Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

FOCUS

Belotti distratto? Il Gallo fa 100 in A e pensa al Toro: “Ho voglia di rivalsa”

Belotti distratto? Il Gallo fa 100 in A e pensa al Toro: “Ho voglia di rivalsa”

Il Gallo ritrova nel recupero un gol che mancava dalla prima di campionato contro l'Atalanta

Alberto Giulini

È un ritorno al gol ancora più dolce, quello di Andrea Belotti. Perché il capitano granata, che ieri ha arrotondato il risultato con la rete del definitivo 3-0, ha trovato il centesimo sigillo in Serie A. Un risultato prestigioso per il Gallo, che diventa il terzo giocatore più giovane a raggiungere la tripla cifra nel campionato italiano (27 anni e 314 giorni): da questo punto di vista hanno saputo fare meglio solamente Roberto Baggio (26 anni, 255 giorni nel 1993) e Alberto Gilardino (26 anni, 105 giorni nel 2008). "È un onore essere accostato a grandi campioni, i miei gol servono ad aiutare la squadra"il commento a fine gara. Il Gallo era reduce da una prestazione non brillante a San Siro, che gli aveva attirato qualche critica fin troppo ingenerosa, ma Juric si è posto fin da subito a protezione del giocatore: "E' un ragazzo puro e con valori, lasciamolo lavorare tranquillo per recuperare la miglior forma".

LA PARTITA - E contro la Sampdoria si sono visti già grandi progressi: gol a parte, lo spezzone giocato da Belotti nella ripresa è stato di alto livello. Juric può quindi godersi un giocatore che, dopo la prova opaca di San Siro, ha giocato un secondo tempo ad altissima intensità: "Conosco la sua qualità e so che cosa dobbiamo fare con lui. È un attaccante forte, negli ultimi anni non ha fatto bene per varie ragioni ma è un ragazzo puro e passionale, che ama allenarsi, e oggi lo ha dimostrato". Quando il tecnico lo ha chiamato in causa, questa volta dalla panchina ("Non è ancora in forma e va gestito", ha detto il tecnico), il Gallo ha risposto presente. "In campo do tutto me stesso, come è giusto che sia - ha raccontato a fine partita -. Ho tanta voglia di rivalsa per le ultime due stagioni al di sotto delle aspettative di tutti, ora dobbiamo fare un grande campionato per i tifosi che ci seguono da sempre. Sono contentissimo della prestazione della squadra, stasera abbiamo creato tanto e siamo riusciti a trovare maggior lucidità sotto porta rispetto alle ultime partite".

 TURIN, ITALY - OCTOBER 30: Andrea Belotti of Torino FC in action against Adrien Silva of UC Sampdoria during the Serie A match between c at Stadio Olimpico di Torino on October 31, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

IL FUTURO - A fine gara il discorso si è inevitabilmente spostato anche sul futuro, su quel contratto in scadenza che almeno per il momento non sarà rinnovato: "Questo è il mio settimo anno a Torino, ho un'età che rappresenta un crocevia importante: nei prossimi mesi si prenderanno decisioni importanti. Con Juric sono stato chiaro fin dal primo giorno, ho scelto di rimanere per fare una grande stagione e poi valutare alla fine". Parole in linea con quello che aveva affermato pochi giorni addietro anche il tecnico: ogni discorso sul rinnovo di contratto è rimandato ai prossimi mesi. Intanto Juric si può godere un Belotti pienamente concentrato sul presente. "Dobbiamo pensare una partita alla volta: passi avanti ce ne sono stati, ora dobbiamo migliorare ancora di più. È l'obiettivo mio e di tutti", il commento di un Gallo che è sempre e comunque il più acclamato dalla tifoseria. E lui, dal canto suo, si sta mostrando ancora più che dedito alla causa granata.

tutte le notizie di