Calcio, si riparte? Gli aggiornamenti del 7 maggio / Il Getafe rinnoverà gratis gli abbonamenti

Calcio, si riparte? Gli aggiornamenti del 7 maggio / Il Getafe rinnoverà gratis gli abbonamenti

Diretta TN / Tutti gli aggiornamenti di giornata dal mondo dello sport

di Redazione Toro News

Di seguito i principali aggiornamenti di mercoledì 6 maggio, sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport.

21.21 – Angel Torres, presidente del Getafe, a Radio Marca ha annunciato che tifosi che quest’anno erano abbonati a seguire le partite casalinghe del blù, in vista del prossimo campionato potranno rinnovare la propria tessera senza alcun costo

20.21 – Anche la Roma ha ripreso gli allenamenti individuali.

18.40Fiorentina, sei nuovi positivi: tre calciatori e tre membri dello staff. Al momento sono tutti asintomatici

17.50 – Si è concluso da poco l’incontro tra il comitato tecnico scientifico della Protezione civile e la federcalcio sui protocolli di ripresa degli allenamenti di gruppo e dei campionati

17.30 – Il presidente UEFA Ceferin ha espresso la sua soddisfazione per la ripresa del campionato in Germania: “E’ un’ottima notizia che le autorità tedesche abbiano dato il via libera alla ripartenza della Bundesliga”

17.00 – Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, i campionati di Serie C non ripartiranno. Le società di Lega Pro hanno votato poi in favore del blocco delle retrocessioni dalla Serie C alla D e del blocco dei ripescaggi dai Dilettanti alla Lega Pro. Infine, per la quarta promossa in Serie B il criterio sarà quello del merito sportivo.

16.15 – Secondo quanto riportato da Ansa, la Premier League vieterà le esultanze dopo un gol e sputi in campo, queste direttive seconto il Thelegraph dureranno come minimo un anno. Sono state vagliate altre misure per la ripresa, ma si aspetta il discorso di Boris Johnson.

16.08Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha dichiarato: “Ripresa Serie A? Non mi espongo, dobbiamo stare attenti e sperare che da qui al 18 maggio i dati sul contagio siano positivi, così potremo riaprire pian piano”. Poi ha ribadito uno dei pochi punti fermi evidenziati nelle scorse settimane: “Se ci sarà una ripresa, le gare saranno al 100 per cento a porte chiuse”.

15.55 – Come riportato dal sito dell’Assocalciatori, il Presidente AIC Damiano Tommasi, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss in riferimento alle situazioni contrattuali in scadenza ha commentato: Con l’inizio della Fase 2 si prova a vedere un po’ di luce. I nostri comportamenti avranno conseguenze tra 15 giorni, per cui attenendoci alle indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico la speranza è che la luce sia ancora più chiara in futuro”.  Ha poi proseguito: “Al di là dell’aspetto della sostenibilità e tutti i conti che si stanno facendo sicuramente ci sono da tener presente le categoria non professioniste che hanno atleti che però svolgono come professione il calcio. Siamo in contatto con gli altri sindacati europei e di tutto il mondo per la salute, uno dei temi che più ci sta a cuore. La FIFA ha sciolto i dubbi. Se le Federazioni allungano la stagione i calciatori potranno andare anche oltre la scadenza dei contratti. Ma da un punto di vista contrattuale, è complicato intervenire”. Il Presidente AIC ha poi concluso: “È uno dei temi che non è stato ancora ben chiarito. Ci sono anche calciatori di Serie B e Lega Pro che hanno contratti in scadenza, per cui è bene che venga data una soluzione uguale per tutti, senza disparità di trattamento. La FIFA ha dato quest’apertura per allungare le stagioni, quindi dal punto di vista sportivo questo tema è superato. Ma c’è da capire dal punto di vista contrattuale”.

15.29 – Olanda, dopo lo stop del campionato, è arrivata una novità importante in merito ai tifosi e agli stadi. La notizia giunge direttamente da Hugo de Jonge, ministro della sanità olandese, che ha dichiarato: “I tifosi non potranno partecipare alle partite negli stadi finché non ci sarà un vaccino contro il coronavirus”. ​

15.45 – E’ da poco iniziato il vertice tra Figc e Comitato tecnico scientifico: sul tavolo il protocollo che dovrebbe consentire ai club di Serie A di riprendere le sedute di allenamento collettivo a partire dal 18 maggio.

15.40 – Come riporta La Gazzetta dello Sport, sarebbero tutti negativi i test a cui sono stati sottoposti ieri i giocatori del Barcellona. Nessun calciatore positivo al coronavirus, dunque, per il club catalano che da domani dovrebbe riprendere gli allenamenti individuali. Diciotto giocatori della prima squadra, più sei delle giovanili, si sono sottoposti agli esami. Unico assente Dembelè.

15.10 – Come riportato da SySport, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora parla della ripresa del calcio alla Camera: “Sta iniziando il vertice tra Figc e Cts sul protocollo della Federcalcio. Attendiamo i risultati di questa valutazione​”.

14.27 – Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha chiesto di fare un’informativa sullo sport e sul calcio al prossimo Consiglio dei ministri, che non è ancora stato convocato

14.15 – Genoa e Sampdoria sono tornate al lavoro, cominciando a sottoporre ai test i loro giocatori.

14.05 – La conferma è arrivata da poco, secondo quanto riporta Gianluca Di Marzio la Bundesliga ripartirà ufficialmente sabato 16 maggio senza però alcun anticipo il venerdì. Si riprenderà dunque dalla ventiseiesima giornata: il Borussia Dortmund affronterà lo Schalke 04 alle 15:30. Sempre alle 15:30 inizieranno RB Leipzig – SC Freiburg, TSG Hoffenheim – Hertha BSC, Fortuna Düsseldorf – SC Paderborn e FC Augsburg – VfL Wolfsburg. Alle 18:30 prenderà il via Eintracht Francoforte – Borussia Mönchengladbach. La data per il termine della stagione è dunque fissata per il 28 giugno.

12.16 – Il presidente del Lione, Jean Michel Aulas si augura che le decisioni del governo tedesco sul calcio possano portare ad un ripensamento da parte della Francia: “Potrebbe non essere troppo tardi per immaginare… qualcosa di coerente a livello politico”. Aggiunge che “adattando i nostri metodi avremmo probabilmente finito la lega”

11.00 – Il portiere dell’Atalanta, Marco Sportiello, è guarito dal Covid-19. A comunicare l’esito negativo dei due tamponi consecutivi è stato il club nerazzurro tramite i propri canali ufficiali. Ora, dopo gli accertamenti clinici del caso, il portiere potrà tornare ad allenarsi.

10.26 – Mentre la Merkel dà il via alla ripresa della Bundesliga, gli arbitri tedeschi non si sono ancora sottoposti ai test per il coronavirus. Il protocollo prevede che gli arbitri vengano testati alla vigilia della partita e un’eventuale positività gli farebbe mancare il riavvio della stagione previsto per il 15 maggio.

10.15 – Milan, Roma e Sampdoria sono tornate ad allenarsi questa mattina a due mesi di distanza dall’ultima volta.

10.03 – Daniele Gastaldello, il capitano del Brescia ha rilasciato un’intervista a Repubblica in cui ha spiegato le sue sensazioni sulla ripresa degli allenamenti: “Se ci sentiamo pronti a giocare? Se lo chiedono a me dico di no. E poi non ci sono neanche i presupposti, non ci sentiamo sicuri. Ci chiedono di riprendere ad allenarci e di tornare in campo subito, concentrando dodici partite in un mese e mezzo: è ingiusto, ne va dell’incolumità di tutti i giocatori. Parlo per me e per i compagni: se il prezzo della ripresa è farci male anche seriamente, non ne vale più la pena”.

9.43 – Si svolgerà oggi pomeriggio l’incontro tra Comitato tecnico scientifico e commissione medica della FIGC per discutere del protocollo sanitario. A seguire si terrà la riunione del Consiglio federale, inizialmente previsto per venerdì.

9.30 – Apriamo la diretta con una notizia arrivata nella serata di ieri: dovrebbe essere il 15 maggio la data per la ripartenza della Bundesliga. Attesa oggi l’ufficialità.

Bentrovati amici di Toro News: in questo articolo troverete tutti gli aggiornamenti, minuto per minuto, e tutte le dichiarazioni sulla possibile ripresa del calcio (e altri sport) in Italia e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy