Sampdoria-Torino e la questione Zaza: lo “scippo” estivo brucia ancora

Sampdoria-Torino e la questione Zaza: lo “scippo” estivo brucia ancora

Il retroscena / Sembrava tutto fatto tra Sampdoria e Valencia, poi l’inserimento del Torino. La vicenda

di Nicolò Muggianu

Sono passati ormai 75 giorni, ma la “ferita” inferta dal Torino per Zaza brucia ancora in casa Sampdoria. È un normale pomeriggio di metà agosto quando a Bogliasco già si pregusta l’arrivo dell’attaccante del Valencia. Una trattativa lampo: tutto definito tra le due società. Poi in extremis il banco salta: Zaza ha scelto il Torino. Un capovolgimento di fronte improvviso, che lascia di stucco la società di Ferrero e permette a quella di Cairo di godersi “il colpo dell’estate”.

 

LA VICENDA – Sembrava tutto fatto, poi l’improvviso dietrofront. Accordo raggiunto tra Valencia e Sampdoria sulla base di un’offerta complessiva da 14 milioni di euro: 2 da pagare subito e altri 12 l’anno seguente, con l’attaccante lucano apparentemente pronto a trasferirsi a Genova a titolo definitivo. Ma qualcosa all’ultimo istante va storto. Il Torino continua a lavorare sottotraccia e alla fine riesce a strappare il ‘sì’ del giocatore. Offerta simile – nei termini – quella formulata al Valencia (2 milioni +12 per il riscatto) e contratto di 5 anni al giocatore a 1,5 milioni di euro a stagione. Tutti contenti. O meglio, tutti tranne la Sampdoria. Un epilogo poco fortunato e una metodologia ritenuta poco corretta da parte della dirigenza blucerchiata, che manifestò tutto il proprio dissenso tramite le parole del patron Ferrerro a RadioMonteCarlo Sport: “L’avvocato Bozzo è stato molto scorrettoGli ricordo che le cattive azioni tornano sempre indietro, ma a Zaza auguro il meglio“.

IL RETROSCENA – Una trattativa che il Torino aveva imbastito da tempo, sottotraccia e lontano (ma neanche troppo) dagli occhi indiscreti degli addetti ai lavori. “Stavamo seguendo Zaza da tempo – confermò il presidente Cairo a Radio Sportiva, a poche ore dall’ufficialità – anche se sottotraccia, abbiamo cercato in tutti i modi di assicurarcelo e ci siamo riusciti. Ha scelto e voluto fortemente il Toro“. Parole poi confermate dallo stesso giocatore al momento dell’arrivo a Caselle: “Ho voluto fortemente venire al Toro” disse l’ex Valencia a un gruppetto di ultras giunti nel noto aeroporto torinese per dargli il benvenuto. Insomma: nessun vero e proprio sgarbo parte del Torino. Fu piuttosto decisiva la volontà del giocatore, che preferì il granata al blucerchiato.

OGGI – Da quel 17 agosto ad oggi le cose hanno avuto modo di assestarsi. Zaza non è ancora riuscito ad esprimersi ai massimi livelli al Torino, mentre in casa Samp Giampaolo è riuscito a consolare tifosi e società con un super avvio di Defrel (LEGGI QUI): 5 gol nelle prime 10 giornate, a fronte dell’unico messo a segno da Zaza. Non male. Intanto è partito il conto alla rovescia poi, domenica alle 15, scatterà definitivamente “l’ora X”: Zaza farà ritorno a Marassi da ex (2 apparizioni con Sampdoria per lui nel 2010-2011); ed un gol davanti ai suoi ex tifosi – dopo le vicende estive che lo hanno visto protagonista – varrebbe come doppia beffa per i tifosi blucerchiati.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Nicastri - 3 settimane fa

    Glielo avessimo lasciato sto bidone…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13722867 - 3 settimane fa

    I doriani stanno ancora ridendo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14003131 - 3 settimane fa

    Si va beh ma se gioca con il contagocce …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 3 settimane fa

    Non ci dormono la notte x questo “scippo”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vanni - 3 settimane fa

    Stavolta il ladro ha messo mano nella tasca vuota.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. marcohelg_385 - 3 settimane fa

    se non lo fa giocare………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alètoro - 3 settimane fa

    Domenica a Marassi contro la Sampdoria auspico un TORO coraggioso a trazione anteriore con Iago Falque trequartista alle spalle della coppia di attacco Belotti – Zaza. Alè TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tafazzi - 3 settimane fa

      Non farti troppe illusioni, domenica mi aspetto un centrocampo foltissimo. Non mi sorprenderebbe un utilizzo dal primo minuto di Parigini o Soriano, con Iago in supporto della prima punta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 settimane fa

        Soriano speriamo proprio di no

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Vanni - 3 settimane fa

        E Baselli stopper aggiunto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. alexku65 - 3 settimane fa

    Se proprio vogliamo considerarlo un tesoro (cosa che proprio non si attaglia alla realtà) lo scippo sarebbe stato quello dei gobbi del mare nei ns confronti e non viceversa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Oni - 3 settimane fa

    Sai che scippo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy