Le tre sentenze di Parma-Torino 3-2: Bremer pregiudica tutto, Ansaldi imprescindibile

Le tre sentenze di Parma-Torino 3-2: Bremer pregiudica tutto, Ansaldi imprescindibile

L’analisi / Ecco cosa ci dice l’ultima partita del Torino, la sconfitta contro il Parma per 3-2

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

LE TRE SENTENZE

PARMA, ITALY – SEPTEMBER 30: Walter Mazzarri head coach of Torino FC looks on during the Serie A match between Parma Calcio and Torino FC at Stadio Ennio Tardini on September 30, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il Torino di Walter Mazzarri cede al Tardini di Parma, dove viene sconfitto per 3-2 dalla squadra di D’Aversa (reti di Kulusevski, Cornelius e Inglese) nella sesta giornata della Serie A 2019/2020. Ecco le tre verità che questa partita lascia in eredità.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giustoro - 2 settimane fa

    La colpa principale è stata di Mazzari, che non lo ha sostituito rapidamente, visto che giocava male, aveva già un’ammonizione e commesso altri falli.
    Anche su Facebook, prima dell’espulsione vi era chi diceva che andava sostituito, proprio per evitare quello che poi è successo, poiché al di la del fallo da rigore, quasi certamente si sarebbe preso un altro giallo.
    Personalmente mi sembra che Bremer non abbia molte possibilità di miglioramento, che invece vedo per Bonifazi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. blubba - 2 settimane fa

    Mi dispiace dirlo ma bremer in tutte le partite fa almeno una cappella . Quando gioca incide sempre in negativo,i suoi limiti sono ancora troppi nn penso possa giocare titolare ormai sono due anni ke ė sotto WM. Urge fare Delle scelte definitive dietro visto ke lyanco ė visto come un fenomeno ma anche lui sgarra spesso e volentieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. waltergio52 - 2 settimane fa

    Lasciamo perdere questa partita, anche se, pur capendo poco di calcio,
    avrei fatto giocare Bonifazi e Berenguer.
    Qualche domanda mi sorge anche riguardo a Ola Aina e Meité.
    Comunque tre sono gli elementi per noi imprescindibili, Belotti a parte :
    Nkoulou, Ansaldi e Iago Falque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. suoladicane - 2 settimane fa

    tutti a prendersela con Bremer, una squadra tosta che va in vantaggio in 10, poi quel vantaggio lo difende con i pugni e con i denti e quando serve manda il pallone in tribuna; i nostri invece si sono fatti uccellare alla fine dei tempi proprio quando devi alzare il livello di attenzione e combattere…..
    del TORO questa squadra ha ancora troppo poco
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. christian85 - 2 settimane fa

    Per me, ripeto, non si può giudicare la squadra in questa partita.
    Giocare in 10 per 70 minuti per un’espulsione che, regolamento nuovo a parte, è a dir tanto esagerato. Bremer applicando il nuovo regolamento andava espulso, ma non è ammissibile espellere un difensore che cerca solo di difendere il viso per non beccare una pallonata violenta.
    Comunque, sicuramente bisogna prestare molta attenzione perchè il primo gol ad esempio non è ammissibile una cosa del genere dopo solo 1 minuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata insensibile - 2 settimane fa

      Concordo in pieno. Bremer non ha sempre giocato ed errori, anche macroscopici, li hanno fatti tutti: Lyanco, Djidji e Bonifazi.
      Col Parma poi chi ha fatto più errori in difesa è stato Izzo, e allora? Forse che per questo Izzo non resta titolare inamovibile?
      Sono articoli scritti per scrivere, di cui non si sente il bisogno.
      Lyanco, Bonifazi e Bremer sono molto giovani e, visto che Nkoulou (primo responsabile, con la sua sparata, di tutti i problemi della difesa) farà le valigie, Mazzarri (non noi nè gli pseudo-giornalisti) dovrà scegliere quelli che ritiene saranno i futuri titolari e dargli fiducia. E noi, se siamo tifosi veri, dovremo evitare di vedere solo gli errori ignorando le cose buone.
      Nel caso di Bremer, ad es., io ci vedo un buon senso dell’anticipo e la capacità di giocare a testa alta impostando l’azione.
      E per finire ricordiamoci che il centrale che gioca esterno fa più o meno bella figura anche a seconda della fase difensiva del suo compagno sulla fascia. Se lì hai Aina parti già con l’handicap

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 2 settimane fa

        Concordo Granata Insensibile ( ahahahahah mi fai morire con questo termine ).
        Sparanoa zero su Bremer, che ok non sarà sto gran fenomeno, ma l’abbiamo visto tutti, è una buffonata questa espulsione.. è al di là di ogni ragionamento logico.
        Adesso la colpa è sua per aver un fatto un fallo ( volontario ma a fin difesa personale, che credo sia automatica ) che gli è costata l’epulsione e che ha permesso il Parma di giocare con un uomo in più per ben 70 minuti… ripeto 70 MINUTI. Non è uno scherzo.
        Purtroppo a livello di regolamento, l’arbitro è stato fin troppo fiscale, come dovrebbe essere sempre ad ogni errore (che non succede mai visto che c’è anche il Var che aiuta).

        Qui molti purtroppo, invece di analizzare con criterio l’episodio, preferiscono puntare il dito e criticare a prescindere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy