Il Toro riparte dal Filadelfia: il primo allenamento tra conferme e acquisti mancati

Il Toro riparte dal Filadelfia: il primo allenamento tra conferme e acquisti mancati

Il punto / Tutto pronto per il primo allenamento della stagione 2018/2019: si parte alle 17!

di Nicolò Muggianu

3,2,1 si comincia! È partito il conto alla rovescia per il via alla nuova stagione del Torino. Una stagione che prenderà ufficialmente il largo questo pomeriggio alle ore 17, rigorosamente “a casa”. Quel Filadelfia che farà da palcoscenico e cornice ad un abbraccio collettivo, una giornata che permetterà ai tifosi di dare la carica ai propri beniamini in vista della stagione 2018/2019. Tanta attesa, tanta euforia ma anche qualche delusione legata a un calciomercato che stenta a decollare.

Un solo volto nuovo, quello di Armando Izzo, arrivato dal Genoa per 10 milioni di euro ma anche tanti giocatori soltanto di passaggio (LEGGI QUI). Non ci saranno i veterani Burdisso e Molinaro, oltre Milinkovic-Savic ormai promesso sposo della Spal. Insomma, è sempre il solito vecchio Toro. Un calciomercato quasi immobile, influenzato in maniera decisiva dalle telenovele legate a Bruno Peres e Verissimo. Chi sperava di riabbracciare l’ex numero 33 si è dovuto ricredere: nessun coast to coast Brasile-Italia per il classe 1990, che ha preferito rimanere in patria – al San Paolo (LEGGI QUI) – per motivi familiari. Ancora da decifrare invece la trattativa per il centrale di proprietà del Santos. L’accordo con l’entourage del giocatore è stato raggiunto da tempo, ma il muro contro muro intrapreso dalla società brasiliana rischia di far perdere la pazienza al Torino. Emblematiche in tal senso le parole di Urbano Cairo, che nella serata di ieri ha dichiarato: “Per Verissimo abbiamo fatto di tutto e di più, poi essendo adesso pronti per andare in ritiro non è che possiamo aspettare settimane e settimane“. Verità o strategia?

Se da un lato c’è la delusione per un mercato che non decolla, dall’altro c’è la soddisfazione (o consolazione) di aver confermato i pilastri dello scorso anno. Sirigu, Nkoulou, Baselli, Iago Falque e Belotti; il messaggio è chiaro: la colonna vertebrale della squadra non si tocca. Un elemento di discontinuità se si analizzano le ultime sessioni di calciomercato e che indubbiamente contribuirà ad alimentare le speranze di coloro che, nonostante tutto, continuano a vedere il bicchiere mezzo pieno. Ormai ci siamo, è tutto pronto: oggi pomeriggio comincerà ufficialmente la nuova stagione. Con quali premesse? Buone, buonissime secondo Cairo. L’aria che si respira tra i tifosi però non è altrettanto ottimistica. Ma il Toro è anche questo: esserci, nonostante tutto. La speranza è che, almeno nel giorno del ritrovo, si possano mettere da parte le critiche (seppur motivate) e lasciare spazio a un unico grande abbraccio dedicato a chi, che come ogni anno, ha estremo bisogno del sostegno del suo popolo.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. RifiutoUrbano - 2 settimane fa

    Ma Damascan che fine ha fatto lo hanno mandato in una cooperativa per migranti profughi?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 2 settimane fa

    Solo per la maglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bilancio - 2 settimane fa

    Chiedo scusa, ma chi e’ di Torino mi sa dire quanto freddo fa…la tribuna e’ gremita ..ma sono tutti col cappotto??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FanfaronDeMandrogne - 2 settimane fa

      …oggi a Torino, intorno alle 17:00, nevicavano fiocchi da un kilo…!!! 😀 😀 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 2 settimane fa

        :))))))

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 2 settimane fa

      Non ho parole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. KanYasuda - 2 settimane fa

      “Tribuna” gremita, per l’avvio della nuova Stagione.
      Popolo Granata sempre più Unito (come in foto).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Scott - 2 settimane fa

    Mi son rotto i coglioni a rompere l’uovo di pasqua senza sorpresa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andrea Valentino - 2 settimane fa

    Dattero novità?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Junior - 2 settimane fa

    sono d’accordo. é vero possiamo criticare il presidente e la sua politica ma dobbiamo sempre sostenere i giocatori, soprattutto se ci mettono l’anima. spero solo che WM sia bravo a far questo ma credo siamo sulla buona strada. le ultime partite di campionato ho visto il gruppo che giocava.
    non credo ci sia tanto da cambiare, ma da completare si. un degno sostituto del gallo a buon bisogno (magari a questo punto Edera potrebbe esserlo) e, soprattutto il centrocampista che pensa e imposta. il carro armato di Miha é stato in fallimento. abbiamo bisogno di piedi buoni e piú cross dale fasce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy