Torino-Crotone 4-1: un altro poker per il rilancio granata

Torino-Crotone 4-1: un altro poker per il rilancio granata

Nella ripresa Belotti trova anche la tripletta, chiudendo definitivamente i giochi

di Redazione Toro News

Ancora quattro gol per il Toro, che dopo aver trovato il poker a Cagliari, replica contro il Crotone. Succede quasi tutto nel primo tempo, con Ljajic e Belotti protagonisti assoluti: il primo nel ruolo di assist-man, il secondo in quello di bomber. Il Gallo, infatti, torna a segnare e lo fa in grande stile con una tripletta spettacolare. In gol anche Iago Falque, sempre più vicino al suo recordo stagionale. Tre punti importanti, comunque, per il Toro: l’Europa è ancora lontana, anche se solo più a cinque punti.

PRIMO TEMPO – Il primo tempo di Torino-Crotone (qui il commento) è di esclusiva marca granata, e con l’asse Ljajic-Belotti protagonista. Gli uomini di Zenga sono molli e con poche idee, e il Toro ci mette 16 minuti per passare in vantaggio: angolo di Ljajic, deviazione di Belotti, respinta corta di Cordaz e ancora Belotti che questa volta non sbaglia. Torna a segnare il Gallo, e torna a fare assist il numero 10 serbo. Il Toro gioca con disinvoltura e rischia poco, con Ljajic ispirato e motore della manovra. Al 20′ arriva il raddoppio, con il solito Ljajic a verticalizzare per Iago, che taglia palla al piede e fulmina Cordaz sul suo palo. Undicesimo gol per lo spagnolo. Il tris è questione di minuti, e giunge puntuale al 36′ a mo’ di replay del primo gol: assist di Ljajic su punizione e spaccata di Belotti, che firma la sua doppietta personale. La traversa di Simy (uscita sbagliata di Sirigu) è l’ultimo sussulto del primo tempo.

RIPRESA – Nella ripresa i granata addormentano la manovra, cercando poco la verticalizzazione e tenendo in mano il pallino del gioco. Poche emozioni dunque, con Mazzarri che dopo 10′ si gioca il primo cambio – sostituendo un sufficiente De Silvestri con Barreca, e spostando dunque Ansaldi sulla destra. Partita assestata, e al 68′ ecco il meritato poker granata – con la tripletta di Belotti in contropiede servito da un maestoso Iago Falque. Mazzarri butta dentro Obi per Baselli, e nel finale il tecnico granata regala la gioia dell’esordio al Primavera Buongiorno, che però dopo 5′ dal suo ingresso in campo è vittima di un infortunio al gomito e deve lasciare il campo. Tanta sfortuna per il giovane difensore, visto che venerdì la sua Primavera sarà impegnata nella finale di andata contro il Milan. Il Toro rimane in 10 negli ultimissimi minuti e incassa il gol della bandiera crotonese, con Faraoni che infila Sirigu. Il Toro torna a vincere in casa e lo fa con grande stile.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. lau_g - 6 mesi fa

    Mazzarri è un gran lavoratore e un tecnico molto competente… Sta ai giocatori seguirlo, lui è l’uomo giusto per il Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Esempretoro - 6 mesi fa

    Condivido tutte le considerazioni sulla gara,ma mi girano troppo le sfere per l’infortunio di Buongiorno.
    Mazzarri ha fatto una stupidata cosmica. Vista la vicinanza della finale di Coppa poteva evitare…
    I ragazzi e i tecnici della Primavera hanno lottato a lungo per giocarsi queste partite ed ora,per 10 minuti al posto di un giocatore sano in un contesto inutile,dovranno giocarsela entrambe senza uno dei più forti peraltro in un ruolo chiave. Poteva dare minuti a qualcun altro di quelli che giocano meno,tanto dopo le finali ci sarebbero state altre occasioni per farlo esordire. L’infortunio è stata una disdetta,ma a mio parere non era il caso proprio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gfmarti - 6 mesi fa

    Ottima prestazione… E si vede il lavoro di Mazzarri per la difesa a tre; complimenti al mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Conta7 - 6 mesi fa

    Ottima prestazione: quando questa squadra riesce a sbloccarsi, poi esprime davvero buone cose.
    Anche dal punto di vista tattico siamo sulla strada giusta: bravo il Mister a lavorare su questo assetto e bravi i giocatori in campo.
    Ora arriva un filotto di partite tostissime e bisogna restare uniti: di sicuro ci voleva questa doppia iniezione di fiducia.

    Peccato solo per il giallo a Rincon e per l’infortunio di Buoongiorno.

    Forza ragazzi!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. genpar - 6 mesi fa

    Di strada da fare ce n’è, certo. Come ha detto Mazzarri, il secondo tempo di Cagliari deve essere il punto di partenza. Però sono sicuro che sulla panchina del Toro sia seduto l’uomo giusto: competente e gran lavoratore che, se seguito dai giocatori, ci darà soddisfazioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. torinodasognare - 6 mesi fa

    Tre punti e quattro griglie fan piacere a tutti, ma di strada ce n’è da fare. E Liaijc va preso costantemente a calci nel culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CUORE GRANATA 44 - 6 mesi fa

    Esprimere un commento ponderato sulla partita di questa sera mi risulta difficile in quanto la prestazione va tarata sulla scarsa consistenza dell’avversaria largamente incompleta. “Disfattista mai cuntent” o “Cairo boy”?Nè l’uno né l’altro:quindi andiamo avanti e vedremo cosa farà Cairo a fine stagione. Resto dell’idea che sia comunque una squadra da rifondare. Teniamoci le tre reti di Belotti ed in particolare la genuina felicità dei ns. tanti giovanissimi tifosi presenti.Non ho capito il mancato utilizzo di Edera quantomeno per uno “spezzone” di partita e sono dispiaciuto per l’infortunio a Buongiorno che,forse, gli impedirà di giocare Venerdì contro il Milan e sarebbe un’assenza pesante. Tutti a tifare per la ns. Primavera!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dukow79 - 6 mesi fa

    Ci voleva Ajeti per far tornare alla tripletta il Gallo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13780119 - 6 mesi fa

    Come Cairo se no facciamo andare in serie b il Torino e quest’anno vendiamo tutti i meglio mi raccomando così qualcuno fa i soldi e la squadra rimane una merda il prossimo anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13780119 - 6 mesi fa

    Solo Mazzarri deve capirlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13780119 - 6 mesi fa

    Non capite quanto vale quel ragazzo??? Adem???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13780119 - 6 mesi fa

    Se adem vineva messo prima a quest’ora eravamo in Europa fatevi furbi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. prawn - 6 mesi fa

    Bene cosi’ forza Mazzarri.
    Ora l’Inter, che sara’ anche l’Inter ma e’ in casa nostra.
    E’ anche ora di tornare allo stadio e riempire la Maratona.

    Vediamo se Ljacic mantiena il posto di titolare dopo due prestazioni maiuscole come queste, non sarebbe male vedere anche Obi dal primo al posto di Baselli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 6 mesi fa

      Se per te battere due calci piazzati in occasione dei gol è fare una prestazione maiuscola mi trovi in disaccordo.
      Ljaicic per me rimane un giocatore da usare parzialmente,e oggi l’ha di nuovo dimostrato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. fedeltoro49 - 6 mesi fa

    L’atteggiamento tenuto nel finale di partita non mi è proprio piaciuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 6 mesi fa

      Concordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy