Mazzarri si racconta da Condò: “Il Toro incarna da sempre lo spirito delle mie squadre”

Mazzarri si racconta da Condò: “Il Toro incarna da sempre lo spirito delle mie squadre”

Focus on / L’allenatore granata è stato protagonista della rubrica di Sky Sport: dall’infanzia alla mancata laurea fino ai trascorsi da calciatore e da allenatore

di Andrea Calderoni

INFANZIA

Walter Mazzarri si è raccontato su Sky Sport. L’ha fatto insieme al giornalista Paolo Condò. L’allenatore toscano ha parlato della sua lunga carriera pochi giorni dopo aver festeggiato il suo 58esimo compleanno. La chiaccherata è partita dalla carriera da giocatore di Mazzarri. “Mi piaceva giocare a calcio, ma il mio ruolo non era stare in gruppo – ha detto –. Non mi ha soddisfatto la mia carriera da calciatore, perchè è stata inferiore rispetto alle grandi aspettative di quando ero ragazzo”.

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro Forever - 1 settimana fa

    Mazzarri brucia la legna che ha, ma a centrocampo si deve accontentare delle sterpaglie. È l’unico reparto da decimo/dodicesimo posto o peggio. Copre poco e crea ancora meno. Non basta sperare, pregare o desiderare. Esiste la realtà. E con quella si devono fare i conti. L’exploit dell’anno scorso è stato il frutto di una combinazione favorevole di molti fattori. Quest’anno, alle difficoltà, non abbiam ancora saputo trovare rimedio. Mancanza di carattere? Di qualità? Mancano molte cose. Questo non toglie a Mazzarri le sue capacità o la dignità ed il rispetto che merita una persona per bene. Ma il campo non aspetta. E il giudizio dipende da “lui”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. portapila41 - 1 settimana fa

      Chi ha voluto le sterpaglie lui o quell’altro ? E se lui le ha accettate trovandosele in organico sono cavoli suoi o no ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

        Le sterpaglie le ha volute lui, lui è quello che ha voluto un gruppo solido, sempre lui è quello che, per ottenerlo, ha fatto fuori l’unico in rosa che sapeva giocare a calcio, è ancora lui quello che, per sostituire quello veramente forte, ha provato ad inserire chiunque in quella posizione (Soriano, Baselli,Lukic, Meite,Iago,Berenguer e adesso Verdi) senza riuscire minimamente a tirar fuori un ragno dal buco…

        Questa squadra così com’è l’ha voluta lui, Cairo è in gamba in tante cose (soprattutto per quel che concerne il suo portafoglio) ma certo di calcio non ci capisce niente (spero che almeno questo sia chiaro per tutti) e si affida a terzi… non essendoci più Patacca s’è affidato a questo mister che, forte di questi “mirabolanti” 63 punti (manco poi avessimo vinto qualcosa), non ha chiesto nessun rinforzo se non un costosissimo quanto sopravalutato trequartista che non è trequartista.
        E la frittata è servita.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxx72 - 1 settimana fa

    Bella intervista! Mazzarri sei un gran palledighisa e anche un grande e basta. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. portapila41 - 1 settimana fa

      Onore al merito : ci provi continuamente ma non ti pesca più nessuno . Meriti 10 like anche solo per la costanza. Bravo .Punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 settimana fa

        Delle tue provocazioni non me ne inciccia proprio niente, sai. Quindi per ciò che me ne importa per me puoi anche andare a vederti i cantieri del teleriscaldamento invece che seguire il TORO.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. portapila41 - 1 settimana fa

          Ti sei scordato il Punto . Sei nervosetto oppure è la tensione pre Toro-Napoli ? Punto. PS .Vivo al mare e seguo i cantieri navali . Ciao neh .

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 1 settimana fa

            Se ti diverti così fai pure.

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 1 settimana fa

            Ancora una cosa e mi spiace dirlo: da gente della tua età ci si aspetterebbe altro.

            Mi piace Non mi piace
  3. GranaSiempre - 1 settimana fa

    Intervista splendida, che ci fa capire quanto – in questo mondo calcistico di finti personaggi – Mazzarri rappresenti un’eccezione: uomo vero, grintoso, con un background di valori ed insegnamenti molto forte.
    E il gesto di Superga è dimostrazione anche di come abbia sposato la causa Toro e lo abbia fatto nel modo giusto, sempre nella riservatezza che lo contraddistingue, senza cercare “ruffiane” pubblicità.
    Ed è un allenatore che ha sempre tirato fuori il massimo dalle sue squadre, compiendo spesso veri e propri miracoli.
    Francamente lo vedo perfetto per il nostro Toro: e quello che ha fatto l’anno scorso non può essere dimenticato in un batter d’occhio per qualche sconfitta frutta di tanti episodi avversi.
    Anzi, se dopo una sconfitta siamo così arrabbiati perchè chissà dove vorremmo essere in classifica, la”colpa”/merito è proprio la sua.

    Forza Grande MISTER… Forza Grande TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Federico Granata - 1 settimana fa

    Mazzarri è uomo e allenatore vero.
    In questo momento è l’unico di cui ci si può fidare in una società che ha perso Petrachi (che avrà fatto alcune cose bene e altre male, ma che era l’unico che capiva di calcio).

    Cairo, Comi e Barile non hanno le qualità per reggere una società come il Torino da soli. Le altre società hanno i Paratici e i Marotta.
    Cairo, come ha fatto Percassi con Gasperini, deve affidarsi a Mazzarri e lasciarlo lavorare. Sono sicuro che riuscirà a cavare il sangue dalle rape anche quest’anno, soprattutto se la società venderà a Gennaio gli esuberi (Edera, Parigini, Zaza, un difensore centrale).
    Cairo deve smetterla di voler vendere a 50 e comprare a 10.

    A volte bisogna vendere perché è meglio avere un giocatore in meno, che uno scontento in più nello spogliatoio.
    Lo scorso anno dovrebbe avercelo insegnato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mestregranata - 1 settimana fa

    Io sto con Mazzarri persona seria e preparata, certo non avrà un gioco spumeggiante il Toro con lui ma lo adatta ai giocatori che la società gli ha consegnato. È una squadra che ho sempre definito mediocre e lui cerca di tirare fuori il meglio. 7/9 posto è stata costruita per questo,le colpe non le attribuisco a lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Andrea63 - 1 settimana fa

    Io lo considero un buon allenatore è un uomo che riesce a fare di un gruppo un unico blocco di questo sono convinto, c’è il rovescio della medaglia purtroppo e parlo di come dispone la squadra in campo, molto spesso per non dire quasi sempre il primo concetto è non prenderle spesso la squadra è accartocciata sui suoi dettami tattici ultradifensivi il che non mi sembra che si sposi con quello che ha detto a Condo’ caro Mazzarri la pavidita’non fa parte del DNA Toro oltretutto ha la cattiva abitudine di chiudere sempre le porte del Fila estromettendo il cuore dei tifosi, no caro mister le sue parole non si sposano con la realtà dei fatti!!! Continuo ad avere dei dubbi sulla sua conduzione tecnica ma ancora devo darle fiducia, se ci porta dove meritiamo… B giornata a tutti i cuori granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granat....iere di Sardegna - 1 settimana fa

    L’uomo non lo discuto, anzi lo rispetto perché sicuramente ha dovuto faticare per arrivare dov’è ora. Tuttavia dal punto di vista tecnico qualche perplessità c’è. Per vincere non basta che il presidente sia più o meno ambizioso e neanche basta essere una squadra che non molla mai e che abbia molta quantità. Insomma in generale da questa intervista traspare ciò che gli altri (presidente, giocatori) devono avere o fare per andare bene ma non c’è nessun accenno a ciò che invece deve metterci il mister. Perché il presidente, che sia Cairo o meno, può prenderti o tenerti i giocatori che desideri ma poi devi essere tu a farli rendere in campo, perché i giocatori possono massacrarsi in allenamento pur di raggiungere quella quantità che tu chiedi ma poi sei tu mister che li devi mettere in condizione di dare il massimo. Insomma, in buona sostanza mister, giocatori e presidente, a suo dire, stanno facendo ciò che lei chiede (anche perché per sua ammissione altrimenti non avrebbe accettato l’incarico) ma lei è sicuro che sta facendo tutto come va fatto tatticamente parlando? Perché magari il problema potrebbe essere questo visto che la squadra ha perso l’unica certezza che aveva, la solidità difensiva, mentre non ha per niente migliorato la fase offensiva dove ci tiene a galla un eroico Belotti (ricordo sommessamente che altri prima di lei non ce l’avevano in tale stato di grazia e hanno pagato dazio). Non può essere che quando le cose vanno bene è merito di Mazzarri e quando le cose vanno male non è colpa (anche) di Mazzarri. Il passato è passato e non ci da una rendita perpetua. La squadra che ha fatto un ottimo girone di ritorno l’anno scorso è già un ricordo sbiadito. Quella che c’è ora ha fatto tre sconfitte in sei partite (come non accadeva dal 2014), evidentemente qualcosa non funziona e forse è il caso di non pensare più che solo perché si ha una grande esperienza e si è fatta tanta gavetta non c’è niente da migliorare. Cerchiamo di ripartire lasciando indietro il passato perché, appunto, la partita più importante è sempre la prossima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. portapila41 - 1 settimana fa

    Ha pure detto di essere molto ambizioso e di aver accettato il Toro dopo aver avuto garanzie da Cairo che pure lui è ambizioso . Non ha chiarito a che cosa ambiscano e come intendano procedere , intanto la tifoseria più sanguigna e più paziente del mondo aspetta e spera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO) - 1 settimana fa

    ma tu guarda… i meno fioccano a (3) tre per volta… eppure noi non possiamo metterne piu’ di uno….
    ci deve essere qualcuno che ha piu’ potere di noi poveri utenti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO) - 1 settimana fa

    …penso che neppure Cairo sia molto contento del suo operato, invece veder tifosi che lo apprezzano, personalmente mi fa male.
    Condivido l’esatta seconda meta’ del post qui sotto di Daniele, non la prima meta’.
    … Aprisse anche e magari il Fila ai tifosi renderebbe il suo non gioco meno amaro da inghiottire..
    Chiudere il fila e parlare di spirito toro mi fa un po sorridere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 settimana fa

    Anche per me Mazzarri è un buon allenatore. Forse il più preparato da quando c’è Cairo.
    Ma a parte certe scelte un filo troppo prudenti non gli è ancora riuscito di creare un connubio tra squadra e tifosi , come invece in passato era riuscito a Radice, a Mondonico e addirittura per un breve periodo a Ventura, gli ultimi mesi di Cerci-Immobile e i primi di El della stagione successiva.
    Ci stava riuscendo sul finire della scorsa stagione e sembrava ora l’anno buono ma al momento pare che si sia guastato qualcosa. Spero riesca a riprendere la squadra a breve, perché con un Sirigu e un Gallo in questa forma sarebbe davvero un peccato. La spina dorsale di una grande squadra sono un ottimo portiere,un centrocampista forte e un grande attaccante . A noi manca solo e sempre il centrocampista … ma la squadra è buona e deve fare di più. Non puoi perdere contro Lecce Sampdoria e Parma dopo un mese di campionato. Queste sconfitte sommate a quelle dello scorso anno con le piccole sono quasi tutte da attribuire a lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO) - 1 settimana fa

    A veder i Vostri commenti, mi sembra che possiamo essere contenti di questo allenatore…
    quindi non lamentatevi se vi dico che ve lo meritate.
    Se a voi va bene cosi’, allora vuol dire che vi accontentate di cio’ che vi sta dando. E’ un dato di fatto.
    Avanti con la fiducia da qui al prossimo lustro. Belotti rannicchiato in difesa e solo in attacco, avanti con i centrocampi fisici e spacca gioco altrui.
    Avanti con il non gioco…..
    Dai commenti si vede che siete quasi tutti d’accordo nell’accontentarvi.
    Bravi, ottimo e abbondante…
    Buona fortuna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. portapila41 - 1 settimana fa

      Non tutti siamo contenti anzi , se posso usare un giro di parole ,mi sono veramente rotto i maroni nel vedere ‘sto Toro senza gioco e senza anima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 1 settimana fa

      Se io mi accontento sono solo affari miei, tu tieniti il tuo pensiero che io mi tengo il mio. E fino a che sarà l’allenatore del TORO avrà il mio tifo e il mio sostegno, c’è qualcosa di male?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Follefra Granata - 2 settimane fa

    Un uomo vero, un grande tecnico. Speriamo abbia ancora la forza per portarci in alto,perché in questo momento si sta facendo travolgere dall’ansia, e noi non lo stiamo aiutando. Adesso non vorrei il suo rinnovo, ma chissà? Se riuscisse a portarci in Europa…. allora si che la musica cambierebbe. Diamogli ancora fiducia, penso se lo meriti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. D66 - 2 settimane fa

    E allora vedi di battere quell’altra squadra di torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. dattero - 2 settimane fa

    Si pavidita paura e timore fan proprio parte del ns dna. Gaute la nata,perpiasi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. michelebrillada@gmail.com - 2 settimane fa

    io vorrei che mazzarri andasse a fare il grande allenatore da un’altra parte qui ha gia dato tutto e niente l’unica cosa che sa fare bene è chiudere le porte agli allenamenti e non dare nessun gioco alla squadra pensavo di non vederlo in panchina per un po e ivece non è cosi mi dispiace tanto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Mimmo75 - 2 settimane fa

    Abbiamo un grande allenatore, non il più spettacolare, non il più simpatico, non il più innovativo, nn il più vincente. Ma ha le stimmate della gente del Toro e questo mi basta. Palledighisa, il grande Palledighisa lo voglio a vita sulla nostra panchina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. portapila41 - 1 settimana fa

      Chi si accontenta gode. Con lui in panca a vita tutte le squadrette partono da + 6 . Ciau neh .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 1 settimana fa

      Inutile dire che sono d’accordo con Mimmo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mimio - 2 settimane fa

    Mazzarri è un buon allenatore, sta facendo il massimo in una società cui il famigerato salto di qualità l’ha fatto con il duo Petrachi-Ventura quando il Torino è salito dalla B fino all’Europa league. Ormai il nostro trend sarà sempre tra il settimo e decimo posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 1 settimana fa

      Siamo alla sesta giornata, ne riparliamo tra sei mesi. Questa squadra ha tutto per arrivare almeno sesta. E Mazzarri è l’allenatore giusto oer farcela arrivare. Nonché 5-6 gradini sopra a Ventura e Mihajlovic dal punto di vista tattico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

        Io di Mazzarri salverà solo le Chiappe (il culo di quest’uomo non s’era mai visti a queste latitudini) per il resto io non ho visto niente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy