Torino, occhi del Bologna su De Silvestri: c’è il rischio di perderlo a zero

Torino, occhi del Bologna su De Silvestri: c’è il rischio di perderlo a zero

Toro News / Il laterale terminerà la stagione con i granata ma il futuro è tutto da decifrare

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Bologna di Sinisa Mihajlovic guarda in casa Toro e precisamente osserva la situazione di Lorenzo De Silvestri, laterale destro che ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Tutti sono in attesa del nuovo regolamento Figc sulla proroga dei termini della stagione anche ai fini contrattuali; questo salvo sorprese arriverà e dunque De Silvestri in ogni caso dovrebbe terminare la stagione col Torino. Ma quel che succederà per la prossima stagione è ancora da definire. Dialoghi sono in corso col Torino, ai tempi di Bava e ancora oggi con Vagnati, ma temporeggiare ancora per il club granata vuol dire rischiare di perdere “Lollo” a zero.

Toro, questione stadio: le concorrenti si muovono, i granata restano al palo

Infatti, come detto, non ci sarebbe da stupirsi se arrivasse presto un tentativo concreto del Bologna; il rapporto tra Mihajlovic e De Silvestri è cosa nota (fu il tecnico serbo a portarlo al Torino nel 2016) e i felsinei per la prossima stagione sono alla ricerca di un terzino destro (Tomiyasu verrà dirottato al centro). Ecco allora che De Silvestri non può restare insensibile; a 32 anni appena compiuti, gli piacerebbe restare a Torino ma non si preclude nulla per la ricerca di quel che potrebbe essere l’ultimo contratto importante della carriera.

LEGGI: Rinnovi Torino, anche Ujkani nel limbo: si attende la proroga dal Consiglio Federale

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 4 mesi fa

    Ciao Lollo, ti si è voluto bene, ma giocare a calcio è altra cosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marinelli70 - 4 mesi fa

    Francamente mi auguro che vada… Nulla da eccepire sul professionista ed il suo impegno ma è, francamente, impresentabile.
    Non salta mai l’uomo, è lento in difesa e spesso fuori posizione, onestamente ha fatto il suo tempo.
    Ci sono un’infinità di esterni superiori a lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 4 mesi fa

      marinelli70

      gia’ solo con questo nome hai tutta la mia profonda stima

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dr Bobetti - 4 mesi fa

    Non vedo un problema di ordine economico. Potrebbe essere una buona riserva il prossimo anno ma è certo che ritrovando Sinisa a Bologna e giocando da titolare (il Bologna ha problemi notevoli sulle fasce in difesa) la scelta è evidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Garnet Bull - 4 mesi fa

    Raga, de silvesti negli ultimi 2 anni è diventato impresentabile, sempre scoordinato e mal posizionato oltre a pesare per 1 milione di euro (!!!) sul monte ingaggi, per cui a parer mio potrebbe tranquillamente lasciare il toro o al massimo restare come ultimo panchinaro con uno stipendio mooolto ridotto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GlennGould - 4 mesi fa

    Premessa la totale stima per la persona,proprio non riesco a vedere un problema la partenza di Desilvestri a parametro zero.
    Visto che pare evidente come sia a fine carriera, in oltre al momento non sappiamo neanche se la prossima stagione la disputeremo in serie a o in serie b.
    Ecco, quest’ultimo si, è un problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio.tesei6_13657766 - 4 mesi fa

    Io lo terrei! Come alternativa a un titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. drino-san - 4 mesi fa

    Non é un rischio, é un’opportunità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. christian85 - 4 mesi fa

    Capirete che perdita..

    Voglio bene a Lollo, lo stimo per essere uno dei pochissimi a sudare la maglia, ma tecnicamente presenta grosse lacune.
    Lo avevo già detto nei post scorsi su di lui, è una specie di Molinaro 2.

    La sua età inoltre non lo aiuta e sicuramente non fà parte del futuro.
    Può essere utile come riserva e uomo spogliatoio, se decidesse ( come potrebbe farlo anche Ansaldi ) di voler rimanere in granata ed essere pronto in situazioni di piena emergenza.

    Mi dispiace, ma il Toro ha bisogno di giovani in quel ruolo che diano forza, sostanza e soprattutto continuità e purtroppo a lui gli manca.
    Gli infortuni a 32 anni sono più difficili da recuperare rispetto a un 22enne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

      Speriamo sia pronto per il 20 giugno, perché siamo in pienissima emergenza

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy