Torino, da Izzo a Edera: quanti nodi da sciogliere per Giampaolo

Toro News / Chi avrà poco spazio e chi pensava di essere ceduto: al tecnico del Torino il compito di gestire la situazione ed evitare problemi di spogliatoio

di Nicolò Muggianu

Izzo, Edera e non solo. Sono tanti i giocatori rimasti al Torino dopo l’ultimo calciomercato che rischiano di diventare un grattacapo per lo spogliatoio di Marco Giampaolo. Giocatori che avevano chiesto la cessione (Lyanco su tutti), altri che sono finiti ai margini del progetto tecnico (Izzo, Edera, ma anche Milinkovic-Savic) e altri ancora (si parla di Verdi e Zaza) che potrebbero avere meno spazio dopo l’arrivo dei nuovi acquisti.

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 26: Torino FC head coach Marco Giampaolo
looks on during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico di Torino on September 26, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

DUBBI – Tante le domande che dovrà porsi su di loro mister Giampaolo, cui spetterà il compito di evitare mugugni cercando di valorizzare al massimo giocatori che rappresentano a tutti gli effetti un patrimonio economico importante per la società. I dubbi però restano, specie per coloro che erano stati dati per partenti pressoché certi nel corso di tutta l’estate. Il caso più lampante in questo senso è quello di Simone Edera, di cui Giampaolo parlò così prima di Fiorentina-Torino: “Edera ha caratteristiche diverse da quello che predichiamo, probabilmente a stretto giro di posta andrà via“. Una cessione annunciata dunque, che non ha però trovato riscontro nei fatti. Ora il canterano classe 1997 si ritroverà “bloccato” in un progetto di cui non fa parte, con all’orizzonte un mercato invernale che riaprirà tra meno di tre mesi.

LECCE, ITALY – FEBRUARY 02: Simone Edera of Torino FC during the Serie A match between US Lecce and Torino FC at Stadio Via del Mare on February 02, 2020 in Lecce, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

DOMANDE – Una situazione che per certi versi riguarda anche Armando Izzo, per il quale rimane un grande interrogativo: è in grado di giocare terzino in una difesa a quattro? E Verdi, invece, è adatto a ricoprire il ruolo di trequartista (ruolo in cui, per altro, è stato acquistato anche Gojak)? E ancora: quanto spazio avrà Zaza con l’arrivo in granata di Bonazzoli? Tutte domande alle quali sarà Giampaolo a dover trovare una risposta, cercando di evitare il più possibile mugugni e malumori all’interno di uno spogliatoio già fortemente provato dalle difficoltà della scorsa stagione.

36 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 settimane fa

    A parte i quattro portieri, francamente troppi, in tutti gli altri ruoli è meglio un po’ di abbondanza, tenuto conto delle stranezze che ci può proporre la stagione Covid, che non la si può affrontare con la rosa striminzita dello scorso anno. Se Giampaolo non si dimostra ossessivamente integralista (sperando che ci sia ancora lui per l’apertura del mercato invernale) chi l’ha detto che chi sembra condannato alla panchina o alla tribuna non possa essere futuro titolare e chi invece si pensa vada sempre in campo retroceda nelle retrovie. Sono tutti in ballo, volenti o nolenti, e la stagione potrebbe essere molto più lunga di quella programmata a tavolino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 2 settimane fa

    In una rosa ci vogliono almeno 2 giocatori per ruolo, quindi non vedo perché Zaza e Verdi dovrebbero inquietarsi perché sono arrivati Bonazzoli e Gojak.
    Che si sveglino e dimostrino di meritare la maglia titolare.
    Più complicato il caso di Izzo: io piuttosto lo avrei dato via in prestito gratuito nella speranza di un riscatto (e quindi recupero di valore di mercato) perché davvero non serve a niente.
    Complicato anche gestire quel lavativo di Lyanco: speriamo riesca a motivarlo anche se gente così strapagata di motivazioni dovrebbe averne a bizzeffe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alexcorrent_1669165 - 2 settimane fa

      Anch’io lo avrei dato in prestito gratuito .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13981054 - 2 settimane fa

    Ma averne problemi di abbondanza così si svegliano la concorrenza stimola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gallochecanta - 2 settimane fa

    Ma questi fenomeni, i loro procuratori si agitano solo quando c’è da chiedere l’adeguamento del contratto? Poi una mezza squadra che porti offerte concrete non si riesce mai a trovare? Perché noi leggiamo di richieste piuttosto esose di Cairo e sarà anche così, ma poi lo stesso Cairo se si presenta uno con un’offerta non stratosferica ma credibile e solvibile (tipo Aina / Fulham) poi cede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ardi - 2 settimane fa

    È da quando ho avuto il sentore che izzo come lyanco ed altri sarebbero rimasti per le richieste troppo alte che dico che oltre ad essere possibili scorie per lo spogliatoio, l’anno prossimo varranno probabilmente un terzo di oggi. Puntualmente è uscito un articolo che, almeno su izzo, dice le medesime cose. Non ci vuole uno scienziato per capire che se tieni giocatori scontenti e fuori programma dell’allenatore, oltre a non poter reinvestire i loro soldi l’anno dopo varranno ancora meno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. magnetic00 - 2 settimane fa

    Qualche esperto di calcio che commenta in questo sito, tempo fa si augurava che il toro giocasse con edera, parigini,barreca e altri giovani che adesso fanno pena….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

    Ma che problema è una rosa numerosa…????? Gioca chi merita ,punto e basta.
    Vorrà dire che chi fino a oggi si è sentito sicuro del posto grazie alla “famosa ” rosa corta dovrà mettersi in discussione e sudare la pagnotta se vorrà conservare o conquistare un posto al sole…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 2 settimane fa

      est modus in rebus…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

    Secondo me il problema maggiore e farli remare tutti dalla stessa parte…perché se qualcuno inizia coi mogugni nello spogliatoio si possono creare dei problemi..qui deve essere bravo il.mister Vagnati e Moretti a far capire a tutti che il bene comune è la squadra e conviene a tutti fare bene e portare a casa dei risultati buoni,poi si sa mai con sto covid in giro può succedere che chi adesso pare fuori dal.progetto all improvviso debba giocare..e magari sfrutta l’occasione..o al limite a gennaio si può sempre cercare di fare operazioni in uscita..ma prima tutti per la squadra spero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. avvopal_14171626 - 2 settimane fa

    Considerando che Izzo e Lyanco sono rimasti, Ferigra e Buongiorno faranno tribuna, almeno fino a gennaio. E questo è sicuramente un peccato. Poi c’è da vedere se i suddetti sono veri professionisti: entrambi, soprattutto Lyanco, avrebbero le qualità per insidiare i titolari e se si impegnano sul serio potrebbero essere un valore aggiunto. Quanto a Edera e Millico, il primo è un giocatore di serie B mentre il secondo avrebbe dovuto giocare da qualche parte, anche in B, per vedere qual’è la sostanza vera del giocatore. La sensazione che ho però è che la questione COVID abbia condizionato le partenze: se qualche giocatore va in quarantena, è chiaro che ci dovranno essere alternative valide e numerose.Il fatto che i portieri siano 4 si spiega anche così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ALELUX777 - 2 settimane fa

    In emergenza Covid avere una rosa più ampia può essere anche una fortuna, certo è che in campo ne vanno 11 più 5 sostituzioni, quindi un po’ di spazio rispetto al solito può esserci.
    Izzo da terzino se vuoi una difesa ferma che non sale, ma Izzo è l opportunità di giocare a 3 dietro quando la situazione lo richiede, se Giampaolo cresce e dimostra flessibilità, Izzo può essere un Valore aggiunto.
    Lyanco è Zaza sono i cambi di Bremen e Belotti per cui bene così, direi..
    Edera deve decidere cosa vuole fare da grande, esterno o seconda punta? Rimane il fatto che li davanti attualmente è l’ultima scelta assieme a Millico e Se dovessimo passare a partita in corso al 424 potrebbe avere scampoli per farsi vedere. Di sicuro Giampaolo ha sbagliato a dire in conferenza stampa che non è adatto al suo gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Dr Bobetti - 2 settimane fa

    Per Edera se non c’è un cambio di marcia e mentalità la vedo dura. 3 mesi di naftalina in attesa di una cessione a Gennaio.
    Izzo non so se possa essere utile come centrale, come terzino sicuramente no. Lyanco più di Izzo può essere l’alternativa nella difesa a 4 (a Bologna ha fatto bene), se però sta bene.
    Millico è più nell’orbita del Mister, può essere la seconda punta di movimento da affiancare a Belotti in certi contesti.
    A Giampaolo tocca un compito non facile, oltre al trasmettere la sua idea di calcio. Ma è ben pagato e se viene fatto lavorare con tranquillità penso possa portarci risultati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Pacman - 2 settimane fa

    Faccio notare come la parabola discendente di Izzo sia iniziata nel momento in cui li si è affidato a Raiola. E come il grande procuratore non sia stato in grado di piazzarlo a una cifra decente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dr Bobetti - 2 settimane fa

      Verissimo (non il difensore….). Raiola con taluni ha fatto fortuna ed ha fatto le loro fortune, molti altri (non pochi) li ha spremuti e mal consigliati. Izzo è l’ultimo esempio, il più eclatante è Balotelli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. marione - 2 settimane fa

    C’è anche Millico, che per il secondo anno non può andare a giocare perchè non sono in grado di fare una trattativa e qui giocherà poco perchè davanti ha dei fenomeni tipo Zaza. Lyanco che poteva andare via, ma hanno chiesto 14 milioni. Ci penserà il grande maestro di calcio, coadiuvato da Vagnati e Comi. Lasciamoli lavorare, che questi ci faranno divertire. Tanto l’importante è la maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

      Marione, Millico è rimasto perchè voleva giocare solo in serie A, giustamente al fenomeno che deve ancora dimostrare tutto la serie B sta stretta, il problema è che per giocare in serie A ,come in serie B, è come volersi fidanzare con una bellissima ragazza, occorre che lei sia d’accordo. Ovvero , lui è rimasto perchè nessuna squadra di serie A se lo è cagato di pezza e i fenomeni tipo Zaza hanno comunque una carriera che al momento lui e quelli come lui si sognano a occhi aperti. Piaccia o non la verità è questa (che poi Zaza non abbia reso quanto avrebbe dovuto e potuto è un altra storia..).Inoltre il Bimbo prodigio con quella cazzata costatagli l’esclusione da parte di Longo non si è certo fatto una gran pubblicità e stai pur certo che certi comportamenti non passano inosservati da parte delle altre società.
      Poi sul resto possiamo criticare la società in lungo e in largo ma salviamo almeno l’onore della verità…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 2 settimane fa

        Parli senza sapere, il che non è mai una buona cosa. Millico aveva l’interesse di DUE squadre di serie A che ora non ricordo. Il ragazzo lo conosco, certo non è uno tranquillo, ma è meno montato di Edera. L’anno scorso hanno presentato la richiesta in ritardo, bel numero, o era al Chievo dove avrebbe avuto la possiblità di giocare, poi se sarebbe esploso o meno non lo so.
        Questo anno sempre per tirare la corda, con una squadra cairo o chi per lui non ha accettato una clausola, prezzo e tutto erano ok. l’altra squadra non è andato in porto per non ricordo quale motivo. La storia dell’anno scorso non la conosco, ho solo la versione del ragazzo, la stessa che hanno pubblicato i giornali, appena vedo Longo glielo chiedo, ammesso che mi risponda. Tuttavia, dall’unica versione che conosco, non è successo nulla di che, non credo fosse il caso di parlarne 3 volte di fila ai giornali, quando c’è gente che non ha giocato fingendosi malata perchè aveva litigato, e sappiamo tutti chi è. Quindi, sicuramente il ragazzo non è un Segre per capirci, ma nemmeno quello che lo si vuole dipingere. Poi che ci vorrebbe un comportamento meno scazzato, posso essere d’accordo, ma da Lentini a Menghini ad altri a 20 anni sono tutti così e senza fare i calciatori

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

          Marione, non metto in discussione le notizie in tuo possesso ,ci mancherebbe, tuttavia io parto sempre da una semplice considerazione : se sei un giocatore all’altezza prima o poi da una parte o dall’altra vieni fuori.Che sia stato gestito l’anno scorso in maniera dilettantesca te lo quoto in pieno, però è anche vero che è rimasto tutta la stagione aggregato alla prima squadra , mica è tornato con la primavera, se Mazzarri , poi Longo e adesso , almeno dalle prime battute Giampaolo lo utilizzano con il contagocce o addirittura per niente evidentemente questo ragazzo ha ancora dei grossi limiti,magari non tecnici eh, caratteriali che lo stanno ostacolando. ovviamente lo stesso discorso vale per Edera.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Leojunior - 2 settimane fa

          Marione, dici che sai tutte le cose ma che non ti ricordi. E che c’era uno che si fingeva malato ma tutti sanno chi è. Io non lo so, mi sa che lo sai solo tu. Bah. Millico si allena, e se è forte verrà fuori anche al Toro, se è uno sopravvalutato invece rimarrà nella sua mediocrità. Salutami Longo se lo vedi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iugen - 2 settimane fa

      Io non so se Millico sia rimasto perché Giampolo ci crede, perché non ha ricevuto offerte o perché le ha rifiutate, ma credo che un po’ di spazio lo troverà. Come spalla di Belotti c’è concorrenza, ma non è insormontabile: Zaza è quello che è, Verdi giocherà soprattutto da trequartista, Bonazzoi ancora tutto da scoprire. Inoltre con i cinque cambi almeno l’ingresso a partita in corso è molto probabile (gli attaccanti sono quelli che vengono sostituiti di più)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

        iugen, dipenderà solamente da lui, sta a lui lavorare in silenzio per farsi trovare pronto alla prima occasione, fosse anche per pochi minuti..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Fantomen - 2 settimane fa

    Questo è uno dei danni economici e di spogliatoio che ci ha fatto Vagnati e la sua scarsa capacità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dr Bobetti - 2 settimane fa

      Direi che il danno viene da Cairo e dalla scorsa pessima stagione che non ha permesso di fare plusvalenze. Vagnati c’entra poco e fa con quello che gli passa il convento purtroppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Leojunior - 2 settimane fa

    Alla lunga secondo me Izzo e Lyanco torneranno utili, soprattutto il brasiliano secondo me prima o poi esplode e diventa un difensore di livello internazionale. Tra l’altro bisogna vedere se nKoulou rinnoverà, perchè se non lo fa Bremer Lyanco è la coppia del futuro. Per Izzo probabilmente chiedevano troppi soldi o forse proprio nessuno lo voleva se non a cifre ridicole. In ogni caso 4 centrali ci stanno, e non avere DjiDji è gia un successo. Edera, beh io credo che abbia vissuto di rendita per quel gol mi pare alla Roma in Coppa Italia, ma per come lo ho visto giocare io secondo me non è un giocatore da Serie A. Può trovare una sua collocazione in Serie B. E’ uno di quelli come Parigini, con talento, ma che non esplode mai. Alla sua età quelli forti di cose ne avevano già fatte vedere.
    In ultimo fatemi dire, sostenere che Cairo voglia consapevolmente danneggiare il Toro è una fesseria colossale, e di soldi anche ne ha messi. E’ che dopo Petrachi/Ventura non è piu riuscito a trovare dei collaboratori validi. Prendere GP e dover cambiare metà squadra è da folli. Si prendeva Donandoni o Prandelli, e con un paio di acquisti aveva la squadra bella che fatta. In ogni caso potenzialmente non siamo male, e sperando anche che i tifosi facciano i tifosi e non passino le giornate a rompere le palle al Fila, magari qualcosa i buono combiniamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

      Caro Leojunior se ti riferisci al mio post cercherò di spiegarmi meglio.Cairo secondo me non intende “consapevolmente” danneggiare il Toro bensì “consapevolmente” intende mantenerlo una “creatura incompiuta”senza solide fondamenta(il che è anche peggio) ed al riguardo parte dei soldi messi avrebbero potuto essere utilizzati per investimenti duraturi e non spesi “a casaccio”.Sei persona intelligente,equilibrata nei giudizi e tecnicamente addentro ai meccanismi finanziari per non aver colto il “distinguo”Con immutata stima ti auguro una buona giornata.FVCG!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 2 settimane fa

        Cairo compra sperando di fare plusvalenze. Purtroppo per lui qui invece di essere un prestanome degli agnelli, deve fare di suo e i risultati si vedono

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Leojunior - 2 settimane fa

        Ciao Cuore Granata, non mi riferivo a te in particolare, questa cosa che Cairo voglia affondare consapevolmente il Toro la ho letta da più parti. Come quella che con il Toro si sarebbe arricchito, forse come immagine, ma come soldi no di certo. Lui secondo me vorrebbe anche arrivare in Champions, l’anno scorso con Mazzarri ci ha creduto le prime due giornate. Il problema suo è che è umorale ed accentratore, ed essendo abituato ad essere il primo della classe ha sempre l’impressione di poter fare da solo. Inoltre nel calcio non valgono le leggi commerciali della sua azienda dove se un venditore non va bene lo cambia, qui i giocatori serve crescerli, trovare e tante altre cose. Quindi certo Cairo non è il presidente perfetto ma da qui a dire che vuole affossare il Toro ce ne passa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. come un pugno chiuso - 2 settimane fa

          in 15 anni di presidenza ha ottenuto i risultati scarsissimi che sono sotto agli occhi di tutti; nessuno, neppure il più scarso dei presidenti finora avuti, è riuscito a fare peggio

          quindi le possibilità sono solo due: o è un recidivo incompetente e presuntuoso (ma ad esserlo per 15 anni ci vuole veramente tanta pessima stoffa) o c’è la precisa volontà di non ambire ad alcun traguardo importante pur mantenendo però la visibilità/prestigio che la presidenza di una squadra di serie a garantisce, senza rimetterci alcunché

          quale che sia delle due (magari sono tutte e due), il risultato per noi vecchi tifosi non cambia ed è la crescente disaffezione per una squadra ed una società che non sentiamo assolutamente più nostre

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Blasphemous !Sentenza.3! - 2 settimane fa

    Insegnare il suo credo, districarsi tra dichiarazioni che vanno dall’assurdo al tragicomico del duo CairoVagnati, arrabattarsi dopo un mercato all’insegna dell’adrenalina dell’ultimo secondo, gestire lo spogliatoio dopo ‘sta botta d’adrenalina e gestire la pioggia di M che gli arriverà addosso con l’ombrellino rotto fornito dai potenti mezzi della Società Torino Effecì…azz in bocca al lupo Jumpy e ti auguro tanto, ma tanto, fattore C

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Certo per il Mister “i nodi da sciogliere” sono molteplici sia “di campo” che “di spogliatoio”.A mio parere tuttavia il “nodo Gordiano” è costituito dall’atteggiamento incomprensibile di Cairo che continua a finanziare un monte ingaggi spropositato e che in questa sessione non è riuscito a ridurre,in taluni casi, attraverso cessioni a quotazioni consone ai valori di mercato di vari giocatori.Si dirà che “giravano pochi danè”ed è vero,tuttavia è altresì vero che con la “fantasia creativa” che regna sovrana nell’ambiente potevano essere individuate altre soluzioni(scambi\prestiti).Il Patron è troppo astuto e navigato per ritenere che non abbia valutato tale possibilità conferendo ai suoi dipendenti un mandato in tal senso…A mio modo di vedere trattasi di una scelta per giustificare “l’immobilismo” ad intervenire in altri ambiti(Settore giovanile ed infrastrutture su tutti)Quien sabe?Qualcuno ha motivazioni più plausibili?FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Rimbaud - 2 settimane fa

    Edera sicuramente è mal consigliato dal procurato, come tantissimi calciatori al giorno d’oggi.
    Resta il fatto però che investire in società satellite potrebbe aiutare questi ragazzi. Penso ad esempio a quanto fatto da Lotito o De Laurentis. Magari non vere e proprie acquisizioni, ma accordi stretti di collaborazione perchè no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. DaveLeg - 2 settimane fa

      La penso così anch’io: al giorno d’oggi, il procuratore è il “mentore” di ogni calciatore, e se sa fare il suo mestiere, sa cosa consigliare per il meglio del suo rappresentato, e con Edera temo che i consigli non siano stati proprio dei più saggi…
      Sinceramente, non vedo tutti questi timori di gestione da parte di GP: prevedo che Izzo e Lyanco possano trovare il loro spazio, al netto di infortuni, squalifiche, covid e via dicendo.
      Verdi e Zaza hanno già vissuto l’esperienza della “seconda scelta” e non mi è parso che abbiano sollevato polveroni: in ogni caso, una sana riflessione in chiave di autocritica, da parte di entrambi, potrebbe essere salutare…
      Sarà una stagione strana, per molti aspetti, primo fra tutti i rischi contagio, per cui avere una rosa un po’ abbondante non è male

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gianTORO - 2 settimane fa

      la penso anch’io così su tutto, squadra satellite inclusa. per onestà intellettuale però c’è da dire che questo non sarebbe l’anno adatto per comprare una società satellite…non sappimao neanche se e come finirà questo campionato e di soldi ne entrano pochi, poche balle. confido comunque sicuramente in una squadra alternativa in futuro in altra serie. però senza ambizioni di promozione ad esempio dalla B alla A perchè se non sbaglio non si possono avere due squadre della stessa proprietà nella stessa serie…qualcuno sa confermare o meno?
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mimmo75 - 2 settimane fa

    Il “canterano” si faccia qualche domanda sul perché nessuno lo ha cercato, ne in prestito, ne a titolo definitivo, in A, in B, in C, in D…neanche Sinisa lo ha calcolato. Se non trova la risposta può chiedere l’aiuto da casa a chi lo difendeva a spada tratta inveendo contro Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 settimane fa

      Hai ragione, solo che in questa società, molti si fanno delle domande: Ad es Millico si chiese a cosa servono gli schemmi se tanto in porta non ci andavano mai. Se Edera si fa delle domande (difficile, è troppo montato) si chiede perchè giochi Zaza, o potrebbe chiedersi cosa ci fanno GP Murru e altri che nessuno voleva e che stanno qui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy