Sassuolo-Torino: Zappacosta in cerca della definitiva consacrazione

Sassuolo-Torino: Zappacosta in cerca della definitiva consacrazione

Focus on / L’infortunio di Bruno Peres offre un’altra grande occasione al laterale, che dovrà sfruttarla al meglio

1 Commento
Probabili formazioni

Arrivato in estate con l’etichetta di grande colpo di mercato, il destino di Davide Zappacosta è finora stato differente dal suo compagno di avventura Daniele Baselli: se per la mezzala l’ingresso nei cuori granata è stato semplificato grazie alla piena fiducia ricevuta fin da subito da Ventura ed alle prime prestazioni di livello superiore, per il terzino l’inserimento nel collettivo e l’apprezzamento della piazza ha impiegato più tempo. Il suo ingresso tardivo sul terreno di gioco è ovviamente anche collegato al fatto che l’ex Atalanta deve giocarsi costantemente il posto con Bruno Peres, uno dei perni del Torino e di cui Ventura giustamente fa raramente a meno: al netto di questa competizione, Zappacosta ha saputo aspettare le proprie occasioni lavorando per migliorarsi ed entrare al meglio negli schemi del tecnico.

Quando Ventura gli ha dato fiducia, le prestazioni del laterale sono state caratterizzate da una progressiva crescita: tanto nelle prime apparizioni è sembrato impacciato ed ancora non perfettamente inserito nei moduli di gioco, quanto ultimamente ha dimostrato di poter dire la sua e di creare non pochi pericoli sulla corsia destra. Sicuramente un anello fondamentale di questa catena di crescita personale è rappresentato dalla rete segnata nel match interno contro il Genoa: un gran destro da fuori area, di contro balzo, che è di certo valso un’iniezione di fiducia non di poco al giocatore. Anche contro il Frosinone, Zappacosta è entrato per rilevare il dolorante Bruno Peres ed ha offerto buoni spunti mettendo in difficoltà gli avversari sulla sua fascia.

Zappacosta esulta con Bovo dopo la rete capolavoro contro il Genoa
Zappacosta festeggia con Bovo la rete messa a segno contro il Genoa

Ecco che allora la partita di mercoledì, il recupero contro il Sassuolo, diventa fondamentale non soltanto per il Torino nel complesso ma anche specificamente per Zappacosta: l’infortunio di Bruno Peres (LEGGI QUI) non è grave ma sicuramente non gli consentirà di scendere in campo a Reggio Emilia, offrendo così una grandissima occasione al laterale ex Atalanta. L’esterno deve quindi sfruttare al meglio questa chance per cominciare il girone di ritorno nel migliore dei modi: la sua corsa e la sua tecnica possono diventare armi fondamentali per questo Torino, ma solamente se sfruttate nella corretta maniera. Quello di Reggio Emilia sarà quindi un match dall’enorme importanza per Zappacosta, che scenderà in campo con l’obiettivo di conquistare definitivamente il Torino.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …credo che il vero Zappa lo dobbiamo ancora vedere…almeno spero…perchè lo Zappa che ho visto io l anno scorso in 2 o 3 partite con la Nazionale si mangiava la fascia…sicuramente avere davanti un fenomeno come Peres non aiuta…ma sono convinto che Zappa possa dire la sua…che non sarà certo ai livelli di Peres…ma sicuramente può e darà molto di +…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy