Torino-Bologna 5-1, nel segno di Miha: attitudine al pressing e fame di gol

Torino-Bologna 5-1, nel segno di Miha: attitudine al pressing e fame di gol

Analisi a mente fredda / Le premesse per un bel campionato ci sono, anche se sono ancora diverse le disattenzioni da regolare…

6 commenti

E’ stato sicuramente un bel Toro quello che ieri sera, davanti ai propri tifosi, ha regolato con cinque reti il Bologna. Un grande attacco, un’attitudine al pressing per 90′ ritrovata, e un modulo di gioco che pare esaltare le caratteristiche di alcuni interpreti: da Belotti, che se non avesse sbagliato due rigori sarebbe già a quota 6 in campionato, a Baselli, ma anche Acquah e Martinez.

LA SQUADRA – Quel che più risalta della prestazione del Torino contro i felsinei è sicuramente la fase offensiva: la squadra, durante l’estate, ha lavorato tantissimo sulla tattica, per assimilare i nuovi dettami di Mihajlovic, completamente diversi da quelli inculcati per cinque anni da Ventura. Non è affar semplice ribaltare il gioco di un gruppo abituato a schemi e movimenti differenti, ma la squadra in campo ieri sera ha sicuramente dato segnali positivi in questo senso: pressing e “rincorsa” del pallone anche in situazione di vantaggio, e – soprattutto – fame di gol e  di gioco d’attacco che da tempo non si ammiravano sotto la Mole, con Vives e compagni vogliosi di offendere anche dopo il doppio vantaggio. Altra nota positiva, lo spirito di squadra: i granata, dopo il rigore fallito da Belotti, hanno continuato a cercare il numero 9 (vedi ultima rete), e anche Boyé, a tu per tu con Mirante, ha scelto Baselli – autore dell’errore sul gol di Taider – per arrotondare ulteriormente il risultato.

INTERPRETI – Partendo dalla difesa, qualche perplessità la destano ancora i meccanismi dei centrali: la coppia Bovo e Castan (leggi qui) ha fatto sicuramente meglio di Rossettini-Moretti (impiegati contro il Milan), ma la quadra è ancora lontana. Sul gol di Taider, infatti, risalta un’indecisione fatale del brasiliano, che sta comunque lavorando per tornare al top della forma. Bene gli esterni Molinaro e soprattutto De Silvestri, autore di assist e belle sgroppate, e grande, grandissima prestazione del centrocampo: Vives ha giganteggiato in mezzo al campo, facendo il regista come mai in carriera, e anche Benassi e Baselli hanno fatto il loro, con il classe ’92 che ha rimediato all’errore del primo tempo con la seconda rete in due partite. In attacco, Belotti ha fatto quello che voleva, quando voleva, dimostrando una volta di più che questa può essere la sua stagione, e il supporto di Iago Falque – ancora lontano dalla forma perfetta – e Martinez è stato continuo e preziosissimo, con il venezuelano più volte vicino al bersaglio grosso, dopo aver siglato la sua prima rete stagionale.

E’ sicuramente prematuro “cantare vittoria” o urlare alla rivoluzione già vincente, ma una cosa pare certa: questo Toro ha carattere e voglia di dare spettacolo. A Cairo e Petrachi, ora, il compito di completare il mosaico che chiede Mihajlovic…

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro4Ever - 11 mesi fa

    Finalmente non mi sono addormentato a vedere il Toro come ai tempi di Ventura… La stesa differenza tra guardare il Segreto e un thriller mozzafiato!!. Se questo e’ l’inizio spero di vedere i fuochi d’artificio alla fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gatsu7_903 - 11 mesi fa

    Come dicevo in tempi non sospetti diamo tempo al tempo e speriamo di conquistare cio che ci spetta nel minor tempo possibile.
    Sempre forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabry69 - 11 mesi fa

    Beh, devo dire che è proprio il Toro che speravo di vedere quando si ha avuto la notizia di MIHA, sicuramente ancora un cantiere aperto tecnicamente, e si vedrà se e quanto migliorerà, ma come atteggiamento… che dire…. una goduria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Mtrxx - 11 mesi fa

      CONCORDO, aggiungo che ora c’e’ la pausa e una partita abbordabile, c’e’ tempo per sistemare gli equilibri!

      Speriamo ovviamente in un altro paio di innesti..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Fabry69 - 11 mesi fa

        Gia… ma chi va via per far posto a questi innesti?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Fabry69 - 11 mesi fa

          a parte il portiere….

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy