Zaza-Belotti: intesa da affinare, e lo stop di Falque può accorciare i tempi

Zaza-Belotti: intesa da affinare, e lo stop di Falque può accorciare i tempi

Focus on / La coppia di attaccanti di Torino e Nazionale ha ancora bisogno di tempo per oliare le combinazioni offensive

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Tempo e lavoro, due parole che nel vocabolario di Mazzarri sono cerchiate in rosso. L’allenatore del Torino ha potuto lavorare intensamente con la squadra sia nel finale dello scorso campionato ma soprattutto nel ritiro estivo. La musica suonata dall’orchestra granata migliora e i musicisti sembrano conoscere sempre meglio lo spartito. Se solo il tempo e il lavoro possono ulteriormente migliorare il Toro, a maggior ragione l’intesa tra Simone Zaza e Andrea Belotti, ha bisogno di perfezionarsi. “Simone è arrivato tardi, nell’ultimo giorno di mercato; spesso si scontrava con il Gallo e non trovavano la giusta collocazione. Serve tempo affinché i due affinino la loro intesa”, ha detto il tecnico granata dopo Udinese-Torino.

INTESA – Il cambio forzato in avvio di partita, ha scombussolato – o quanto meno accelerato – non solo i piani della partita, ma forse quelli tattici in ottica futura del tecnico di San Vincenzo. Walter Mazzarri non ha mai nascosto la necessità fisiologica di insistere in allenamento sui movimenti e sulle combinazioni tra Zaza e Belotti. A Udine se n’è compreso il motivo: Iago Falque è un giocatore completamente differente rispetto all’ex attaccante del Valencia e avere in campo l’uno o l’altro modifica l’impostazione di tutta la squadra. Zaza e Belotti sono due prime punte e tendono a fare movimenti simili, rischiando in qualche situazione di pestarsi i piedi a vicenda.

CONDIZIONE – C’è anche da considerare che oltre alla necessità di calarsi al meglio nel gioco del Torino, Zaza dovrà trovare anche la condizione fisica ottimale. Le condizioni di Falque sono da valutare, ma è chiaro che se lo spagnolo dovesse mancare anche contro il Napoli il processo di integrazione di Zaza dovrà essere velocizzato. In settimana infatti, per quanto possibile, Mazzarri insisterà sull’intesa della nuova coppia azzurro-granata. Il Toro proverà a fare di necessità virtù e la ricerca dell’intesa ottimale passerà, necessariamente, anche dal match contro il Napoli.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. @lupostyle - 2 mesi fa

    Siamo tutti bravi e preparati in tatticismi e moduli. Complimenti davvero! Potremmo tranquillamente, prendere un tifoso, e metterlo in panchina la domenica al posto di Mazzarri! Allora mi chiedo il perché e come mai… In panchina siede un incapace, ed incompetente come il nostro allenatore, che tra le altre cose, guadagna più di 2 milioni di euro. Invece di mettere uno di noi,che sicuramente è più competente e costerebbe anche molto meno a libro paga della società!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      E di cosa si dovrebbe scrivere ? Ognuno dovrebbe scrivere di cosa si occupa in privato , o cos’altro ? Il calcio comprende anche la discussione sulla tattica oltre che la gestione finanziaria ed il mercato. L’importante, per me, è che nessuno insulti nessun altro. Vorrebbe dire che sono finiti gli argomenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 2 mesi fa

      Sicuramente Mazzali di calcio capisce più di me, ha giocato professionista e ha esperienza ….ma abbiamo visto tutti il toro l’anno scorso senza Ljiaic e con Ljiaic in campo …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Vanni - 2 mesi fa

      Potremmo parlare di plusvalenze o di come sono pettinati cairo e petracchio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TOROHM - 2 mesi fa

    3 4 1 2 ed è fatta.Va provato in allenamento certo ma metti soriano o Baselli dietro alle due punte che per giunta sono un destro e un sinistro quindi Belotti a sinistra e Zaza a destra.Sembrerebbe anche semplice tra virgolette (semplice non è mai).La squadra non mi sembrerebbe neanche sbilanciata con Rincon e Meite in mediana e il centrocampista avanzato che fa da elastico fra mediana e attacco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALEgranataALE - 2 mesi fa

      Ruolo perfetto per Adem

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pepe - 2 mesi fa

        amen

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Vanni - 2 mesi fa

          Amen certo, però lo hanno voluto non considerare.
          Guardate nel tubo i passaggi “strani” fatti da Ljajic domenica scorsa col Besikstas e poi giratelo al Toro. A Udine sarebbe stato completamente diversa la cosa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torotranquillo - 2 mesi fa

    Non capisco sta voglia di far giocare Zaza. A parte i miei dubbi di comportamento, educazione e look che non contano nulla, ma mi sembra assurdo discutere Iago. A 3 punte non si gioca giusto? E allora mettiamo fuori Iago, certezza assoluta e capocannoniere, per il reprobo e ex juventino Zaza? Mah? Certo la voglia di incassare per Iago a gennaio è alta e si sa che Mr parsimonia non vede l’ora di monetizzare. E se invece di Damascan e Zaza avessero comprato una buona punta centrale che fa la riserva in santa pace? E se oltre a avere azzeccato lo scambio Barreca Meitè con buona pace dei pazzerelli tifosi nostalgici che sognano ancora la Primavera in campo, senza ahimè un giocatore buono, avessimo dirottato i soldi su un REGISTA?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pepe - 2 mesi fa

      fai il nome del regista, è facile dire e non concludere un discorso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robertozanabon_821 - 2 mesi fa

    Belotti va in difficoltà negli spazi stretti delle difese chiuse. Ha bisogno di campo per esprimere le sue qualità che sono potenza e progressione. Zaza deve ritrovare condizione e temperamento. Appare un po’ “spaesato” in tutte le zone del campo e non me lo ricordavo così flemmatico. Ci vorrà un po’ di tempo, ma tra arbitri e il resto non ne rimane molto se vogliamo inseguire qualche obbiettivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14003131 - 2 mesi fa

    Contro il Napoli non farei giocare Zaza, in assenza di Iago proverei Edera che può dare molto fastidio con la sua intraprendenza e velocità ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 mesi fa

      Contro L Udinese aveva preparato la partita con iago tra le linee e quando è uscito invece di mettere edera che è la sua copia e ha fatto tutta la preparazione a Bormio ha messo azza che si pesta i piedi con belotti…… anno scorso a tenuto ljiaic in panca per quante partite fino a dover essere obbligato a metterlo per mancanza di risultati e tenerlo dopo le prestazioni convincenti ……Questi sono i fatti che vi piaccia o no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Carlin - 2 mesi fa

        Non discutere Mazzarri,ti becchi una valanga di non mi piace.Ha voluto la rosa corta e siamo gia in difficolta alla quinta giornata,manca l’indesiderato che metteva i palloni per segnare,in piu abbiamo l’ex gobbo che pesta i piedi a Belotti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Vanni - 2 mesi fa

          Squadra quadrata ma senza fantasia. Va bene per giocare in C o B il quadrato, ma in A non basta, ci vanno le invenzioni, se no si gioca a scacchi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Granata - 2 mesi fa

    Pensiero mio, per carita, ma contro il Napoli non metterei la coppia Belotti Zaza. Non li vedrei insieme se non sono integrati fra di loro perché non avremo chissa quali occasioni e, se ci aggiungiamo la non intesa,beh, sarebbe dare un vantaggio al Napoli. Irrobustirei il centrocampo perché è li che si puo contrastare bene il Napoli ed a turno libererei un centrocampista a supporto del gallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy