Torino, i dati di una partita di “fede”: poco possesso palla ma tante occasioni

Le statistiche / Possesso palla maggiore dei neroverdi, ma sui tiri e sugli interventi difensivi le due squadre hanno indicatori simili

di Marco De Rito, @marcoderito

Sassuolo-Torino è terminata in parità e dalle statistiche pare che il risultato sia giusto. A 8′ dalla fine i granata erano avanti di due gol, ma, come ha affermato Roberto De Zerbi nel post-partita, i padroni di casa non hanno rubato niente. Le due formazioni hanno effettuato lo stesso numero di tiri (17) ma gli ospiti sono stati più precisi (6 a 10 quelli effettuati in porta, con un palo colpito dal Toro). Il Torino ha calciato anche più corner (6 contro 8) ed ha effettuato più cross (9 contro 13). Inoltre Andrea Belotti e compagni hanno effettuato più tiri da dentro l’area di rigore (10 contro 13), segnale che il Toro è riuscito a penetrare più volte la difesa del Sassuolo mentre quella del Torino ha tenuto di più.

Leggi anche: Sassuolo-Torino 3-3, Giampaolo: “Prestazione importante, peccato per il risultato”

L’ATTEGGIAMENTO – Il confronto sul possesso palla lo vince la squadra emiliana con il 72,1%. Un’anomalia per le squadre di Marco Giampaolo avere solo il 27,9% del possesso palla. La squadra di Giampaolo ha tenuto un baricentro basso (47,8 m) e la squadra in media è stata parecchio lunga (46,1 m) con l’obiettivo di dare profondità alla squadra con lanci verso Belotti. Il Sassuolo invece ha tenuto un baricentro medio di 53,1 m e la squadra è rimasta compatta (34 m di lunghezza e 46,9 m di larghezza). Il Toro invece ha cercato più ampiezza (53,9 m) per cercare di sfruttare al meglio la propulsione dei terzini.

sassuolo-torino

DIFESA – Anche negli interventi difensivi le due squadre si sono equiparate. 44 le palle recuperate dalla squadra di De Zerbi, mentre 41 quelle del Torino. Sui palloni intercettato fanno meglio Lyanco e compagni (14 a 17), ma il Sassuolo fa meglio sui contrasti vinti (13 a 4). Gli interventi positivi in area di rigore sono pressoché uguali (39 a 38). Mentre le parate sono stati di più quelle di Consigli rispetto a quelle di Sirigu (7 a 3). In più occasioni il portiere dei padroni di casa ha salvato il risultato: dai qui i legittimi rimpianti del Torino.

Leggi anche: Sassuolo-Torino 3-3, Vojvoda: “Grande delusione, ma ci teniamo questo punto”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy