Spal-Torino 0-0, Rincon: “Non è stata una bella partita, da entrambe le parti”

Spal-Torino 0-0, Rincon: “Non è stata una bella partita, da entrambe le parti”

Le voci / Il centrocampista: “Dispiace perché sarebbe stata una possibilità di avere più punti in classifica”

di Marco De Rito, @marcoderito

Al termine della gara tra Spal e Torino, ai microfoni di Torino Channel è intervenuto Tomas Rincon. Ecco le sue dichiarazioni: “Prima di tutto sapevamo che non sarebbe stata una partita facile, la Spal in questo momento è una squadra difficile da affrontare. In questo campo le partite diventano sporche con tanti falli e contrasti, non è stata una partita bella da entrambe le parti. Noi comunque dopo  15′ che siamo rimasti in uno in meno, è stata dura, abbiamo avuto anche le nostre occasioni alla fine. Dispiace perché sarebbe stata una possibilità di avere più punti in classifica”.

LEGGI: Emiliano Moretti dopo Spal-Torino: “Inattaccabili sull’impegno, ma l’intento era vincere”

Sull’umore dello spogliatoio: “C’è dispiacere, volevamo una vittoria oggi ma adesso bisogna arrivare compatti in vista della partita contro l’Udinese. Adesso davanti ai nostri tifosi, dobbiamo cercare di conquistare punti contro nella prossima gara. Dovrete aspettarvi un Toro rabbioso, dobbiamo subito rimetterci in moto e recuperare questa partita e trovare i tre punti, perché dopo  c’è una trasferta davvero complicata (Napoli, ndr)”.

“Bisogna sempre mettersi a disposizione per imparare, poi noi abbiamo un bravo mister che ci dà dei consigli. Io sono a disposizione della squadra, mi fa piacere che sono in forma e che possono scendere in campo per aiutare i miei compagni. Dopo l’espulsione siamo stati compatti, sapevamo che c’era un po’ da soffrire ma abbiamo comunque avuto le nostre occasioni. Questo punto varrà di più sempre se si vince con l’Udinese”.

Dove preferisci giocare a centrocampo? “Io ho fatto un po’ tutto nella mia carriera. E’ vero che ho giocato per tanti anni in una mediana a due e mi trovo meglio lì. Ma se devo giocare sia interno che davanti alla difesa mi metto a disposizione, l’importante è la squadra”.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14134097 - 2 settimane fa

    che palle sempre le solite scuse di circostanza…. bla bla bla anche i muri lo sanno che i giocatori stanno facendo di tutto x non andare in Europa League…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ToroSardo - 2 settimane fa

    Rincon regala 15 punizioni a partita, Zaza è totalmente nullo, De silvestri è inutile, il Mister è pietoso. Dirigenti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ToroSardo - 2 settimane fa

    Vergognatevi, Mister ridicolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13814870 - 2 settimane fa

    sempre le stesse parole….ma in fondo non è tutta colpa vostra.. è il vostro Grande Allenatore che vi insegna questo esaltante non gioco. Siamo nauseati. Ma solo i tifosi lo vedono? ?? O in Società dormono? ??Scuse su scuse. Che serve aver vinto con l’Inter??? Voi giocatori state peggiorando sempre di più partita dopo partita. Ognuno in ruolo diverso. A quando Belotti portiere???? Anche quest’anno dobbiamo considerarlo buttato…..Bella roba e Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. michelebrillada@gmail.com - 2 settimane fa

    bravo petrachi fai giocare singo con mazzarri e mandatelo via sto mezzo uomo che non sa di nulla la squadra non sa neanche se la spal aveva o no il portiere e basta basta basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy