Toro, contratti in scadenza 2019: si lavora per Sirigu, in tre verso l’addio. E i giovani…

Toro, contratti in scadenza 2019: si lavora per Sirigu, in tre verso l’addio. E i giovani…

Acquah, Ichazo e Valdifiori potrebbero essere ceduti già in questa sessione, mentre Obi…

di Redazione Toro News

Nelle scorse settimane abbiamo già parlato diffusamente di quei giocatori il cui contratto con il Toro è prossimo alla scadenza, come Moretti, Burdisso e Molinaro (leggi qui). Moltissimi, però, sono i calciatori granata che vedranno finire nel 2019 il proprio legame con la società di Via Arcivescovado, a meno di un rinnovo abbastanza veloce. Anche per loro si dovrà arrivare ad una decisione, nelle prossime settimane, sul rinnovo o viceversa sulla cessione.

PRIMA SQUADRA – Tra questi, spiccano sicuramente i nomi di Sirigu, dei tre centrocampisti Valdifiori, Acquah e Obi, oltre che del terzo portiere Ichazo. Ma andiamo con ordine. Il portiere ex PSG è stato uno dei migliori in questa stagione e l’intenzione assoluta è quello di confermarlo anche per la prossima, magari rinnovandogli ulteriormente il contratto. Per quanto riguarda gli altri, invece, i dubbi sono molti di più. Ichazo, Acquah e Valdifiori, infatti, risultano sul mercato e nella prossima stagione non dovrebbero più far parte della rosa, mentre per Obi c’è interesse nel discutere su un potenziale rinnovo, ma si ascoltano comunque offerte da altre squadre.

Torino FC v SSC Napoli - Serie A

I GIOVANI – Non solo prima squadra però: la società granata dovrà stare allerta anche per quanto riguarda i tanti contratti con scadenza 2019 di diversi giocatori in prestito in giro per l’Italia e non solo. Tra questi Avelar, che si cercherà di cedere definitivamente in questa sessione di mercato, e Aramu – su cui si stanno facendo diverse valutazioni. Tra i pezzi “pregiati” su cui il Toro si deve mettere in moto e prendere una decisione abbastanza rapida ci sono poi Cucchietti e Zaccagno, i due portierini granata che tanto ben stan facendo in prestito: dopo quello di Sirigu (e forse Obi), i loro contratti sono quelli che richiedono maggiore tempestività. In questo senso, in granata stanno ultimando le riflessioni anche su Carissoni e Giraudo, che tanto bene stan facendo al Monza e al Vicenza.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13746076 - 7 mesi fa

    Speriamo resti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dukow79 - 7 mesi fa

    Cairese 2018/2019
    – Puggioni in porta (Pellizzoli prima alternativa)
    -Moretti Burdisso Aronica (Campagnaro e Gamberini prime alternative) centrali di difesa
    -Maggio e Avelar (Molinaro e Mesto prime alternative) esterni fluidificanti
    -Rincon Acquah e Behrami(Gargano e Bogliacino prime alternative) in cabina di regia
    -Damascan e Pandev di punta ( Bianchi e Pampa Sosa prime alternative)
    All. Walter Mazzarri

    Nkoulou, Sirigu, Ljajic, Baselli, Niang, Falque e Belotti plusvalenze e si vince lo scudetto di bilancio a mani basse…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 7 mesi fa

    Poi, sul fatto che il Mister abbia le idee chiare sul modulo, sui calciatori che gli servono e su quelli che non gli servono beh….CI MANCHEREBBE! E’ da Gennaio che ci sta lavorando con questi ragazzi, no? Stendiamo un velo sul “come” ci abbia lavorato, che è meglio, comunque la questione è SEMPRE quella:
    a fronte delle richieste di cessione/acquisto di calciatori, COME SI COMPORTERÀ IL TORO/CAIRO/PETRACHI? Sì perché anche l’anno scorso Sinisa ancora a metà Luglio sosteneva che mancassero 3 giocatori TITOLARI, 1 per reparto, salvo poi vedersi ANCHE vendere Zappacosta (terzino destro Titolare fino a quel momento…) l’ultimo giorno E SENZA PRENDERE NESSUNO DEI 3 DI PRIMA!!!! Quindi siamo sempre lì: rinnovare Moretti Molinaro Burdisso (107 anni IN TRE!!) spacciando l’idea che saranno SOLO delle riserve per poi vederli giocare come titolari COME QUEST’ANNO io dire ANCHE NO, GRAZIE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bertu62 - 7 mesi fa

    Sulla questione dei contratti in scadenza avevo già espresso la mia opinione in un passato non troppo lontano, tuttavia colgo l’assist che mi dà questo articolo per evidenziare un paio di cose….
    La prima è che ci si sta dimenticando un po tutti di un acquisto già fatto e finito, che è stato quello di tale DAMASCAN, 19enne Nazionale Under 21 della Moldavia, attaccante….Se e ripeto “SE” dovesse rimanere il Gallo allora sarebbe una grossa opportunità sia per Lui che per noi, perché allenarsi e giocare con uno come Belotti non può che far bene ad un ragazzo così giovane..
    La seconda cosa che voglio sottolineare è che NESSUNO sà con certezza cosa c’è sotto, di fianco oppure a lato dei vari contratti con i calciatori…NESSUNO! Quindi se prendiamo per buone le “fughe di notizie” relative ai bonus che verrebbero elargiti allora dobbiamo/possiamo presumere che ce ne siano anche “ALTRI” di cui siamo all’oscuro! Uno di questi, ad esempio, diceva che nel contratto di Sirigu c’era una clausola in base alla quale LUI poteva “rescindere” il contratto SENZA penali SE e QUANDO un “Top Club” avesse messo su un piatto un’offerta MOLTO più vantaggiosa di quella che il Toro potrebbe proporgli…..Va da sé che questa cosa, SE vera, spiegherebbe il perché si sia lasciato tentare dal giocare nel Toro, visto che fino all’anno scorso, contattato COMUNQUE, ha detto di preferire la panchina D’ORO del Psg piuttosto che venire a giocare da Noi! E così ci siamo “beccati” Joe Hart!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rossodisera - 7 mesi fa

    Sicuramente il mister ha le idee chiare sul modulo e su chi vorrebbe, la palla passa alla società che come ogni anno in teoria ha il tempo necessario per poter accontentare il proprio allenatore. WM chiede 14-15 titolari e giovani validi e di prospettiva in modo da dimostrare ai ragazzi la continuità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio sala 68 - 7 mesi fa

    Sirigu spero rimanga, temo però che arrivi una squadra di Premier che faccia la solita offerta irrinunciabile per società e giocatore. Giraudo lo porterei in prima squadra, i due portieri se Sirigu e Milinkovic restano di fatto sono chiusi…anche se sono convinto che Milinkovic riceverà qualche offerta. L’importante secondo me è a prescindere di chi resti o parta, al ritrovo di luglio la squadra sia praticamente fatta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro71 - 7 mesi fa

    È stato assurdo prendere l’anno scorso Sirigu a parametro zero, quindi un grande colpo di mercato, e fargli un contratto biennale, è semplicemente pazzesco. Avrebbero dovuto fargli un triennale o quadriennale. Un errore di valutazione che può costarci caro perché può arrivare il Top club di turno offrire a Cairo 10 milioni e 3 a Sirigu ed è fatta proprio per via del contratto che gli scadrà tra un anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 7 mesi fa

      vero, però è comunque sotto contratto e per rinnovarlo basta trovare l’accordo economico col giocatore… ben altra situazione rispetto a quella di Joe Hart, per il quale si versava un lauto stipendio e basta. Dopodichè sia per Sirigu che per Nkoulou sono state fatte due grandi operazione di mercato, che fanno pari con quello di Belotti a 8 milioni. Siamo sempre molto critici sul mercato del Toro, ma quando opera bene è bene ricordarlo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 7 mesi fa

        …basterebbe fare lo stesso colpo di mercato anche per un bel centrocampista e l’ossatura di questa squadra, ruolo per ruolo, ci sarebbe…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. rokko110768 - 7 mesi fa

    Ichazo e Valdifiori ai saluti. Così come Molinaro. Acquah eventuale pedina di scambio ma comunque ai saluti.
    Obi trattenuto al giusto prezzo può servire, ancorchè non offra purtroppo la continuità fisica necessaria.
    Molto dipende se il prossimo anno il Mister vuol fare più il 352 che il 3421. Cambiano eccome le esigenze in mezzo al campo in termini di tipologia di giocatori e quantità di centrocampisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. abatta68 - 7 mesi fa

    Prerogativa di un mercato serio e ben organizzato è la pianificazione anticipata delle cessioni dei giocatori in esubero e di quelli che non hanno dato sufficienti garanzie. Quando questo avviene subito vuol dire che per i giocatori in entrata ci sono già delle prospettive da realizzare. Sui giovani il discorso è lo stesso, pochi ma buoni, a partire da Edera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy