Torino-Inter: Zappacosta e Perisic, lotta a destra per spostare gli equilibri

Torino-Inter: Zappacosta e Perisic, lotta a destra per spostare gli equilibri

Testa a testa / I due esterni si sfideranno continuamente tra loro nel corso del match

Commenta per primo!

Oggi pomeriggio alle 18 Torino e Inter si affronteranno nell’incontro valido per la 29° giornata del campionato di Serie A. Anche se i granata non hanno più particolari obiettivi di classifica, terranno sicuramente a fare molto bene davanti al pubblico amico contro una “grande” del campionato italiano. La chiave del match – oltre al duello tra Belotti e Icardi, uno tra i temi principali della sfida – sarà sugli esterni; in particolare sarà molto importante il duello tra Zappacosta e Perisic, dirimpettai sulla fascia, dal lato destro del Toro.

CONTENERE IVAN “IL TERRIBILE” – Zappacosta, dopo una prima stagione in granata vissuta da comprimario, è riuscito a prendersi il Torino, dimostrandosi un esterno basso potenzialmente completo: solido in fase difensiva, efficace in quella offensiva, e con margini di miglioramento notevoli. Contro i rivali nerazzurri il terzino laziale avrà un compito abbastanza impegnativo visto che dovrà riuscire a contenere un avversario pericoloso come Perisic. Il croato sta vivendo una stagione  particolarmente positiva: finora ha messo a segno 9 reti condite da 2 assist. Il giocatore granata dovrà fare molta attenzione, cercando di limitare il più possibile le sortite offensive dell’esterno nerazzurro.

POSSIBILITA’ DI TROVARE SPAZI – Perisic è un giocatore dotato di una grande intelligenza tattica, ma le sue caratteristiche sono particolarmente offensive. Per questo motivo i granata potranno trovare spazio sulla fascia presidiata dal croato. Ecco che in questo Zappacosta sarà fondamentale; l’esterno granata ama dare man forte ai propri compagni in fase offensiva, scambiandosi spesso con Iago Falque e andando in diverse occasioni al cross; l’apporto fornito dalla catena di destra formata presumibilmente da Zappacosta e Iago Falque, anche per impedire a Perisic di spingere in modo continuativo, sarà la chiave di volta per sfondare il muro difensivo nerazzurro. Per questi motivi l’apporto fornito dall’ex Atalanta sarà determinante: dovrà contenere Perisic e allo stesso tempo metterlo in difficoltà spingendo molto sulla fascia destra. Inoltre i cross che arriveranno dalla destra saranno molto utili a un ariete d’area di rigore come Belotti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy