Torino, chi gioca a Parma? Pochi ballottaggi nel 3-5-2 di Giampaolo

Dubbi leciti / Le probabili scelte e le alternative a disposizione di Giampaolo in vista del match con i parmigiani

di Redazione Toro News

MODULO

NAPLES, ITALY – DECEMBER 23: Marco Giampaolo, Head Coach of Torino F.C. gives their team instructions during the Serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio Diego Armando Maradona on December 23, 2020 in Naples, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Passata la sosta natalizia, il Torino si appresta a tornare in campo e a confrontarsi con il Parma: fischio d’inizio alle ore 15 di domenica 3 per un delicatissimo scontro salvezza. Giampaolo – che ha diretto oggi il primo allenamento del nuovo anno, in cui Bonazzoli è tornato a lavorare con il gruppo – sfiderà Liverani, reduce da tre pareggi e due sconfitte, con l’obiettivo di dare continuità alla buona prestazione messa in campo contro il Napoli nell’ultimo turno prima della pausa e di recuperare terreno nei confronti di una concorrente diretta nella lotta salvezza.

Riguardo la disposizione in campo, i granata dovrebbero presentarsi alla gara del Tardini (match che aprirà un vero tour de force per il Toro nel mese di gennaio) con un probabile 3-5-2, modulo che Giampaolo ha adottato ormai da diverse gare e che sembra corrispondere maggiormente alle caratteristiche dei giocatori a disposizione del tecnico di Giulianova.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. altoro - 4 settimane fa

    Ritengo Izzo titolare fisso nel modulo della difesa a tre. Il ballottaggio per l’assegnazione delle altre due maglie del reparto arretrato riguarda la coppia brasiliana di difensori centrali Lyanco e Bremer e il prodotto del Settore Giovanile Buongiorno in evidente e costante crescita. Sulla corsia di sinistra personalmente opterei per il “male minore” ossia il rientro di Murru, certamente preferibile a Vojvoda, il quale su quella fascia non ha la qualità tecnica riscontrata nella corsia opposta nè tantomeno lo statico Rodriguez. A fianco del “Gallo” Belotti, improvvisandomi tecnico del Vecchio Cuore Granata, sono disposto ad offrire davvero l’ultima chiamata durante la seconda parte della stagione a Simone Verdi, con l’auspicio che finalmente offra concreta continuità alle sue prestazioni individuali, in quanto a Bologna egli dimostrò anche qualità tecnica, ma, purtroppo, ad oggi il suo oneroso ingaggio si è rivelato un flop, come già accaduto durante l’unica stagione al Napoli che avrebbe dovuto al contrario la sua definitiva consacrazione, anche in chiave azzurra dopo la convocazione e l’esordio in Nazionale. Sotto questo aspetto, al contrario, ritengo scaduta l’attesa e quindi la pazienza nei confronti dell’altro oneroso investimento della Società granata, Simone Zaza, a questo proposito chissà se il Direttore Sportivo Vagnati riuscirà durante l’imminente sessione invernale di mercato a scaricarlo ad una Società, forse il Sassuolo, accettando anche una eventuale minusvalenza in considerazione dell’ oggettiva svalutazione del cartellino dell’attaccante lucano causata proprio dalla sua deludente esperienza in maglia granata. Leggo che Bonazzoli è recuperato per cui è ipotizzabile una staffetta con Verdi durante il secondo tempo in considerazione del dato oggettivo che il ventottenne Verdi solitamente non regge, sotto l’aspetto fisico e quindi atletico, la competizione agonistica per gli interi 95 minuti, incluso il recupero. Amen. Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. enricolai68@gmail.com - 4 settimane fa

    Non concordo x niente perchè vista così non dovrebbe giocare nessuno…….e poi zaza la sa mettere dentro e verdigho lo farei partire dalla panca

    Chiaro che serve un mercato forte e subito quindi lu giurnalaro si dia da fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Agnolotto - 4 settimane fa

      Zaza la sa mettere dentro…insomma

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GiaguaroGranata - 4 settimane fa

    Una squadra che fa giocare Verdi o Zaza dopo tutto quello che hanno combinato, merita la B. Dentro Bonazzoli, acerbo, forse scarso, ma almeno si danna l’anima in campo a differenza degli altri due

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 4 settimane fa

      Concordo ma forse non sta ancora benissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy