Torino-Udinese: Niang diffidato, Mazzarri che fai? Pericolo squalifica per il derby

Torino-Udinese: Niang diffidato, Mazzarri che fai? Pericolo squalifica per il derby

Focus On / Il francese potrebbe essere tenuto a riposo: Belotti pronto a tornare da titolare, e Ljajic viene provato in allenamento

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Mazzarri, abbiamo un problema. M’Baye Niang a Marassi contro la Sampdoria ha rimediato il quarto cartellino giallo della sua stagione ed è dunque entrato in diffida. Un’altra ammonizione contro l’Udinese comporterebbe la squalifica e quindi l’impossibilità di giocare il derby contro la Juventus, in programma il 18 febbraio. Di certo, l’ammonizione di un attaccante è più improbabile di quella di un difensore, ma il momento del franco-senegalese è molto positivo e certo sarebbe un peccato non averlo a disposizione per la stracittadina, dall’inizio o a gara in corso. Un rischio che Mazzarri, allenatore sempre molto attento a tutti i dettagli – che tra l’altro sarà costretto, salvo accoglimento del ricorso, a guardare il derby dalla tribuna per effetto della squalifica comminatagli ieri – non può non considerare, in vista dell’altra delicata e incombente partita del Torino contro l’Udinese, una concorrente per il sesto/settimo posto.

LE SOLUZIONI – E infatti. Nell’allenamento di ieri – per quanto può essere indicativa la ripresa del martedì a porte aperte – ci sono state due partitelle, in cui sono stati coinvolti i giocatori a disposizione. Ebbene: Belotti, Falque e Ljajic sono sempre stati in squadra insieme. Troppo presto per dire se questa possa essere un’indicazione dell’undici che scenderà in campo domenica al “Grande Torino”, ma si tratta di un segnale che sarebbe sbagliato sottovalutare. Se ci si può aspettare tranquillamente il ritorno da titolare del Gallo, in qualche modo preannunciato dallo stesso Mazzarri, ecco che il rilancio dal primo minuto di Ljajic potrebbe essere una soluzione, se davvero si vorrà preservare Niang dal rischio squalifica. Il serbo, che ancora deve disputare un minuto di gioco da quando Mazzarri è l’allenatore del Torino, è stato blindato dal presidente Cairo dalle sirene dello Spartak Mosca ma prima o poi dovrà essere tirato fuori dalla naftalina. Come trequartista del 4-3-2-1 o come esterno del 4-3-3, Ljajic può essere un valore aggiunto. E quella di domenica, visto il pericolo squalifica per Niang, potrebbe essere la partita giusta. A giudicare dal bellissimo gol segnato ieri in allenamento, sembra che anche Ljajic lo avverta.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. tric - 9 mesi fa

    Prescindendo dai cartellini, vorrei davvero vedere Ljajic dietro in Gallo e Iago. Contro i bianconeri friulani Baselli al posto di Acquah. Ai gobbi pensiamo dopo ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 9 mesi fa

    Se Niang ha la febbre, non credo che domenica sarà nelle condizioni fisiche ideali per giocare: con l’udinese ci sono in palio 3 punti Molto importanti e solo a questo si deve pensare.
    Spero quindi giochiamo il Gallo e Ljajic di punta, anche per migliorare la loro condizione in vista del derby.
    È anche ora che si torni a pensare e agire da TORO: si gioca in casa sia la prossima che il derby e devono, TUTTI, tornare a temere di giocare al Grande Torino, contro il TORO e i suoi TIFOSI.
    Dipende solo da Noi e, come diceva il grande Pupi: NOI SIAMO IL TORO, LORO NO! NON ABBIAMO PAURA DI NESSUNO, SONO LORO CHE HANNO PAURA DI NOI!!!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13719128 - 9 mesi fa

    anche se giocasse solo 5 minuti il cartellino giallo è GARANTITO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. renato - 9 mesi fa

    Penso che Mazzarri farà la scelta più giusta in quanto a Niang. Personalmente sarei dell’idea di non farlo entrare subito per evitare il rischio di squalifica, ma ogni opinione a questo punto è buona.
    Quanto alla possibilità di giocare con la Primavera contro i gobbi (remota fin che si vuole ma teoricamente possibile) ricordo a chi è più giovane di me (praticamente tutti…) che esiste un precedente, proprio contro la Juve. Eravamo negli anni ’60 e l’Inter, penalizzata per non ricordo quale motivo, schierò in campionato contro la juve la squadra primavera in segno di protesta. Persero 9 a 1 e l’unica rete dell’inter fu segnata (su rigore) da un esordiente in serie A, un certo Sandro Mazzola, che allora giocava nella primavera dell’inter. Ci furono parecchie polemiche e l’inter fu accusata di scarsa sportività (!) e mi sembra che ci siano stati degli strascichi giudiziari.
    Non ricordo il seguito della vicenda, se qualcuno mi può rinfrescare la memoria gliene sarò grato. Comunque, come diceva il buon Giambattista Vico, questi sono i corsi e ricorsi della storia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. christhrash 68 - 9 mesi fa

    DEVONO giocare sia Belotti che Lijaic titolari per riprendere il ritmo partita in vista del solito furto che subiremo nel derby , poi Edera non si può trascurare così , merita di giocare di più , è l’unico che fa i cross precisi al centro area…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CUORE GRANATA 44 - 9 mesi fa

    E’ assai probabile che il “tormentone” ci accompagni sino al termine del campionato. Mazzarri, a differenza del precedente,ha una visione più duttile sia sotto il profilo tattico che nella lettura in corso d’opera delle partite e quindi ragiona sull’impiego nella stessa di 14 elementi.A mio modo di vedere quindi, in particolare per i tre posti davanti, a rotazione avranno tutti spazio con minutaggi e compiti volta a volta assegnati dal Mister. E’ la conseguenza di un organico costruito male ed in modo squilibrato.A fine stagione si tireranno le somme e chi sarà insoddisfatto, nell’interesse proprio e della Società andrà a sciorinare la propria “scienza calcistica” da un’altra parte. Tutti possono essere utili alla causa ma nessuno è indispensabile!FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 9 mesi fa

    E basta con sti articoli, chi sta bene gioca, poi e’ un attaccante, non e’ cosi’ facile farsi ammonire.

    Se sta meglio il Gallo gioca il Gallo, altrimenti Niang.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Luke90 - 9 mesi fa

    Non capisco perché tanti problemi … le vinciamo tutte e due (arbitri o non arbitri) … e pure le prossime due..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. RobyMorgan - 9 mesi fa

    Penso , dato che ho avvertito il pericolo appena è uscita la diffida di Niang con la conseguente squalifica se ammonito in partita , che Niang debba giocare eccome , dato il suo periodo di forma , finalmente , ottimo , ma che si debba preparare la partita contro l’Udinese in modo strategico , ragionando su tutti gli scenari possibili.
    Bisogna vincere assolutamente la sfida per la classifica e il nostro possibile obiettivo finale ecc. e poi continuare sempre nell’ottica E.L. e fare una partita perfetta con …avete capito ma mi viene la nausea solo a pensarli. ..
    Pensate che goduria. ..battere nel derby i…che si distanziano nella sfida scudetto. ..contraccolpi per il loro cammino in C.L. ma soprattutto NOI , il Toro che continua a sperare per un posto in È. L.
    Che dire…solo
    FVCG sempre Que viva El Toro e muerte al Matador !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BACIGALUPO1967 - 9 mesi fa

    Mettiamo il gallo contro l’Udinese e tassativamente in tribuna contro i corruttori. Forti della loro impunità inizierebbero a fargli ogni genere di fallo mirando sul ginocchio infortunato….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. steacs - 9 mesi fa

    Quindi siccome è diffidato non lo facciamo giocare più fino a fine stagione per non rischiare che salti una partita?

    Anche io sento il Derby piú delle altre, è logico da tifoso, ma la societá e l’allenatore non devono vederla cosí, sono 2 delle 38 partite della stagione e come tale devono giocarle, non è mica la finale di Champions.

    Tra l’altro la cosa è ancora piú inutile perché il Derby come al solito sará giocato da noi in 11 (e successivamente in 10) e da loro in 12, quindi inutile stare a illudersi, mettiamo la primavera, e andiamo a vincere le altre se vogliamo andare in EL… se vogliamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 9 mesi fa

      Sono praticamente d’accordo su tutto..Noi dobbiamo preoccuparci di fare i punti necessari, perciò quando incontriamo formazioni sulla carta abbordabili dobbiamo mettere in campo la migliore formazione. Punto…
      Se poi Niang prenderà un altra ammonizione ma ci fa vincere la partita con l’Udinese chissenefrega..Il derby lo giocherà qualcun altro…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 9 mesi fa

        Esatto che poi il qualcun altro sarebbero: Belotti o Falque/Ljiaic probabilmente, quindi tutti sulla carta pure migliori (questa è la mia idea, cone ho già detto non stravedo per Niang, tutt’altro).

        Ogni Partita si deve mettere in campo chi sta meglio, vale a tutti i livelli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy