Torino, per Baselli si valuta l’operazione: cosa può accadere

Torino, per Baselli si valuta l’operazione: cosa può accadere

Focus on / Ecco cosa potrebbe fare il giocatore granata, vittima di un infortunio

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Il Torino ha bisogno di fare chiarezza sulle condizioni di Daniele Baselli, fermato da un infortunio in allenamento che ha prodotto un trauma distorsivo al ginocchio destro. Solo così si potranno conoscere i tempi di recupero e si potrà aver ben chiaro come impostare la stagione che si appresta a riprendere e addirittura la prossima.

Torino, per Baselli altro stop: i numeri di una stagione da dimenticare

VISITA – Entro la fine di questa settimana (si parla quindi di pochi giorni) il centrocampista svolgerà una visita specialistica presso un chirurgo ortopedico che lavora a stretto contatto con il Toro. Il consulto darà notizie supportate dal rigore scientifico circa la situazione di Baselli, palesando la necessità – o meno – di una operazione, per poi da lì, iniziare a delineare le prossime fasi del suo recupero.

TEMPI DI RECUPERO – A preoccupare sono infatti i tempi necessari al giocatore per ritornare ad allenarsi con regolarità e a giocare, e le implicazioni globali delle due scelte a seconda che si percorra la via dell’operazione o meno. L’intervento, è chiaro, allungherebbe di molto i tempi di recupero: di solito per operazioni del genere le tempistiche stimate sono tra i 6 e gli 8 mesi per avere una riabilitazione completa. Diversamente, i tempi sarebbero decisamente ridotti (forse un mese e mezzo), ma sarebbe comunque esposto a ricadute gravi, che alimenterebbero un circolo vizioso dannoso nei confronti della squadra, ma soprattutto di Baselli stesso.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 4 mesi fa

    C’è, comunque una certezza, la sua stagione finisce qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. christian85 - 4 mesi fa

    qualunque cosa accada, spero solo una cosa :

    che a fine stagione te ne vaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!
    Non ti voglio piu’ vedere infelecita’ in persona!!!

    L’ho detto mille volte, lo dico e lo diro’ fin quando non te ne vai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 4 mesi fa

    Evidentemente non c’è stata una “rottura” vera e propria né del crociato (anteriore o posteriore) né di altri legamenti (collaterali) e/o menischi, ecco il perché di un referto che parla di “trauma”…. Credo che stiano facendo delle valutazioni (Società e giocatore) tenendo conto sia dei tempi di recupero (diversi a secondo che si scelga la strada dell’intervento oppure quella “conservativa”…) sia dei tempi “ristretti” in cui si giocheranno (forse) queste ultime 13 partite del campionato sia, soprattutto, dei rischi che comporta tenere il ginocchio (quello destro, già infortunato e, evidentemente, MAI completamente guarito) e “sperare” che non subisca altri danni nel prossimo futuro….
    E a proposito di futuro, c’è da considerare anche il futuro di Baselli stesso: resterà al Toro oppure deciderà di andar via, o forse è il Toro stesso a valutare se “conviene” di più cedere Baselli così com’è oppure cederlo “da operato e rimesso a nuovo”?
    Sarà forse “antipatico” leggere e/o sentire queste cose ma QUESTA E’ LA REALTÀ, piaccia o no..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 4 mesi fa

      certo hai ragione, come neanche molto probabilmente si tratta del rotuleo, il quinto legamento. proprio per questo, cosa che auguro, se non ci fosse la rottura un ipotetico intervento non servirebbe, cosa che appunto gli/ci auguro. molto prov cmq, anche se semplice distorsione dei collaterali, se ne parlerà a settembre/ottobre..
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 4 mesi fa

        Concordo… Inoltre c’è da notare come questo infortunio sia capitato nel momento in cui sono aumentati i carichi di lavoro, ciò quando sono passati a “stressare” muscoli articolazioni e tutto il resto: di norma un ginocchio “sano” non sarebbe occorso in un “trauma” se non in occasione di contatto duro (un po’ com’è stato nel caso di Lyanco l’ultima volta…), quindi penso proprio che il Suo ginocchio non fosse proprio “a posto” già da tempo visto che si era già infortunato al ginocchio destro sia nel 2017 che a Dicembre l’anno scorso, appena qualche mese fra poco prima dello STOP al campionato….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gianTORO - 4 mesi fa

    …chiedo scusa ma quest’articolo ha diverse inessattezze. trauma distorsivo è una diagnosi molto vaga che prelude a tutto e a niente. nel ginocchio ci sono 5 legamenti, tutit importanti ma con diverse implicazioni sia in caso di distorsione o di rottura. le rotture sono eclatanti e un qualsiasi chirurgo ortopedico è in grado di accertarle ad un primo semplicissimo esame clinico. strano nn sia già stato fatto, molto spesso sono esami che si fanno in acuto, cioè subito dopo l’infortunio. spero che il fato che non siano già stati fatti preluda a qualcosa di più serio ed importante che un semplice trauma distortivo…dove la rottura di uno di questi 5 legamenti comporterebbe normalmente la necessità di un intervento ricostruttivo…speruma bin

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy