Torino-Chievo, dribbling e cross: ora Barreca dispensa anche assist

Torino-Chievo, dribbling e cross: ora Barreca dispensa anche assist

Focus on / Il terzino viene graziato in area di rigore nella ripresa, ma è sempre più leader ed un suo gioiello permette a Iago di sbloccare il match

Altri tre punti in tasca ed un comodo quarto posto in classifica dal quale questo pomeriggio seguire con attenzione le dirette avversarie: il Torino vola sull’onda del terzo successo consecutivo e grazie alla doppietta di Iago Falque stende il Chievo di fronte al proprio festante pubblico. Si è trattato ad ogni modo di un match discusso, caratterizzato da parecchi episodi dubbi da entrambe le parti: indubbio protagonista nella partita è stato invece, nel bene e nel male, Antonio Barreca. Il terzino ha offerto nuovamente una prestazione importante, anche se questa volta macchiata da un paio di episodi che avrebbero potuto condizionare l’esito della partita.

L’avvio è ottimo e così tutto il primo tempo, nel quale il Torino spinge sull’acceleratore sulla fascia sinistra e crea la maggior parte dei pericoli alla retroguardia clivense proprio su quella corsia: l’intesa con Ljajic cresce di settimana in settimana e le qualità tecniche abbondano, per questo motivo Barreca si rende protagonista di grandi chiusure ma si fa notare in maniera particolare per la spiccata propensione offensiva. Non è un caso che proprio un suo gioiello permetta ai granata di sbloccare l’ostico incontro: azione personale fantastica, sterzata improvvisa e saltare il diretto avversario e traversone cioccolatino sul secondo palo dove Iago Falque deve solo appoggiare in rete di testa. Una prodezza personale che vale l’1-0 al Torino e la conseguente maggiore sicurezza e tranquillità.

I percoli portati alla difesa ospite proseguono, ma nella ripresa arriva anche la cosiddetta fortuna che viene in aiuto degli audaci: Barreca rischia in un paio di occasioni in fase difensiva, nell’area di rigore granata, ed in entrambe viene graziato da Chiffi e dagli assistenti. Se il primo tackle ai danni di Cacciatore non sembra realmente punibile, complice la goffa simulazione del terzino gialloblù, il fallo di mano nel contrasto con Pellissier c’è tutto: fortunato il laterale granata, grossolano l’errore del direttore di gara in una sfida che l’ha visto ampiamente protagonista in negativo. Al di là del singolo episodio, è evidente come il Torino abbia trovato nel prodotto del proprio settore giovanile un vero e proprio leader: Barreca, attraverso un’altra partita quasi perfetta, conferma di essere già colonna di questa formazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy