Soriano, a Udine un nuovo inizio: Europa e Nazionale gli obiettivi

Soriano, a Udine un nuovo inizio: Europa e Nazionale gli obiettivi

Focus on / Il centrocampista ex Villarreal si sta inserendo in fretta e ora vuole prendersi il Torino

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Arrivato in extremis, Roberto Soriano è uno dei colpi più importanti del calciomercato granata. Insieme a Simone Zaza il centrocampista nato a Darmstadt, che si è presentato ufficialmente ieri ai giornalisti e ai tifosi, ha contribuito ad alzare notevolmente l’entusiasmo dell’ambiente e anche il bagno di folla nell’evento di ieri l’ha dimostrato. Soriano punta a diventare uno dei diamanti di questo Torino e nonostante la condizione ancora precaria, le tre partite disputate finora sono state positive. Anche ad Udine, l’ex Villarreal partirà probabilmente titolare: “Queste tre partite mi sono servite, ora manca poco e poi sarò al 100%”. I friulani sono la sua seconda vittima preferita, avendoli già perforati per tre volte: anche la cabala è dalla sua parte.

CONDIZIONE – Soriano si è inserito in tempi record: pur non essendo ancora al top della condizione, il centrocampista ha già collezionato 3 presenze di cui 2 da titolare. L’infortunio di Baselli ha sicuramente accelerato un processo che, date le pretese tattiche e di corsa di Mazzarri, sarebbe sarebbe stato più lungo. Invece Soriano si sta prendendo il Torino e visto che la condizione ottimale è vicina, il suo rendimento può solo migliorare.

TORO E NAZIONALE –  “Il primo obiettivo è far bene con il Toro, poi la nazionale è una conseguenza.” In un momento di vuoto generazionale, Soriano può puntare al ritorno in Nazionale. Non solo per le sue caratteristiche tecniche, ma anche per l’esperienza accumulata in giro per l’Europa. L’ultima esperienza in Spagna lo ha arricchito: “In Italia c’è più tattica e il livello è alto, anche visto l’arrivo di un grande campione come Cristiano Ronaldo. Ma in Spagna ho imparato a giocare palla a terra e a tentare con più disinvoltura le giocate personali, che lì sono molto apprezzate”. E allora il ritorno in Serie A, e soprattutto al Torino che per sua stessa ammissione è sempre stata una grande squadra, con una grande società alle spalle. Per conquistare obiettivi di squadra, ma anche personali, pur non ammettendolo esplicitamente: a partire da Udine, Soriano vuole prendersi Toro e Nazionale.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eurotoro - 2 mesi fa

    Grande acquisto Soriano…centrocampista completo..fisico..corsa tecnica e gran tiro dalla distanza ..sono sicuro non fara’ rimpiangere il serbo anzi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GlennGould - 2 mesi fa

    Mah, secondo me abbiam preso un assoluto valore aggiunto.
    Tecnico, ha la propensione naturale ad attaccare gli spazi e fornisce un enorme appoggio alla coppia di attaccanti; abbina una buona abilità nel dare equilibrio tattico e fungere da collante tra difesa e reparto offensivo, ha buona elevazione e un ottimo tiro. Insomma, per me una grande operazione di mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

    Soriano mi piace davvero molto. Per quello che si è visto in campo, nonostante una condizione fisica meno buona rispetto ai compagni, ha un ottimo piede, senso della posizione, fisico e voglia di lottare.
    Aspetto di vederlo al 100% per valutare questo centrocampista offensivo/trequartista moderno/esterno d’attacco, e capire se il “vuoto” lasciato da Ljajic in realtà non sia semplicemente un diverso modo di ricoprire un ruolo, quello di collegamento tra centrocampo e attacco, che può essere affidato a un talento estroso e discontinuo o a un fluidificatore costante per impegno e rendimento, con ottima propensione all’inserimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy