Torino-Sassuolo 1-3: emiliani superiori, KO alla prima al Grande Torino

Torino-Sassuolo 1-3: emiliani superiori, KO alla prima al Grande Torino

Triplice fischio / I granata subiscono ancora da corner: Peluso brucia tutti e decide la partita, poi Trotta timbra sul finire del match. La classifica non mente

Dopo il primo tempo terminato in parità, Ventura e Di Francesco non effettuano cambi all’intervallo. Torino subito avanti: ottima palla di Moretti in profondità per Martinez, che dal fondo tocca indietro per Belotti, che ostacolato spara alto. Il Sassuolo risponde al 60′, quando il Toro perde palla in uscita malamente: Magnanelli serve Falcinelli in area, che viene chiuso da Moretti: il talentuoso attaccante classe 1994 resta a terra, l’episodio è da moviola.

Nella successiva fase di gioco, continua la fase di studio tra le squadre, che certamente non attaccano all’arma bianca. Gli scacchieri tattici dei due allenatori funzionano e, con Peres che cala con il passare dei minuti, nessuno sembra poter trovare la mossa giusta per spiazzare l’avversario. Nella retroguardia granata, è ottimo l’operato di Moretti, che ci mette una pezza nelle situazioni più spinose. Belotti poi ha una bella occasione: il “Gallo” si avventa su un cross radente ma non impatta la palla.

All’avvicinarsi della mezzora della ripresa, Padelli è chiamato per due volte in causa: prima Duncan lo impegna con un destro da fuori, poi Politano ci prova direttamente da calcio d’angolo e il portiere, un po’ sorpreso, deve volare per togliere il pallone dalla porta. E’ il prologo del nuovo vantaggio emiliano. I granata, incredibilmente, subiscono ancora su palla inattiva; da calcio d’angolo di Berardi, Glik si perde Peluso, che – dopo un primo tempo di grande di difficoltà contro Bruno Peres – prende il tempo a tutti e in area piccola mette dentro di testa il gol dell’1-2.

Granata sotto e il pubblico inizia a invocare a gran voce l’ingresso di Maxi Lopez. Ventura mette dentro proprio l’argentino reduce da tonsillite al 36′, al posto di Gaston Silva. La reazione dei granata è in un colpo di testa di Glik, che Consigli controlla alquanto agevolmente. Il Sassuolo si dimostra squadra di livello mantenendo in mano il pallino del gioco, senza arretrare il baricentro e anzi, restando spesso armi e bagagli nella metacampo granata. Belotti, servito da Peres, ci prova di testa in allungo, ma il portiere sassolese risponde ancora presente.

Quattro minuti di recupero non servono ai granata, che non riescono a procurarsi la palla del pari. Anzi, a ridosso del fischio finale arriva il terzo gol emiliano: in campo aperto, il neoentrato Trotta si invola davanti a Padelli e lo fa secco con il piatto sinistro.

Finisce mestamente la prima allo “Stadio Grande Torino”. Sull’andamento della partita ha pesato il gol divorato da Martinez nel primo tempo, ma l’affermazione secondo cui i granata hanno ceduto il passo a una squadra chiaramente superiore, supportata anche dalla classifica, non teme smentite.

23 commenti

23 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. beppe63 - 11 mesi fa

    Potevamo stupirvi con effetti speciali per onorare questa maglia ed il nome di questo stadio……abbiamo preferito mantenere un basso profilo per non illudervi, siamo una squadra ed un allenatore molto meno che mediocri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luthor - 11 mesi fa

    semplicemente ridicoli, pensavamo tutti che alla prima dello stadio con il nuovo nome ci fosse una scossa di orgoglio una prestazione che facesse onore alla memoria degli invincibili, invece apatia assoluta non si riesce a vedere mai una giocata di orgoglio.
    Ha ragione ancora una volta Gramellini siamo una squadra e un allenatore che non sanno che cose il CUORE TORO……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lugior1943 - 11 mesi fa

    campionato 2013-14, settimi con 57 punti, 2014-15 noni con 54 ounti, 2015–16 12.i (per ora) con 42 punti (forse arriveremo a 45 punti ??!!??): bella crescita , no ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rosario.pac_988 - 11 mesi fa

    raga non arrabbiatevi. non ne vale la pena. e’ una squadra molto mediocre la ns. meno male che il campionato e’ molto scarso…..altrimenti avremmo avuto seri problemi.
    speriamo che cairo capisca sta cosa e credo che forse cominci a capire…l’ho visto uscire anzitempo molto contrariato.
    credo che ventura non sara’ il ns allenatore il px anno.lo ringraziamo ma si deve voltare pagina. anche lui ormai non ha frecce al suo arco. meglio che vada….per tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Belfagor - 11 mesi fa

    P.S.: Dimenticavo: la prima allo stadio dedicato agli Invincibili, alla Leggenda della nostra storia e dell’Italia, il Grande Torino, “onorata” con questa PRESTAZIONE VERGOGNOSA, RIDICOLA, INFAMANTE, SCHIFOSA, che mai più verrà cancellata dalla mia memoria e da quella di tutti i Tifosi Granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Veyser - 11 mesi fa

      Belfagor gobbo di Merda, non parlare di invincibili, non sai nemmeno chi erano…tu che frequenti solo gobbi come te non devi nemmeno nominarli… :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Belfagor - 11 mesi fa

        Oh eccoti qui gobbo di merda, figlio di mille padri e di mille madri che frequentano le fogne di calcutta.

        Oggi il tuo merdoso, falso, ipocrita e incapace “protetto genovese” ha chiuso definitivamente….!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Veyser - 11 mesi fa

          È più facile che tu faccia outing, raccontando a tutti dei tuoi trascorsi col nome di Marisa, piuttosto che Ventura lasci per dementi della tua forza… È salutami Calcutta visto che mi dicono che ci sei di casa gobbo coglione…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Belfagor - 11 mesi fa

            Neanche nelle risposte sei in grado di tenermi testa, gobbo di merda figlio di mille madrie di mille padri.

            Anche le fogne di calcutta ti rifiuterebbero, visto che non sei alla loro “bassezza”, castrato amigdale zebrato.

            Mi piace Non mi piace
  6. Belfagor - 11 mesi fa

    Signore e Signori, siamo tornati “prepotentemente” alla realtà dei fatti:

    Gioco di Merda studiato ad arte da un allenatore di Merda.

    MR libidine, verrai ricordato per tanti episodi, quest’anno: dalla “resurrezione” dei gobbi di merda nel derby d’andata, alle rimonte subite da squadre di morti viventi quando eravamo in vantaggio e dovevamo chiudere la partita, all’esaltazione quasi mistica, meno di una settimana fa, di un “cadavere romano” di 40 anni che, in un minuto, ci ha presi per il culo alla grande…. e la lista potrebbe andare avanti all’infinito.

    Se penso che il nostro “grande” presidente vuole tenerselo stretto ancora per un paio d’anni, con tutte le conseguenze del caso, mi si accappona la pelle e mi viene da vomitare…!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. emy - 11 mesi fa

    Vergogna!inzozzare il nome degli invincibili con 11 brocchi e un giardiniere come allenatore.VERGOGNA!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. RDS- toromaremmano - 11 mesi fa

    Cairo voleva l’ottavo posto? Ma accendi un cero se ci siamo salvati!
    sta crescita.. Ma quanto è lunga sta crescita…
    Almeno a me mi si sono allungati i testicoli ad aspettare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Achille - 11 mesi fa

    Ormai hanno la testa alle vacanze o ai top club, speriamo che finisce presto questo campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. fabrizio - 11 mesi fa

    prendiamo goal su palla inattiva perche’ abbiamo un custode che non esce MAI sui cross nell’area piccola!!!! o quando lo fa perdinamo goal come con la roma qui a torino… Con un portiere normale ne prenderemmo la meta’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Placebo75 - 11 mesi fa

    Ma se sulla strada di ritorno per Sassuolo, sul pullman, ci salisse Mr. VErdura e a Torino rimanesse Di Francesco, dite che qualcuno se ne avrebbe a male?
    Il 50% dei gol presi da palla inattiva !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. prawda - 11 mesi fa

    Partita che ha semplicemente confermato il valore, mediocre, di questa squadra e del suo allenatore. Tra l’altro che abbia passato gli ultimi dieci minuti oltre al recupero seduto e’ un comportamento decisamente poco simpatico. Il Sassuolo non ha campioni ma almeno prova a giocare a calcio, il Torino non lo fa mai e la dimostrazione e’ stata quando sotto per due a uno non sono stati capaci di fare una sola azione, solo lanci lunghi, nessuno schema come sempre. Non voglio difendere Glik che ha giocato una partita mediocre come tutta la squadra, si salva a mio parere solo Peres, ma sul calcio d’angolo lui e’ su Acerbi, che finisce per terra e lui prova a quel punto ad andare a chiudere su Peluso ma ovviamente e’ in ritardo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. rosario.pac_988 - 11 mesi fa

    adesso vedo il leicester .due italiani come allenatori in campo ranieri e guidolin per lo swansea
    speriamo vincano il campionato quelli del leicester. onestamente sul toro non ho nulla da dire
    ed e’ meglio cosi……speriamo finisca presto sto campionato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Seagull'59 - 11 mesi fa

      Gol di Mares: 1-0 Leister!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Baveno granata - 11 mesi fa

    Allenatore e squadra indegni di giocare nello stadio intitolato al Grande Torino. Ventura dopo il 2-1 del Sassuolo,anziché incitare i ragazzi sta seduto rassegnato in panchina.Ora basta,se a fine stagione non ti manda via Cairo,pensaci tu ad andare fuori dalle palle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ToroFuturo - 11 mesi fa

    No emiliani superiori, allenatore superiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Achille - 11 mesi fa

    Logico, a tre vittorie consecutive seguono quattro sconfitte consecutive….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Seagull'59 - 11 mesi fa

    Altro che parte sinistra della classifica e, anzi, corsa all’ottavo posto: a lavorare dovete andare!
    Partita gagliarda e giocata per onorare la memoria del Grande Torino: bravi!
    Ventura stanco e seduto in panchina, a dimostrazione dello spirito ed unità d’intenti con la squadra: fortuna che ci siamo salvati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Daniele abbiamo perso l'anima - 11 mesi fa

    Prestazione vergognosa. Meglio sarebbe se lo chiamassimo Stadio Martinez & Sventura.
    E nuovamente senza capitano in campo. Cosa aspetta Ventura a toglierlo?
    Schifato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy