Lazio-Torino 1-3, la moviola: mani di Falque? Ecco perchè non è uno scandalo

Lazio-Torino 1-3, la moviola: mani di Falque? Ecco perchè non è uno scandalo

Moviola / Gli episodi arbitrali più discussi del match dell’Olimpico tra gli azzurri di Inzaghi e i granata di Mihajlovic

di Redazione Toro News

Si conclude con un sorprendente 1-3 la partita, valevole per la sedicesima giornata di Campionato Serie A TIM, tra la Lazio di Simone Inzaghi e il Torino di Sinisa Mihajlovic.  Il direttore di gara designato per l’incontro dell’Olimpico era Pietro Giacomelli della Sezione AIA di Trieste. Il fischietto friulano, coadiuvato rispettivamente dagli assistenti Passeri e Crispo, con IV uomo Chiffi e alle postazioni Var Di Bello e Carbone, è stato protagonista di alcuni episodi discussi nel corso del match. Anzi, a dire della Lazio – insorta nel post-partita tramite la voce del diesse Tare e del tecnico Inzaghi – avrebbe chiaramente condizionato il match a favore dei granata.

Pronti via e i biancocelesti reclamano subito un rigore. È il 10′ di gioco e De Silvestri intercetta con il braccio in area di rigore un pallone diretto verso il centro. Giusta l’interpretazioni di Giacomelli che non ritiene ci siano gli estremi per il penalty: il terzino tocca prima con la coscia e poi con il braccio. Al 38′ l’assistente di Giacomelli sbandiera un fuorigioco a Immobile, lanciato ottimamente a rete da un filtrante di Luis Alberto. Rivedendo le immagini però, la posizione del numero 17 biancoceleste sembra regolare: chiamata complessa.

In chiusura di primo tempo, al 45′, l’episodio che condizionerà il match: Iago Falque intercetta con il braccio un cross di Immobile all’interno dell’area di rigore. Vibranti le proteste dei padroni di casa, che chiedono a Giacomelli di consultare il VAR. L’azione si chiude con lo stesso Immobile che colpisce il palo e sfoga tutta la sua tensione rifilando una mezza testata (o piuttosto un colpo tra guancia e spalla) a Burdisso che lo aveva provocato. A questo punto, una volta fermato il gioco, il fischietto friulano consulta la moviola. La decisione sorprende tutti: rosso diretto a Immobile e non è calcio di rigore.

Qui vanno separate le due circostanze. Il ds biancoceleste Igli Tare è insorto nel post partita (LEGGI QUI): “Anche Burdisso è andato dall’arbitro a dire che Immobile non lo aveva toccato, ma ha deciso lui. È uno scandalo, l’arbitro ha guardato al VAR il fallo di Immobile ma non il rigore“. Il fischietto friulano individua nell’atteggiamento dell’attaccante della Lazio, provocato da Burdisso (che avrebbe dovuto essere ammonito), un ‘gesto violento’ con l’aggravante della ‘reazione’, seppure la forza del colpo sia irrilevante. Situazione opinabile ma il rosso pare esagerato.

Per quanto riguarda il precedente rigore reclamato dalla Lazio: analizzando le immagini si nota come Iago Falque tenga  il braccio largo all’interno dell’area di rigore. Non si discute ovviamente il fallo di mani, e concedere il rigore sarebbe stato evidentemente comprensibile, ma Giacomelli – ottimamente posizionato – reputa il tocco involontario. Regolamento del gioco del calcio alla mano, la decisione può essere ritenuta ragionevole. Esso sottolinea che “Il “mani”, per essere fallo, deve essere intenzionale” e che “I seguenti criteri devono essere presi in considerazione: 1) il movimento della mano verso il pallone (non del pallone verso la mano) 2) la distanza tra l’avversario e il pallone (pallone inaspettato) 3) la posizione della mano non significa necessariamente che ci sia un’infrazione”. La distanza tra il pallone calciato da Immobile e il braccio di Falque è minima e dunque la decisione di Giacomelli non è uno scandalo; implicando la decisione una valutazione soggettiva dell’arbitro, e non trattandosi di un fatto oggettivo, è anche corretto che Giacomelli – che ripetiamo, era ottimamente posizionato e si era fatto un’idea precisa dell’accaduto – non abbia fatto ricorso al VAR per la decisione sul rigore ma solo per il gesto di Immobile su Burdisso.

Il secondo tempo comincia in 10 contro 11 ed è subito dominio granata. Nulla da eccepire per quanto riguarda i gol segnati da entrambe le compagini. L’unico episodio da segnalare nel finale: l’incursione di Acquah che si incunea in area di rigore e viene sbilanciato da Radu. Sarebbe rigore e cartellino rosso, ma il ghanese rimane in piedi e calcia addosso a Strakosha.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Djordy64 - 1 anno fa

    @drino-san: non diciamo cazzateon la testa. : il rigore non c’era perchè palesemente involontario con il braccio di Iago a un metro dal pallone anche meno. In quei casi è discrezione dell’arbitro . L’espuslione di Immobile ci sta tutta perchè è un fallo di reazione intenzionale . Quindi se sei del Toro come spero certe cosa non puoi dirle. Con tutto cio che il Toro ha subito nella sua storia e anche quest’anno con il VAR sarebbe il colmo dare ragione ai piagnoni della Lazio che avrebbero perso anche in 11 contro questo Toro. Ti ricorod che 2 anni fa la Lazio vinse 3-1 in coppa Italia contro di noi allo stesso modo grazie ad un espulsione esagerata o forse inventtata ( Padelli non aveva toccato Klose) e un rigore reagalato ( a loro)
    Anzi loro dovevano chiudere in 9 per il fallo su Acquah che ingenuamente è rimasto in piedi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. csko69 - 1 anno fa

    per completezza di cronaca, nel secondo tempo c’è stato anche un bruttissimo fallo di milinkovic-savic (il loro!) su molinaro…e ci poteva scappare tranquillamente il rosso…SEMPRE FORZA TORO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Semaforo spento - 1 anno fa

    Rigore è quando l’arbitro fischia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. miele - 1 anno fa

    Ad occhio e croce, il tiro di Immobile è partito ad un metro dal braccio di Iago ed ha impiegato circa due decimi di secondo per colpirlo. Se il regolamento stabilisce che questo è rigore, è un regolamento demenziale. Iago, in quella dinamica di intervento non poteva certo amputarsi il braccio e non ha assolutamente cercato di colpire il pallone, ma ne è stato colpito. I commenti TV sono stati semplicemente vergognosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 1 anno fa

    Se non la testata non la dava immobile…. Gliela davo io!!! Grande toro ieri sera e… Si fottano quelli che già parlavano di scudetto! Forse anche il tanto osannato Inzaghi una calmata se la deve dare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      ….dopodichè… l’arbitro era a due metri, Iago aveva i piedi quasi contro Immobile al momento del cross… il regolamento dice che se è la palla ad andare contro il braccio e non viceversa si giudica involontario e quindi non c’è nemmeno bisogno del var. I laziali lo hanno invocato e il var è arrivato, con tanto di espulsione di quel rimbambito di Ciro… senza il var avrebbero finito in 11 e… avrebbero perso lo stesso!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 1 anno fa

        senza l’espulsione non lo sappiamo come sarebbe andata a finire. di certo anche 11 contro 11 abbiamo giocato meglio, poi se ciro è un truzzo che fà ste cose con 25 telecamere e 4 arbitri che sezionano tutto quello che fai…..fosse ancora stato granata la testata gliela davo io, non è un comportamento ammissibile da parte di un professionista. per il rigore hai ragione, si poteva dare, ma non è uno scandalo non darlo, visto che è a discrezione dell’arbitro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 1 anno fa

          se sei più forte le partite le porti a casa anche in 10… ieri la Lazio non era più forte di noi e si è visto chiaramente quando sono rientrati nel secondo tempo… solo nervosismo e idee azzerate, peggio ancora che nel primo tempo dove, 11 contro 11, meritavano già di chiudere sotto.
          Se ieri sera fossi stato un tifoso della Lazio, avrei rivisto il Toro sconclusionato di certe occasioni, incapace di tenere in mano la partita, vedi le 4 palle goal concesse in meno di mezz’ora…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. judas - 1 anno fa

    ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. judas - 1 anno fa

    ciao ragazzi è la prima volta che scrivo, volevo solo dire che Immobile mi ha rotto le balle, da un ex non me lo sarei proprio aspettato. E’ giusta l’espulsione, se non altro per il gesto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. giova85 - 1 anno fa

    due o tre anni fa qui a Torino hanno palesemente fottuto il passaggio del turno in coppa Italia, sono poi arrivati anche in finale…
    quella sera ci fu annullato un gol regolare e fummo lasciati in 10 per espulsione del portiere che aveva anticipato Klose e deviato pure il pallone prima di toccare il merda…
    lo scorso anno sempre qui a Torino hanno picchiato come dei fabbri e parolo andava espulso per doppio giallo quando eravamo sull’uno a uno. la partita è finita 2a2!
    adesso che piangano sti merdosi supponenti fottuti!
    e soprattutto sucate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. piroldo64 - 1 anno fa

    Per me il rigore ci stava tutto, così come l’espulsione di Immobile. Mi soffermerei invece sull’errore tattico di Inzaghi (ebbene si, non solo Sinisa a volte fa cavolate). Nel secondo tempo la Lazio, pur in inferiorità numerica, ha pressato alta cercando con rabbia il gol, anziché mantenere un assetto più prudente. Questo le è costata la partita, molto più del rigore, così come ha pagato a caro prezzo la gestione scellerata dei cambi. Buon per noi, che comunque ieri sera abbiamo giocato una buona partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. torinodasognare - 1 anno fa

    Voglio essere onesto, guardate…mi voglio proprio esprimere con pacatezza ed obiettività verso tutto lo staff della Lazio:
    SUKAAATEEEE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Spygor - 1 anno fa

    Acquah,doveva lasciarsi andare,rigore e espulsione di Radu,non bisogna regalare nulla a questa gente che sa solo lamentarsi e piangere.Dico anche di più,le affermazioni di Tare e di Inzaghi,spero vengano sanzionate!Non se ne può più di questa gente che piagnucola sempre….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. daunavitagranata51 - 1 anno fa

      giusto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. daigoro - 1 anno fa

    Ma su quale pianeta vivete’? se c’e’ il rigore non ci sara’ di conseguenza l’espulsione essendone una causa di tale.E poi per una volta che ci gira bene voi fate le pulci???? ma sparatevi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 1 anno fa

      Non importa se è conseguenza. Quei gesti vanno sanzionati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. granata - 1 anno fa

    Certo siamo stati egevolati dall’ epsulsione di Immobile (che però ci stava, lui fa lo spaccone e ogni tanto ci lascia le penne). Ma il Toro di ieri non era quello visto nelle precedenti domeniche. Ha giocato come contro l’ Inter, lo definirei puntiglioso, caparbio e anche con maggiore equilibrio. D’ altronde, l’ 11 mandato in campo era decisamente rinnovato. Mi rimane qualche perplessità sulla fisicità del nostro centrocampo, che infatti è stato a tratti in difficoltà contro le ripartenze della Lazio. Berenguer è molto leggerino e insieme a Valdifiori (preciso, ma lento) e Baselli (non certo un corazziere) non garantisce il necessario contenimento. Buon per noi che Rincon ha sfoderato la sua migliore partita da inizio stagione. Mi spiace per Lijajc, perchè lo ritengo un gran talento e riconosco che Mihajlovic ha avuto molto coraggio a mandarlo in tribuna. Speriamo che metta la testa a partito. Insomma, godiamoci questa vittoria, ma senza l’ illusione di avere risolto tutti i nostri difetti. Una prova del nove l’ avremo contro il Napoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. granata - 1 anno fa

    Ho rivisto più volte il filmato del tocco di mani di Iago falque e non sono assolutamente convinto che sia rigore. Non c’ è assolutamente volontarietà, vista la vicinanza tra Immobile e Iago falque, nè la mano va verso il pallone, ma viceversa. Come dice l’ articolista, il regolamento parla chiaro. Il problema è che gli arbitri non lo applicano e, per evitare contestazioni da parte del pubblico di casa o delle big, appena la palla cade su braccio o mani di qualcuno fischiano. In Juventus-Inter anche un difensore bianconero ha toccato con la mano in area una palla diretta a rete senza essere penalizzato col rigore. Nel dopo partita di Sky, il giornalista commentatore ha detto la stessa cosa: “Certi mani in area non andrebbero mai fischiati”. Diversa la valutazione sul fallo di reazione di Immobile. E sottolineo la parola “fallo”, perchè l’ irregolarità c’ è stata, ma forse bastava un cartellino giallo. Comunque, Ciro ogni tanto queste cose le combina: si fece espellere per una fesseria nel 2014 in un Torino-Parma decisivo per acchiappare il sesto posto valevole per l’ Europa League (ci andammo lo stesso per le irregolarità di bilancio del Parma).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. WGranata76 - 1 anno fa

    A mio avviso il rigore è netto, ma il rosso sacrosanto e quindi le polemiche della Lazio abbastanza esagerate.
    Chi gioca a calcio o è nel settore sa bene che se vai incontro al giocatore piazzandoti a braccio largo è 9 volte su 10 intenzionale. Diciamo che si fa gli gnorri essendo vicino e si allarga il braccio. Gli attaccanti spesso peccano nel movimento delle braccia, diversamente dai difensori che non a caso incrociamo le braccia dietro o le tengono tese lungo il corpo per evitare il mani.
    A mio avviso Iago ci ha provato, arrivato in ritardo in copertura e allarga, però la velocità del pallone e la distanza non ampia traggono in inganno l’arbitro. Al contrario mi sarei parecchio incavolato per un rigore simile contro.
    Il rosso in egual misura ci sta tutto, indipendentemente dall’entità del danno , perchè il gesto è di reazione e anche di natura violento. Quindi reazione e comportamento antisportivo. A volerla dire tutta poteva starci anche un giallo per provocazione di Burdisso.
    Ma in ogni caso gridare ai quattro venti scandalizzati è un pò troppo, specie perchè noi siamo stati vittime almeno di due episodi della VAR e uno addirittura tecnico da far ripetere la partita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 anno fa

      Rigore netto ed espulsione quanto meno “severa” visto che alla fine immobile evita di dargli una testata come confermato dallo stesso Burdisso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. annalisamichelini6_758 - 1 anno fa

        Ok per il rigore e magari anche giallo a Burdisso per provocazione, però il fatto che Immobile “eviti” di dargli una testata non significa che è stato bravo e quindi non doveva essere sanzionato: è un gesto che non può e non deve fare, punto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 anno fa

          infatti non ho detto che nn andava espulso ma è “severa”.
          X nn esacerbare gli animi dopo un rigore francamente netto poteva lasciar correre (è stato chiamato dal var) o ammonire entrambi.
          Francamente l’ho trovata eccessiva e se fosse successo a noi avrei detto lo stesso

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. WGranata76 - 1 anno fa

        Da regolamento il comportamento minaccioso è sanzionabile con rosso diretto, anche se risulta possibile irrilevanza del danno della testata, che si profila nel caso “comportamento violento”, la casistica prevede il rosso comunque.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. drino-san - 1 anno fa

    Quello di Falque era rigore tutta la vita, ha proprio messo la mano altro che ingenuità. Anche il rosso di Immobile è troppo fiscale. Comunque che nessuno rompa le palle per una volta che ci è andata bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Golfo - 1 anno fa

      stai zitto gobbo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. CresciutoaPaneeTORO - 1 anno fa

    Può andarci di culo una volta anche a noi o dobbiamo farne un caso di stato??? Immobile aveva solo da non fare tanto lo spaccone, non avrà tirato una testata ma il gesto era quello, e comunque la spallata in faccia a burdisso l’ha tirata, non capisco tutto questo scandalizzarsi per un’ espulsione GIUSTA, dei vari opinionisti mediaset/sky. Fosse successo a skriniar/Bonucci o Chiellini nessuno avrebbe avuto niente da dire…sono veramente NOIOSI, dovrebbero fare un campionato con le solite 4/5 così non romperebbero tanto i cojones.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy