Torino, tegola Ansaldi: affaticamento ai flessori. Attesa per gli esami strumentali

Infortunio / L’argentino si è fermato dopo il Derby della Mole

di Andrea Calderoni

Affaticamento ai flessori della coscia destra: Cristian Ansaldi ha svolto soltanto terapie nella giornata odierna allo stadio Filadelfia. Il laterale argentino reduce da tre titolarità consecutive (Inter, Sampdoria e Juventus) ha accusato un problema proprio al termine della gara di sabato sera. Con il passaggio al 3-5-2 il sudamericano aveva guadagnato la piena fiducia di Marco Giampaolo e aveva sfornato anche discrete prestazioni soprattutto a San Siro e in casa con la Sampdoria. Nell’allenamento odierno, il primo in vista dell’Udinese, si è accodato a Simone Verdi e a Nicola Murru, facendo soltanto terapie. Nelle prossime ore sono previsti accertamenti strumentali per Ansaldi. Il Torino vivrà quest’attesa con il fiato sospeso, sperando che non sia nulla di grave.

LEGGI ANCHE: Torino, Cairo: “Mai pensato di esonerare Giampaolo. Lavoriamo per il rinnovo di Belotti”

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nero77 - 2 mesi fa

    Dispiace per Ansaldi,il maestro in quel ruolo potrà contare su murru e rodriguez,due veri purosangue sulle fasce!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. wally - 2 mesi fa

    non ci voleva il genio della lampada per scoprire che, se pur bravi, a un certo punto, certi giocatori vanno sostituiti ..
    se no, oltre a non essre più lucidi a partita in corso, avranno problemi muscolari…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ALELUX777 - 2 mesi fa

    Spero che almeno la “tegola” si trasformi in opportunità per Edera in un ruolo in cui può giocare e magari trovare una sua identità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Anche io lo spero, ma purtroppo temo che non succederà MAI!

      Oggi ho scritto poco, ma letto molti, molti commenti.
      Un esempio: molti i tifosi arrabbiati perché “qualcuno” ha sollevato dubbi sulle capacità Bonazzoli.
      Quel “qualcuno” si è permesso di definirlo “deludente”.
      L’indignata risposta non si è fatta attendere:
      “Bisogna farlo giocare e dargli fiducia, e non per una, ma per decine di partite..
      Soprattutto non bisogna mortificarlo o criticarlo se fa degli errori!
      Non bisogna “demotivarlo”, ma solo “incoraggiarlo”!
      È giovane, ha diritto di sbagliare, bisogna aspettarlo, si farà…
      Ma solo facendolo giocare con continuità gli si darà (forse) la possibilità di migliorare!
      Non si può pretendere da questo ragazzo una buona resa se gioca solo spezzoni di partite: la continuità è indispensabile!”.
      Questa una delle risposte più “gettonate”, più votate!
      Bene, MAI, e ripeto MAI, ho letto di un tifoso, uno solo, che fosse disponibile a parlare (e pazientare) allo stesso modo in favore di Edera, Millico, Rauti, Segre, Buongiorno, Parigini (fino allo scorso anno).
      Cinque, dieci minuti giocati nel recupero di partite già compromesse, nessun miracolo, magari un errore, e “cade la mannaia”, insieme alla testa del nostro giovane canterano.
      Domando: quale la differenza, e perché, un giovane
      neo-acquisto ha diritto a comprensione e pazienza da parte dei tifosi, mentre i giovani che arrivano dal vivaio, pur giocando anche loro senza continuità, fin dal primo errore sono screditati, insultati e bocciati senza appello?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pupi - 2 mesi fa

    Tegola? Macché, prassi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

    Che novità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 2 mesi fa

    andava sostituito prima..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gen-X Granata - 2 mesi fa

      …andava capito molto prima che non avremmo dovuto allontanarci dal 352 con il tipo di mercato poco brillante che si prospettava e che serviva qualcuno per avvicendare ansaldi ragionevolmente usurato e spesso infortunato con qualcuno di prospettiva. E invece ora gli si chiede gli straordinari, è ancora il migliore nel ruolo e senza sostituti ritenuti degni. Quando la programmazione è tutto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 2 mesi fa

        beh dai abbiamo tre terzini sinistri… volendo le alternative non è che manchino, bastava spostare rodriguez e inserire bremer

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy