Torino, l’attacco del Pescara: Sansovini, il mentore di tante giovani leve

Torino, l’attacco del Pescara: Sansovini, il mentore di tante giovani leve

Verso Torino-Pescara / Linea verde anche per il reparto avanzato abruzzese: da Vukusic a Caprari e l’ex granata Monni

1 Commento

Meno due giorni all’inizio ufficiale della stagione del Toro. La sfida di Coppa Italia contro il Pescara, ormai, è alle porte e gli uomini di Ventura sono al lavoro per apprendere dal tecnico le migliori mosse per sconfiggere gli abruzzesi, reduci dalla vittoria di meno una settimana fa contro il Sudtirol per 2-0. Come già ampiamente analizzato, quella di Oddo è una formazione molto giovane in difesa e a centrocampo, copione che, neanche a dirlo, non varia minimamente se prendiamo in considerazione il reparto avanzato.

UNA COPPIA CHE FUNZIONA E UN TALENTO PRONTO AD ESPLODERE – In occasione della positiva gara contro gli altotesini, il croato Ante Vukusic, ventiquattrenne tornato a Pescara dopo una stagione passata tra le fila del Losanna prima e del Waasland Beveren poi, e il classe ’90 Gianluca Lapadula hanno formato il tandem offensivo del 4-3-1-2 abruzzese. In attacco Oddo può inoltre fare affidamento su un elevato numero di giocatori dotati di qualità e freschezza atletica. E’ il caso di Gianluca Caprari, talento scuola Roma tempo fa indicato come una delle maggiori promesse del calcio italiano. L’ex giallorosso non è ancora riuscito ad affermarsi com’era lecito attendersi, ma è un talento cristallino a cui Glik e compagni dovranno prestare particolare attenzione.

ALTRE FORZE FRESCHE E UN EX GRANATA – Ma non è finita qui. Per la serie, “la gioventù che avanza”, il Delfino annovera la presenza in rosa anche di un certo Simone Monni, elemento che vanta un trascorso nel Torino Primavera ad inizio della passata stagione. E’ lui uno degli esterni offensivi della squadra insieme al sopracitato Caprari e il ventitreenne Riccardo Barbuti. Altri interpreti giovani sono le due punte centrali Luca Forte e Pierluigi Cappelluzzo, rispettivamente 21 e 19 anni.

“MENTORE” SANSOVINI – Non può mancare, infine, com’è stato per ogni reparto analizzato, l’uomo spogliatoio, il mentore dei più giovani, il giocatore d’esperienza che dall’alto dei suoi 87 gol in Serie B può rappresentare una pericolosa mina vagante per la difesa granata. Stiamo ovviamente parlando Marco Sansovini, autentico beniamino dei tifosi, tornato a Pescara lo scorso gennaio. Lui è stato uno dei principali artefici della promozione in A del Delfino nel 2012 e, nonostante l’età, continua a trovare la via del gol con un’impressionante facilità.

Una partita non semplice quella che attende il Torino. Alla luce dell’analisi dell’attacco abruzzese, e più in generale di tutti gli altri reparti, sorge spontaneo notare come la rinnovata formazione di Oddo possieda le qualità necessarie per ritentare il salto di categoria, ma soprattutto – ed è quello che più interessa – mettere in difficoltà i granata. Ma questo Ventura lo avrà certamente preventivato e se è vero che quest’anno la Coppa Italia tornerà ad essere un importante obiettivo, allora il Toro ha tutte le carte in regola, e qualche jolly, per superare il suo primo ostacolo stagionale.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. magnetic00 - 2 anni fa

    da quel che leggo questo pescara abbonda di talenti dalla classe pura, vuol dire che si può anche perdere……

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy