Torino, De Silvestri: impegno ma anche indecisioni, a destra serve più qualità

Torino, De Silvestri: impegno ma anche indecisioni, a destra serve più qualità

Focus On / Il terzino ha avuto un rendimento altalenante, sia in questa stagione che in quella passata. Per il prossimo anno serve un titolare

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Tutti sotto esame: con l’obiettivo del settimo posto ormai lontano, il Toro – per stessa ammissione di Mazzarri, l’allenatore, e di Cairo, il presidente – utilizzerà le partite che restano nella stagione per valutare i calciatori attualmente a disposizione e decidere sulla loro permanenza. Andiamo, quindi, ad analizzare singolarmente le posizioni dei vari elementi della rosa del Torino: impossibile dire con certezza, oggi, quale sarà il loro futuro, possibile invece evidenziare quali sono le premesse.

In casa Torino è tempo di riflessioni importanti, visto il periodo assai negativo che sta affrontando la squadra granata, alle prese con quattro sconfitte consecutive che hanno stoppato le speranze di trovare un posto in Europa League. Tra le riflessioni, che riguarderanno tutti i giocatori della rosa,c’è anche un ragazzo sul quale bisognerà prendere una decisione definitiva. È Lorenzo De Silvestri, terzino destro del Toro arrivato per volere di Sinisa Mihajlovic.

Torino FC v Juventus - Serie A

RENDIMENTO – Le prestazioni di De Silvestri, fin dalla scorsa stagione quando arrivò in granata, sono state decisamente altalenanti. Il giocatore è riuscito a segnare anche gol importanti nel corso del suo periodo al Toro, ma le buone gare sono state accompagnate anche da errori grossolani (per rimanere a tempi recenti, il mancato intervento che ha permesso a Valoti di segnare la rete decisiva a Verona) e partite sotto tono (il derby contro la Juventus, ma anche il match con la Fiorentina, sebbene fosse acciaccato). In più la tendenza del ragazzo a concedere diversi rigori è costata cara più volte al Torino tra cui, quest’anno, l’intervento su Grassi contro la Spal che è costata la vittoria alla squadra granata: sono errori che la squadra granata non si può permettere, e su questo vanno fatte delle riflessioni.

Torino FC v Udinese Calcio - Serie A

SITUAZIONE – De Silvestri ha un contratto con il Toro che durerà fino al 2020, quindi Mazzarri può fare affidamento su di lui anche per la prossima stagione. Viste le incertezze palesate, il ruolo di laterale destro è una di quelle posizioni per le quali il Torino dovrebbe pensare al reperimento di un’alternativa, che possa permettere all’ex Sampdoria di fare la riserva che, in caso di necessità, può dare il suo importante contributo. In particolare se il tecnico ha intenzione di adottare la soluzione tattica del 3-5-2: De Silvestri può servire, avendo già ricoperto il ruolo di esterno a tutta fascia in diverse occasioni in carriera, ma un laterale con meno passaggi a vuoto in fase difensiva e con più coraggio nell’attaccare può comunque essere uno degli obiettivi del Toro nella prossima stagione. Per riuscire a crescere e fare un step in avanti servono giocatori che possano dare sicurezze in qualsiasi momento della partita, ed in ogni partita.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13746076 - 2 mesi fa

    Impegno si, ma limiti grossi. Via a giugno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. drino-san - 2 mesi fa

    Non sono d’accordo nel definire altalenanti le prestazioni do De Silvestri. Ha sempre costantemente fatto cagare. Un giocatore pessimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. geggio - 2 mesi fa

    Non sa mai saltare l’uomo sa solo passare la palla indietro e si addormenta in difesa ,…restituitelo al mittente !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 2 mesi fa

    Bisogna mandarli tutti a casa.Un bidone è un bidone,due bidoni sono due bidoni,undici bidoni sono il Toro + tre dirigenti incompetenti che rotolano i bidoni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pier - 2 mesi fa

    avete ragione avanti con i giovani che hanno la voglia non i Cocchi di mi ha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rokko110768 - 2 mesi fa

    Ammirevole l’impegno ma i limiti sono evidenti oramai. Al più una riserva come lo era lo scorso anno con Zappacosta. Meglio se ceduto a fine stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-2836053 - 2 mesi fa

    Una bella mossa tecnica ma anche d’immagine sarebbe riportare Matteo Darmian a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 2 mesi fa

      mossa d’immagine? per riportarti Darmian a casa devi tirare fuori 30milioni e 4milioni di ingaggio! per non tarpare le ali al buon Matteo avresti dovuto offrirgli un contratto con i controfiocchi prima e costruire una squadra intorno. Solo in questo modo si trattengono i giocatori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 2 mesi fa

        esattamente come si doveva e poteva fare per Zappacosta

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. FanfaronDeMandrogne - 2 mesi fa

    …per il prossimo anno serve farlo fuori…ed affidare il ruolo ad uno dei Nostri Giovani e farlo crescere….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 2 mesi fa

      Fanfaron, condivido la tua campagna, ma qui di giovani buoni c’è poca roba. Il settore giovanile non viene considerato, i buoni sono da comprare fuori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
11
Articolo successivo

Recupera Password

accettazione privacy