Belotti-Icardi, sfida tra cannibali d’area: nel mirino il titolo di capocannoniere

Belotti-Icardi, sfida tra cannibali d’area: nel mirino il titolo di capocannoniere

Testa a testa / Il confronto tra i due attaccanti

Commenta per primo!

Oggi pomeriggio Torino e Inter si sfideranno nell’incontro valevole per la 29° giornata del campionato. La sfida dell’ “Olimpico-Grande Torino” sarà l’occasione per vedere il confronto tra due dei bomber più prolifici di questa Serie A, Belotti e Icardi. I due calciatori si sono guadagnati la leadership della propria squadra a suon di gol ed hanno in comune molte cose: sono dei centravanti completi e hanno davanti a loro ampi margini di miglioramento vista la giovane età.

LE CARATTERISTICHE – Come detto, sia Belotti che Icardi hanno uno spiccato senso del gol; il granata in particolare – che in questa stagione è secondo soltanto a Messi nella classifica della scarpa d’oro – riesce a segnare in tutti i modi, infatti i suoi gol sono distribuiti in modo equo. A fronte delle 22 reti finora realizzate in campionato, i dati riportano questa divisione: 9 gol di destro, 5 di sinistro e 8 di testa. Il rivale argentino invece spicca per i gol realizzati con il piede destro (11), ma con il sinistro ne ha siglati soltanto 3, mentre di testa ne ha realizzati 6. Il dato riguardante  le reti realizzate di testa, dimostra come i due numeri 9 siano dei veri specialisti in questo fondamentale; si trovano al primo e al secondo posto in questa speciale classifica. Inoltre i due centravanti sono molto attivi anche in fase di non possesso; Belotti spesso recupera palloni importanti a centrocampo e ottiene falli per far rifiatare la propria squadra, mentre Icardi con il nuovo allenatore ha imparato a mettersi maggiormente al servizio del gruppo e spesso si abbassa sulla trequarti per ottenere palloni puliti e orchestrare in maniera efficace la manovra offensiva.

GIOVANI LEADER – La dote che spicca particolarmente in questi due ragazzi è la loro potenzialità correlata alla giovane età. Entrambi sono nati nel 1993 e sono i più giovani calciatori ad aver totalizzato almeno 20 reti in campionato nei cinque maggiori campionati europei. Un dato che dimostra come potenzialmente sia Belotti che Icardi sono destinati a diventare due dei più grandi centravanti all’interno del panorama internazionale. Il giocatore che si aggiudicherà la personale sfida, probabilmente riuscirà a guidare la propria squadra verso la vittoria.

BELOTTI E ICARDI AI RAGGI X:

BELOTTI ICARDI
GOL IN CARRIERA 66 85
GOL IN SERIE A 40 77
GOL IN SERIE B 12 1
GOL CAMPIONATO 2016/17 22 20
GOL DESTRO CAMPIONATO 2016/17 9 11
GOL SINISTRO CAMPIONATO 2016/17 5 3
GOL DI TESTA CAMPIONATO 2016/17 8 6
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy