Il cordoglio del Torino per la scomparsa di Sergio Vatta: “Perdiamo un vero amico”

Il cordoglio del Torino per la scomparsa di Sergio Vatta: “Perdiamo un vero amico”

Lutto / Con la Primavera granata l’ex tecnico ha vinto due campionati, quattro Tornei di Viareggio e sei Coppe Italia

di Redazione Toro News
vatta

Si è spento all’età di 82 anni Sergio Vatta, ex tecnico delle giovanili granata e scopritore di grandi talenti come Dino Baggio, Sandro Cois, Roberto Cravero, Diego Fuser, Gian Luigi Lentini e Christian Vieri. Con la Primavera granata ha vinto due campionati, quattro Tornei di Viareggio e sei Coppe Italia. Anche il Torino si stringe, così come la redazione di Toro News, intorno alla famiglia di Sergio Vatta, porgendole le più sentite condoglianze.

IL COMUNICATO DEL TORINO FC:

Il Presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club – dirigenti, dipendenti, allenatori, calciatori, Settore giovanile – partecipano commossi al dolore della famiglia Vatta per la scomparsa di Sergio Vatta, straordinario scopritore di talenti, finissimo intenditore di calcio, uno dei più grandi maestri del nostro Settore giovanile.
Vatta ha lavorato nel Torino dal 1977 al 1991, allenando per qualche mese anche la prima squadra, nella parte finale della stagione 1988-89. Ma è con il vivaio che ha scritto pagine indimenticate e indimenticabili, vincendo con la Primavera due campionati, quattro Tornei di Viareggio e sei Coppe Italia. Tra i suoi più grandi meriti c’è quello di aver lanciato in serie A oltre 60 calciatori cresciuti al Filadelfia, mentre non si contano quanti hanno comunque potuto intraprendere la carriera professionistica. Vatta è stato per generazioni di ragazzi un insostituibile punto di riferimento: un insegnante di vita prim’ancora che di calcio.
Lo sport perde una figura di assoluto rilievo, il Toro piange un grande uomo, un vero amico.
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 2 settimane fa

    Un Grande. Ciao e grazie per ciò che hai fatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. geloofsgranaat - 2 settimane fa

    Riposa in pace, Sergio: Ti ricorderò sempre, perchè parlare di calcio e di giovani granata con Te era un godimento unico.

    Sei stato un Maestro di gioco e di vita per Loro e gli hai regalato un futuro spesso da protagonisti, in campo e fuori.

    RIP, Maestro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Kieft - 2 settimane fa

    Mi sembra di ricordare che quando guidò il toro per poche partite [con buoni risultati Nonostante la retrocessione dell89) preferì “tornare nel suo mare pulito “ così si espresse nel voler tornare ad allenare i giovani piuttosto che seguire le sirene di possibili guadagni in squadre di professionisti….. di un altro mondo ! Rip

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Junior - 2 settimane fa

      Si ricordo benissimo quella sua frase. Lo disse con rammarico perché vide la prima squadra retrocedere. voleva tornare a vivere il calcio puro in mezzo ai ragazzi. RIP

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 2 settimane fa

        Lo disse per il premio salvezza che volevano i giocatori ….scelti per puntare all’Europa …..e aime ‘ c’era cravero in rappresentanza della squadra….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fede Granata - 2 settimane fa

    Quando si parlava di Sergio Vatta tutti ma proprio tutti sapevano chi era. Un grande orgoglio averlo avuto. Un grande intenditore di giovani talenti…E lo avevamo noi.. Buon riposo Sig. Vatta. Noi sapremo sempre chi è stato, cosa ha dato al nostro Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. marione - 2 settimane fa

    Grande Vatta, galantuomo di un calcio che non c’è più. Meno che mai qui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

      …ancora meno con “quelli di adesso”! Siamo sempre più poveri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy