Il Torino da trasferta all’ultimo ostacolo: con la Lazio per un girone senza ko

Il Torino da trasferta all’ultimo ostacolo: con la Lazio per un girone senza ko

Verso il match / Se i granata non dovessero perdere domani, finirebbero il girone d’andata senza essere mai stati sconfitti fuori casa

di Redazione Toro News

Sta per concludersi il girone d’andata, e il Toro di Mazzarri è ancora imbattuto in trasferta. Arrivare a metà campionato senza ko in trasferte sarebbe certamente molto significativo e ora l’ultimo ostacolo in tal senso è la Lazio di Simone Inzaghi. Walter Mazzarri che arriva al match di domani con i ritrovati Sirigu e Djidji: il portiere sardo ha recuperato dal trauma lombosacrale rimediato nel derby contro la Juventus e il difensore ivoriano rientra dopo una contusione al muscolo ricevuta durante un allenamento nei giorni precedenti. Ora tocca al tecnico granata decidere se mandarli in campo dal 1’ o tenerli in panchina a scopo precauzionale.

LEGGI: Mazzarri pre Lazio-Torino: “Guai a chi pensa alle vacanze”

I PERCHE’ DELL’IMBATTIBILITA’ – Non è mai successo, nell’era del campionato con i tre punti, che il Toro abbia terminato il girone di andata imbattuto in trasferta. In questa prima parte di campionato ci sono stati anche diversi pareggi fuori casa abbastanza deludenti (Sassuolo, Cagliari e Bologna soprattutto) in cui i granata hanno dominato la partita, senza riuscire però a portare a casa tre punti che sarebbero stati fondamentali per la classifica, considerando che ci sono tante squadre in lotta per l’Europa e ogni punto perso potrebbe risultare determinate. Tuttavia la capacità di fare punti fuori casa è un dato da accogliere positivamente perché indica compattezza difensiva e anche la capacità della squadra di Mazzarri di imporsi in trasferta sul piano del gioco lontano dallo Stadio Olimpico Grande Torino, che non è mai facile.

FATTORE AMBIENTALE – E’ anche vero che i granata non hanno giocato sui campi di Juventus e Napoli (sicuramente le trasferte più difficili), ma sono andati a Milano, contro Inter e Milan, e a Genova, contro i blucerchiati,  senza tirarsi indietro e giocando ottime partite. Altresì è evidente come per i granata il fattore ambientale avverso sia stato spesso una spinta motivazionale in più piuttosto che un qualcosa di sfavorevole. Ora l’Olimpico di Roma dirà se i granata riusciranno a raggiungere questo importante traguardo concludendo il girone di andata imbattuti lontano da casa loro.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14052178 - 4 mesi fa

    Una toccata di palle non guasta! SGRAT!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy