Torino Primavera: per la finale di Coppa Italia c’è bisogno anche del pubblico

Torino Primavera: per la finale di Coppa Italia c’è bisogno anche del pubblico

Giovanili / La sfida non si giocherà al Filadelfia, ma ciò non la spoglia della sua importanza: serviranno squadra e pubblico per tornare a giocarsi il trofeo

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Il Torino Primavera l’aspetta da 16 anni, la finale di Coppa Italia Primavera: era il 2002, e i granata guidati da Fabio Quagliarella, superarono la Juventus nel doppio derby di semifinale approdando all’ultimo atto della competizione, dove a vincere fu però il Lecce. Da allora, mai i granata sono arrivati in fondo al torneo, e il successo manca dal 1999: ecco perché la sfida di domani contro la Roma rappresenta per certi versi un appuntamento storico.

NIENTE FILA – Un appuntamento che probabilmente avrebbe meritato un altra cornice: la gara non si giocherà tra le mura del Filadelfia, ma a Grugliasco, causa impegni concomitanti con la prima squadra nel Tempio granata. Una scelta su cui hanno detto la propria sia la Maratona prima di Torino-Benevento della prima squadra, sia Serino Rampanti nel suo consueto spazio sulle colonne di Toro News. La scelta è caduta sul Comunale di Grugliasco, il cui campo sintetico è certamente più presentabile del malandato terreno del “Don Mosso” di Venaria. Un impianto piccolo che non potrà creare la partecipazione che ci sarebbe stata al Filadelfia. Ma questo non dovrà distrarre il popolo granata dall’eccezionalità dell’evento e dall’entusiasmo di spingere i ragazzi granata alla ricerca del pass decisivo.

LA ROMA SULLA STRADA – L’impresa è possibile: ad affrontare i granata ci sarà una Roma sì forte, ma contenuta all’andata sull’1-1 in campo capitolino da una prestazione di cuore e sacrificio; un pareggio con gol che per la regola delle reti segnate in trasferta mette il Torino un piede avanti nella corsa al traguardo. Ma giocare a speculare contro la terza forza del campionato sarebbe follia: i ragazzi di Coppitelli sono chiamati ad un’altra grande prestazione per piegare la resistenza dei giallorossi e andarsi a giocare le proprie carte contro una tra Atalanta e Milan.

VINOVO, ITALY - NOVEMBER 29: Torino Celebrating during the TIM Cup Primavera match between Juventus U19 and Torino FC U19 at Juventus Center Vinovo on November 29, 2017 in Vinovo, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)
VINOVO, ITALY – NOVEMBER 29: Torino Celebrating during the TIM Cup Primavera match between Juventus U19 and Torino FC U19 at Juventus Center Vinovo on November 29, 2017 in Vinovo, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

TORO A TUTTA – Il tecnico granata – e grande ex della sfida – ha apparecchiato la squadra al meglio, facendo riposare le primissime linee nella trasferta ostica in casa dell’Atalanta e preparandosi a mettere in campo la migliore formazione possibile. Perché in questo momento la Coppa Italia è l’unico obiettivo in testa. E per agguantare un traguardo che manca da 16 anni, non bisogna badare a risparmiarsi, né squadra né pubblico. No, neanche a Grugliasco.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. tric - 7 mesi fa

    Speriamo anche di farcela, ma non sarà facile, visto che in superiorità numerica ci siamo fatti raggiungere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. serginho - 7 mesi fa

    Mi girano non poco i cosidetti. Perchè non al Filadelfia!? Mi sembra che le prestazioni della nostra Primavera meritino più attenzioni da parte della Società. Non basta annunciare continui colpi di mercato per rinforzarla e poi non dargli un palcoscenico importante per questa semifinale.
    Aggiungo anche che mi piacerebbe vedere arrivare in prima squadra qualche prodotto del nostro vivaio visto che abbiamo dei buoni elementi e poi, magari, farli anche giocare. Per ora si è visto poco di tutto questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy