Mondiali, rischio taglio, rinnovi: Toro, qui nessuno può mollare

Mondiali, rischio taglio, rinnovi: Toro, qui nessuno può mollare

Il fatto / Ecco i motivi per cui prove di squadra come quelle viste contro Verona, Roma (nel secondo tempo) e Fiorentina non sono più ammissibili

di Redazione Toro News

IL RISPETTO

moretti

“I calciatori hanno di per sè grandi motivazioni, a prescindere dalla classifica. Basta avere rispetto per sè stessi, per i compagni, per i tifosi e per chi li paga”. Lo ha affermato non uno qualsiasi, ma Emiliano Moretti, uno che può insegnare a chiunque quale sia il comportamento da tenere dentro e fuori dal campo per un calciatore. Molti suoi compagni non sono sembrati pensarla nello stesso modo, a giudicare dalle ultime partite del Torino: il primo tempo di Verona, il secondo tempo di Roma, il primo tempo del match contro la Fiorentina hanno mostrato una squadra improponibile in primis per voglia e personalità. Ma ci sono tanti motivi per cui, anche se l’obiettivo europeo è quasi sfumato, i calciatori del Torino non possono permettersi altre prove simili. Oltre all’intoccabile concetto delineato da Moretti, s’intende.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ospunda - 4 mesi fa

    Valdifiori, Obi, Acquah e Ichazo da piazzare subito, se qualcuno li prende a un prezzo almeno decoroso. Moretti rinnovato un altro anno. Speriamo che Ljajic e Niang facciano un gran mondiale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 4 mesi fa

      Quest’anno infatti tifo serbia & senegal 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 4 mesi fa

    L’articolo cmq presuppone che freghi a qualcuno di restare a Torino, società che ha cambiato tre allenatori e cinque moduli di gioco in tre anni, una società che se ne frega di vendere tutti i capitani degli ultimi anni, che se ne frega di vendere bandiere e che del toro ha solo i colori e un tot di folklore finalizzato al marketing e a vendere abbonamenti, ma niente del toro che fu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 4 mesi fa

    L’articolo cmq presuppone che freghi a qualcuno di restare a Torino, società che ha cambiato tre allenatori e cinque moduli di gioco in tre anni, una società che se ne frega di vendere tutti i capitani degli ultimi anni, che se ne frega di vendere bandiere e che del toro ha solo i colori e un tot di folklore finalizzato al marketing e a vendere abbonamenti, ma niente del toro che fu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robinhood_67 - 4 mesi fa

    c’è anche un problema gravissimo: se nella rosa della prima squadra sono 25 giocatori, se includiamo anche magazzinieri, personale medico, assistenti, ufficio stampa, segretarie… insomma, arriviamo a una cinquantina di persone?
    perché altrimenti, al ritmo di un caso al giorno, al Toro, Tuttosport rischia di non aver più niente da inventare già a maggio.
    Fate qualcosa! :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christhrash 68 - 4 mesi fa

      Ma perchè ? C’è ancora qualcuno che legge Tuttosport ? Mah !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torinodasognare - 4 mesi fa

    Io passo direttamente all’anno prossimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy