Torino, l’obiettivo di Ljajic: a Benevento nel segno della continuità

Torino, l’obiettivo di Ljajic: a Benevento nel segno della continuità

Focus on / Poco spazio in Nazionale per il trequartista, che è pronto per ripartire da dove aveva finito prima della sosta: come leader granata

Il Torino mette nel mirino il Benevento e può contare su una, fondamentale, arma in più: Adem Ljajic. Abbiamo parlato su queste colonne dell’importanza dei giorni a venire, a cominciare da oggi, quando finalmente l’organico granata sarà totalmente ricompattato per via del rientro di tutti i nazionali che porta dunque alla possibilità di lavorare a ranghi completi; tra questi, il trequartista è sicuramente una delle pedine di maggiore spicco all’interno della rosa, uno degli elementi la cui mancanza – per motivazioni tattiche e qualitative – si è più insistentemente fatta sentire sul campo nel corso di questa sosta.

Adesso che è di nuovo agli ordini di Sinisa Mihajlovic, il serbo può proseguire nel decisivo percorso di maturazione che sta avvenendo nel corso di questa sua esperienza al Torino e che lo sta finalmente portando ad esprimere al meglio le proprio potenzialità ma, soprattutto, a farlo con continuità: proprio questo è l’elemento che è sempre mancato al giocatore nell’arco di tutta la sua carriera, ma il nuovo modulo e la fiducia costante sentita all’ombra della Mole ne stanno facendo un leader della squadra a tutti gli effetti. E l’obiettivo personale non può che essere questo: scendere in campo a Benevento confermandosi trascinatore e uomo in più dei granata, proseguendo quel discorso cominciato al termine della scorsa stagione e lasciato in sospeso all’inizio di questa sosta Nazionali.

Una Nazionale che il trequartista ha ritrovato a distanza di più di un anno proprio grazie alla maturazione in granata, ma senza collezionare in questi due incontri un minutaggio particolarmente elevato: 25 minuti contro la Moldavia, nessuno contro l’Irlanda. Numeri da migliorare – e che miglioreranno – di certo, ma un’ulteriore notizia positiva per il Torino: il serbo non ha giocato tanto con la Selezione e dunque anche fisicamente non è in una condizione di affaticamento. Il Torino ritrova un Ljajic  fresco e volenteroso, con un solo obiettivo in testa: a Benevento, riprendere da dove aveva interrotto, nel segno della continuità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy