La linea di Mazzarri: Filadelfia a porte aperte? “Sì, ma gli allenamenti siano rispettati”

La linea di Mazzarri: Filadelfia a porte aperte? “Sì, ma gli allenamenti siano rispettati”

Il tecnico granata ha spiegato le motivazioni dietro ai tanti allenamenti blindati al Filadelfia

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Lo si era fatto notare, su queste colonne: il Filadelfia è ultimamente sempre blindato. Dal 12 marzo ad oggi, nessun allenamento è stato svolto a porte aperte per i tifosi, nemmeno il primo della settimana, che solitamente vedeva il pubblico autorizzato ad assistere alla seduta della squadra perchè non caratterizzato da prove tattiche da tenere legittimamente nascoste. Questo – chi vive il Toro da anni lo sa – tradisce lo scopo ultimo per cui il Filadelfia è rinato: non solo un centro sportivo adeguato per gli allenamenti della prima squadra e le partite della Primavera, ma il fulcro dell’attività della società e un punto di riferimento per i tifosi. Mazzarri, nella conferenza stampa di oggi, è stato sollecitato sul tema. Anche perchè la stagione volge al termine e, come è stato giustamente fatto notare in sala stampa, un allenamento a porte aperte perchè la squadra possa congedarsi dai tifosi potrebbe essere una buona idea.

filadelfia torino

E il tecnico ha fornito risposte comprensibili. Non si tratta solo di impedire a spie di provenienza varia di scoprire quali atteggiamenti tecnico-tattici la squadra prepari per la partita successiva. L’altro motivo principale per cui gli allenamenti sono stati off-limits per tutto questo tempo è stata l’intenzione di evitare episodi che si erano verificati nelle ultime occasioni in cui gli allenamenti erano stati svolti a porte aperte. Da qualche intemperanza dei tifosi – tra contestazioni aperte e non – a qualche virgolettato “rubato” ad alcuni giocatori che era finito su siti e giornali. Insomma, il messaggio dell’allenatore è stato chiaro: ben vengano le porte aperte, ma occorre che tutti mantengano un certo atteggiamento, rispettoso del lavoro della squadra. Concetto del tutto comprensibile. Diamo ragione dunque a Mazzarri, aspettando che venga concessa la possibilità di tornare a vedere un Filadelfia a misura di tifoso.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13782778 - 2 mesi fa

    Contestuali chi deve essere contestato cioè cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Comunico a tutti i tifosi che la domenica quando il TORO gioca in casa le porte dello stadio GRANDE TORINO sono apertissime.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. michelebrillada@gmail.com - 2 mesi fa

    la smetta di prendere per il culo i tifosi ( che devono disertare una volta per tutte lo stadio )io faccio parte di un gruppo di 14 persone che non rinnoverà l’abbonamento fino a quando non sarà aperto il filadelfia e se i fenomeni pallonari superpagati si sentono offesi da qualche contestazione devono andare a lavorare alla fiat in linea di montaggio e non divertirsi a giocare a calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13746076 - 2 mesi fa

    Anche i tifosi vanno rispettati però … Aprite almeno un paio di giornate il Fila per gli allenamenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 2 mesi fa

    Se fossimo bravi a giocare a calcio quanto creare polemiche inutili a Torino saremmo sicuramente in EL

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 2 mesi fa

      Anche in Champions, io per primo :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 2 mesi fa

        Secondi in classifica, dietro ai ladri

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. marcocalzolari - 2 mesi fa

    Le ragioni di Mazzarri sono comprensibili, vuole lavorare e migliorare la squadra. Penso che se noi tifosi saremo rispettosi del lavoro ci saranno sedute a porte aperte.
    Resta il fatto che le ragioni di Mazzarri sono da ricercare nella voglia di vincere, e io non posso che essere d’accordo su questo. Ho estrema fiducia nel progetto del Mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. steacs - 2 mesi fa

    i tifosi invece non vanno rispettati… (e non ce l’ho con Mazzarri ovviamente, o per lo meno non ancora…).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy