Torino-Sassuolo 3-2, De Zerbi: “Atalanta e Roma? Vogliamo arrivare decimi a tutti i costi”

Torino-Sassuolo 3-2, De Zerbi: “Atalanta e Roma? Vogliamo arrivare decimi a tutti i costi”

Le dichiarazioni dell’allenatore neroverdi

di Nicolò Muggianu
Torino FC v US Sassuolo - Serie A

Al termine della gara tra Torino e Sassuolo, ha parlato De Zerbi. Ecco le sue dichiarazioni: “Prima c’è stata l’espulsione, poi abbiamo giocato 70′ con un uomo in meno e condiziona tutta la partita. Poi il Torino già è forte e fisica di suo e noi abbiamo fatto fare quello che deve fare una squadra in inferiorità numerica. Il gol di Belotti è un capolavoro che non si vede tutte le domeniche e andiamo via rammaricati per quello che ci è stato tolto nei 70′”.

Poi ancora: “Le prossime partite con Atalanta e Roma? Noi siamo arbitri di noi stessi, vogliamo essere determinati a raggiungere il decimo posto tenendo dietro squadre tra cui la Fiorentina e sarebbe un risultato importante, il massimo di quello che potevamo fare. Futuro? A Sassuolo sto bene, non ho in testa altro che non sia finire con serietà cercando di fare altri punti. Poi si programmerà la stagione prossima, migliorando la rosa sui punti che vanno migliorati. Torino? E’ una squadra forte, costruita già da anni per andare in Europa e sta facendo quello per cui è stato costruito”. 

Su Berardi: “Io mi affeziono ai giocatori che alleno. Domenico ha dato tanto a me e al Sassuolo, potrebbe giocare in squadre che puntano a obiettivi più alti. Sta un po’ anche ai giocatori. Non avendo grandi pressioni e tifosi a Sassuolo le motivazioni devi trovartele tu. Bisogna capire dentro se stessi se si riesce a trovare stimoli, se no conviene salutarsi. Perché io spingo ed è fondamentale per stare con me e nel Sassuolo“.

Poi ancora: “Giocare in questo stadio oggi era un privilegio, perché con questo stadio e questo numero di tifosi avremmo voluto giocarcela al 100%. Espulsione? Se è questa la regola va bene. Io il ragazzo l’ho abbracciato e basta perché era dispiaciuto. E’ stato il suo primo gol, il diciannovesimo marcatore diverso. In generale non mi è piaciuta la direzione arbitrale in generale“.

Poi ancora De Zerbi a Sky: “Dispiace perché è stato il primo gol di Bourabia di quest’anno. Dopo 20’ eravamo in vantaggio ma in 10 uomini e ciò ha condizionato il resto della gara. Sono molto contento di quello che hanno fatto i ragazzi, c’è rammarico, le partite ci piace giocarle in parità numerica. In un modo o nell’altro vengono condizionato. Non parlo di aspetti arbitrali ma mi dispiace, non mi è piaciuta la direzione nella globalità. E’ vero che non ci giochiamo più niente, però abbiamo lavorato anche noi in settimana e siamo venuti a Torino per fare punti“.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13722867 - 1 mese fa

    Non conto di vedere lo stesso impegno già dalla prossima spero di sbagliarmi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13963758 - 1 mese fa

    cane morto stai all’okkio… vedi di giocare le prox due….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toscotoro - 1 mese fa

    Ho scritto che bisogna giocare come avete fatto voi, così si onora lo sport e se stessi, vedremo come giocherete le prossime 2

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy