Ciccio Graziani su Paolo Rossi: “Merita la stessa attenzione di Maradona”

Le parole / Ciccio Graziani ha parlato a Radio Sportiva della scomparsa dell’ex compagno di nazionale Paolo Rossi

di Redazione Toro News
graziani

Giornata nera per il mondo del calcio italiano per la morte di Paolo Rossi. Non poteva mancare anche il ricordo di Ciccio Graziani. I due sono stati compagni di nazionale nel 1982, l’anno in cui l’Italia vinse la Coppa del Mondo. Nelle sue parole, rilasciate a Radio Sportiva, si può percepire tutto il suo dolore: “Stanotte mi ha mandato un messaggio un amico e mi ha sconvolto: sarà stata la forza di questa brutta notizia che il cuore mi ha cominciato a battere a duecento all’ora e ho cominciato a tremare. Questa notizia mi ha devastato, non ho più dormito. Paolo era un ragazzo strepitoso, solare e divertente e non si può morire così giovani: sono vicino alla famiglia e ai figli. Il nostro Maradona è stato Paolo Rossi e quindi spero che nei suoi confronti ci sia la stessa attenzione che è stata tributata in Argentina a Diego: quella dell’82 è stata la vittoria di tutta l’Italia e spero che l’Italia lo celebri in questo modo”.

LEGGI ANCHE: Lutto per il calcio italiano, è morto Paolo Rossi. Il cordoglio del Toro

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Walter - 1 mese fa

    Grande persona…ho saputo che ha piu volte presenziato a Vicenza a commemorazioni sul Grande Torino…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Emilianozapata - 1 mese fa

    Ma che c…c’entra Maradona? Ciccio stai zitto. Parliamo di un buon opportunista d’area di rigore (che come tale ti ha fregato il posto dopo anni in cui tu hai sgobbato per fare segnare Bettega) e di un genio assoluto del calcio.Sai che ogni tanto si può anche non dire niente e fare un figurone?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cup - 1 mese fa

    Il mondiale più bello di tutti, grazie ai tuoi 6 strepitosi gol che ci hanno portato alla vittoria. In quei giorni solo Bearzot credeva in te. Ci siamo ricreduti tutti. Il tuo nome e i tuo ricordo per sempre nei nostri cuori. Riposa in pace Campione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 1 mese fa

    Mi dispiace molto, Rossi rappresenta il mio primo mondiale seguito con coscienza. Non dimenticherò mai i momenti che Paolo e gli altri mi hanno regalato . Grazie. R.I.P

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 1 mese fa

    Sono stra-extra-ultra-iper d’accordo!
    Umanamente sono sullo stesso piano, ovvio: nasciamo tutti belli, muoriamo tutti buoni!
    Calcisticamente uno è stato un grande campione straniero che ha giocato e brillato nel Napoli, l’altro un grande campione italiano che ha giocato e brillato in Nazionale e in tanti clubs nostrani.
    Discutibile il comportamento di Maradona, che con un gol di mano ha fatto vincere un mondiale all’Argentina..
    Della loro vita privata (vizi e virtù) non mi interesso: il gossip non è il mio forte!
    Due Grandi con la “G” maiuscola, sempre calcisticamente parlando!
    Riposino in pace entrambi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo67 - 1 mese fa

      Avevo deciso di non scrivere piu’ su questo forum,ma dopo aver letto il suo commento non sono riuscito a trattenermi.Evidentemente Lei ignora che Maradona purtroppo è stato manipolato da gente senza scrupoli che ne hanno approfittato e sfruttato in lungo e in largo,evidentemente Lei ignora che Maradona faceva donazioni di beneficenza e andava a giocare coi ragazzini nei quartieri a rischio di Napoli.Evidentemente Lei ignora che le famose donne”vittime”facevano a gara per entrare nelle sue grazie.Persino i figli ora si stanno scannando per l’eredità.Maradona ha fatto del male soprattutto a se stesso e ha piu’ volte chiesto scusa pubblicamente per i suoi errori,nessuno è perfetto.Lei parla di un gol di mano negli ottavi di finale del Mondiale 86,pero’ poi si dimentica che segno’il gol del raddoppio scartando mezza Inghilterra piu’ il portiere,per poi vincere contro il Belgio con un altro gol da antologia.Ricordare Maradona solo per quel gol di mano o come persona discutibile,mi sembra profondamente ingiusto e pregiudizievole.Il piu’ grande calciatore che abbia mai calcato i campi di Calcio.Il resto sono solo chiacchiere.Mi perdoni per la prosopea e le auguro,una buona serata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toroperduto - 1 mese fa

    Ma non si può ricordare una persona senza tirarne in ballo sempre altre?
    Non si può ricordare Paolo Rossi e basta?
    Cosa c’entra Maradona?
    Ognuno deve essere ricordato da chi vuole ricordarlo, basta con ste guerre con sti paragoni con le invidie con i ma e con i però.
    Non è così facendo che si rispettano i morti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rolandinho9 - 1 mese fa

    Ne merita molta di più. Meriterebbe che la Juve gli dedicasse il suo stadio, così che i nostri nipoti ci chiederanno chi fosse quando lo sentiranno nominare e ci daranno L opportunità di raccontargli de mondiale dell 82 e di quanto bella sia la maglia azzurra. Uno dei grandi stadi a uno dei più grandi campioni italiani. Sognare non costa nulla ma sappiamo che gli zebrati pensano solo ai soldi e lo terranno col nome di qualche assicurazione che paga.
    Ciao Paolo ci hai fatto sognare, ci hai uniti, tutti, spero che da oggi nessuno dica più ( cosa che ormai fanno tutti ) che le nazionali non hanno un senso, di non mandargli i giocatori, e queste corbellerie. Sono le nazionali che ci restituiscono i Paolo Rossi, e magari un giorno gli Andrea Belotti.
    Amo il toro ma la Nazionale verrà sempre prima di tutto. Probabilmente sono L único che lo pensa ma non smetterò di pensarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emilianozapata - 1 mese fa

      No no liberissimo di pensarlo. Io non faccio testo. Nel calcio per me esiste solo il Toro, che prescinde dallo stesso concetto di calcio. Soprattutto quello di oggi e della nazionale. Sono un fondamentalista granata e mi è molto difficile accettare quello che dici. Oh, mica siamo tutti uguali… Solo sono convinto che ci sia solo um modo per essere del Toro. Non è una maglia azzurra a farmi dimenticare che sotto quella maglia spesso c’è un gobbo.
      Riposi in pace l’uomo che ha portato in gloria il signor Rossi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fabio.tesei6_13657766 - 1 mese fa

    Spero che Mattarella o chi può,proclami il lutto nazionale. Solo il minuto di silenzio negli stadi vuoti non rende onore a chi ha dato onore alla nazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lake - 1 mese fa

      Infatti lui che ha fatto la leggenda sarà commemorato con statue,trasmissioni tv,stadi a lui titolati e via dicendo.Con tutto il possibile rispetto per l’amato Paolo,con centinaia di morti al giorno un lutto nazionale sembra un po esagerato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. charles - 1 mese fa

    Grande Pablito, Italia – Brasile 3-2 dell’82,per me la piu’ grande partita di sempre e tu ne sei stato il protagonista. Riposa in pace, campione !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zaccarelli - 1 mese fa

      Il gol di Antognoni era valido.
      Ho vissuto quel mondiale da 17enne, quindi più o meno consapevole.
      Ricordo con sussulto la fantastica parata di Zoff sulla linea all’ultimo minuto.
      Quello È il Mundial.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy