Lutto per il calcio italiano, è morto Paolo Rossi. Il cordoglio del Toro

News / Terribile notizia nella notte che segna un altro lutto in questo disgraziato 2020

di Redazione Toro News

Una bruttissima notizia irrompe nella notte italiana e nel mondo del calcio; è morto Paolo Rossi. Ex centravanti del L.R. Vicenza (dove nel campionato 1976-1977 segnò 21 goal in 36 presenze, laureandosi capocannoniere del torneo e portando la squadra in serie A). Quindi giocò per Perugia, Juventus, Milan, Verona. Il calcio mondiale lo ricorda per le sue splendide reti nella Nazionale di Enzo Bearzot campione del Mondo nel 1982. Ha vinto un Pallone d’Oro ed è stato un eroe nazionale.
E’ morto a Siena, dove era ricoverato all’ospedale Le Scotte, lottava da tempo contro un brutto male e tre mesi fa era stato sottoposto ad un intervento chirurgico all’ospedale la Gruccia di Montevarchi. Anche il Toro, con una nota sul proprio sito ufficiale, si è unito al cordoglio per la scomparsa dell’ex calciatore:

Il Presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club, profondamente commossi, si stringono intorno alla famiglia Rossi nel ricordo di Paolo Rossi, simbolo dell’Italia Campione del Mondo nel 1982. 

Paolo Rossi con i suoi gol ha riunito tutta l’Italia sotto la stessa bandiera e ha conquistato anche il Pallone d’Oro, il premio Oscar per un calciatore. Fuori dal campo si è distinto per gentilezza e garbo, qualità evidenziate anche come apprezzato commentatore televisivo, sempre pacato e competente.

 

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 2 mesi fa

    Riposa in PACE Pablito.
    Il Mundial dell’82 fu straordinario, perché inaspettato, con i suoi gol risollevo’ la nazionale se stesso e l’ Italia intera feste in tutte le città dopo le partite, emozioni indimenticabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. donato - 2 mesi fa

    Un mito della mia gioventù. Le sue gesta del Mundial ’82 e di tutto quel periodo resteranno per sempre indelebili nella mia mente. Grazie Paolo, eterno ragazzo.
    Il Brasile più forte di tutti i tempi, perfino più forte di quello di Pelè, ed il Mondo intero sono caduti ai tuoi piedi spietati di bravo ragazzo.
    Grazie.
    Abbraccia per me il Presidente ed Enzo Bearzot

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Jason James Sigurdvinsson - 2 mesi fa

    Paolo Rossi..Quel pomeriggio al Sarria hai fatto sognare l ‘ Italia intera . Un ‘ indimenticabile momento di gioia. Ed il gol alla Germania Ov. In finale . 11.07.82. Io ero in Germania in quel momento. Una sensazione di positività unica. Paolo Rossi. : sempre un Signore con la “ S “ maiuscola. Grazie. Ed ora riposa. Te lo sei meritato. E sentitissime condoglianze alla Famiglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ilpalodiBeruatto - 2 mesi fa

    Ho 51 anni e chi è della mia generazione sta vedendo uno dopo l’altro i propri miti scomparire. Prima i cantanti: Michael Jackson, Prince, George Michael, Freddie Mercury, poi Maradona, ora Rossi . Senza contare il nostro Toro che non è più quello di Junior o Dossena.
    Comincia a essere troppo assordante questo silenzio dei nostri miti!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Guevara2019 - 2 mesi fa

    Grazie Pablito d’averci regalato quei goal nel mondiale in Spagna.
    Purtroppo certi mali sono ancora oggi inesorabili,spero che sarai in buona compagnia altrove!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toroperduto - 2 mesi fa

    Che anno di merda.. Finiamola qua per quest’anno che è meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ciccio Graziani - 2 mesi fa

    Eroe dell Italia che non c è più, un grande che se ne va

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Fede Granata - 2 mesi fa

    Mi unisco al corgoglio di tutti. Quando penso a lui me lo vedo esclusivamente vestito con la maglia azzurra. È questo il grande ricordo che avrò sempre di lui. Mi dispiace moltissimo grande campione !!! Ora riposati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Dr Bobetti - 2 mesi fa

    Lo associo ad un altro gobbo che di gobbo aveva poco ed era un gran signore oltre che un campione, ovvero Gaetano Scirea.
    Persona per bene, sincera anche nell’ammettere i propri errori. Serena ed allegra.
    Tecnicamente il centravanti da ultimi 20 metri con un senso dell’anticipo che pochi hanno avuto.
    Riposa in Pace lassù, anche con Radice e Mondo e Gli Immortali. Lo sei anche tu ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. pupi - 2 mesi fa

    Uno zebrato poco zebrato, uno strisciato poco strisciato. Non se l’é mai tirata più di tanto. Infatti i gobbi di merda mica l’han preso come rappresentante, han preferito l’impresentabile nedved. È stato il rappresentante della mia più grande gioia sportiva, assieme al Pirata. 2020 di merda, 2020 gobbo alla enne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fabio.tesei6_13657766 - 2 mesi fa

    Questa mattina mentre stavo facendo colazione e ascoltavo il tg ho sentito della scomparsa di Pablito, immediatamente mi è scesa una lacrima e nella mente mi scorrevano i ricordi di quel mundial il più bello di tutti. Grazie per avermelo regalato. Ciao Pablito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Pau - 2 mesi fa

    Mi dispiace molto, mi è sempre sembrato una persona umilissima, gentile ed allegra. Riposa in pace campione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Mi dispiace, uno dei pochissimi ex gobbi che non ho mai associato alla juve ma solo al mitico Mundial. Persona pacata e che sprizzava un’epoca felice. Perduta, lontana.
    Addio Pablito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mestregranata - 2 mesi fa

    RIP campione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Andrea63 - 2 mesi fa

    Che brutto anno… RIP in pace grande bomber della mia gioventù!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. abedinpele - 2 mesi fa

    Per chi ha fatto l’articolo, come si fa a non citare il suo passaggio al L.R. Vicenza? E’ il posto dove è esploso e affermato, è anche il luogo che ha amato visto che è tornato a viverci…
    Hai fatto piangere il Brasile
    RIP Pablito hai fatto gioire una nazione intera…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata69 - 2 mesi fa

      “Ex centravanti del L.R. Vicenza (dove nel campionato 1976-1977 segnò 21 goal in 36 presenze, laureandosi capocannoniere del torneo e portando la squadra in serie A)”. DAll’articolo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. gm - 2 mesi fa

    Cavolo!! Mi spiace parecchio, anche lui…adios Pablito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

    Nonostante la sua appartenenza a quelli là non posso nascondere che è stato un mio eroe sportivo di gioventù.
    Quei tre gol al Brasile e quel Mundial non si scorderanno mai e hanno reso Paolo un giocatore di tutti.

    R.I.P.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Gigiotto - 2 mesi fa

    Certo che in questo anno funesto, ci stanno lasciando un sacco di personaggi che hanno colorato la mia gioventù.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy