Toro, finalmente Baselli in campo. Nicola: “Punto molto su di lui”

Focus On / Il centrocampista bresciano alzerà il livello della mediana granata, ma ha bisogno ancora di tempo

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

A Daniele Baselli è bastata meno di mezz’ora per far intuire che il suo ritorno può alzare il livello della mediana granata. In attesa dei rinforzi dal mercato, Nicola ne accoglie uno molto importante che era già in casa perché nessuno dei centrocampisti in rosa sa coniugare quantità e qualità come il 28enne bresciano, che è tornato in campo a Benevento, subentrando al 24’ della ripresa a Linetty. E anche per la mediocre stagione condotta fin qui da chi ha sostituito, Baselli ha saputo dare l’impressione che la sua mancanza si sia sentita.

LEGGI ANCHEBenevento-Torino 2-2, le statistiche: il pareggio sta stretto, ma sotto porta…

CALVARIO – Il nativo di Manerbio non calcava un campo di Serie A da Napoli-Torino del 29 febbraio 2020: “328 giorni dopo. Tornare in campo. Con più voglia, fame, determinazione”, ha scritto Baselli sui social (dove lui che è molto amato nello spogliatoio ha raccolto tanti messaggi di bentornato dai compagni). Quella notte al San Paolo pre-lockdown era stata anche la prima partita del 2020, perché già nelle settimane precedenti Daniele era rimasto fermo per un problema fisico. Poi la botta dell’infortunio al crociato anteriore del ginocchio destro rimediato a fine maggio in un allenamento al Filadelfia.

Baselli in allenamento al Filadelfia

CAUTELA – Un periodo di inattività così lungo impone gradualità e grande cautela, un po’ per evitare ricadute di alcun tipo e un po’ per permettere a Baselli di recuperare il ritmo partita e le sensazioni giuste. Il percorso è iniziato forse con un po’ di ritardo: il centrocampista è tornato in panchina per la prima volta a Parma il 3 gennaio ma Giampaolo non è riuscito a concedergli minutaggio nè col Milan in Coppa Italia (nonostante avesse preannunciato di avere intenzione di farlo giocare) nè con lo Spezia in campionato. Nicola, invece, alla prima occasione lo ha subito gettato nella mischia, avendo compreso di dover puntare a recuperare Baselli. “Daniele ha qualità e intelligenza, in lui credo molto. Appena ne avrò l’occasione aumenterò il suo minutaggio”, ha detto il tecnico. La “Fase Due” della carriera di Baselli è appena iniziata.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Greektoro - 1 mese fa

    Baselli had to play many months.He played way better than Linetty.His passes were all forward and he made the right movements to free himself and take the ball.
    GREECE-ITALY
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GUIDO1973 - 1 mese fa

    Il nostro Danielino!! Sempre troppo sottovalutato il suo apporto in questi anni!! Sicuramente non è un fenomeno!! Però ha fatto più lui in 20 minuti venerdì sera rispetto a tutto quello che Linetty ha fatto nel girone di andata!! Titolare immediatamente… e il primo che oserà dirgli qualcosa durante le sue partite sarà pregato di andarsi a rivedere tutto il girone d’andata del polacco!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      Bravo, Guido 1973, sono totalmente d’accordo!
      Prima si criticano e si bastonano i nostri migliori, non si è mai soddisfatti delle loro prestazioni, si cerca sempre il pelo nell’uovo x poterne dire “peste e corna”, e poi li si rimpiange amaramente quando sono assenti!!
      Il pensieto poi, con Baselli in campo, di non dover mai più vedere Nkoulou (l’uomo del gran rifiuto) con la fascia di Capitano del Toro al braccio durante le assenze di Belotti mi rincuora e mi rinfranca molto!
      Forza Baselli, aiuti lei i suoi compagni più “fedeli” a tirare su questa nostra squadra dal fango!
      In molti ci crediamo ed abbiamo fiducia in lei!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gallochecanta - 1 mese fa

    Ma non ci facciamo uccellare da questi discorsi che, come quello del presunto Lazzaro-Zaza, servono solo a giustificare il fatto che dopo il girone d’andata tra i peggiori di sempre, altro record di Cairo, a 8 giorni dalla fine del mercato non si è ancora fatto nulla.
    Baselli, per la carità, discreto giocatore e migliore di altri, ma lo conosciamo. È da noi dall’era Ventura e non ha mai confermato le aspettative. È un giocatorino come Benassi, panchinaro sempre dopo il Toro.
    Per salvarci servirebbero, o meglio sarebbero serviti, visto che è chiaro che sarà l’ennesimo mercato presa-per-il-k un attaccante tre centrocampisti e un difensore.
    Arriverà qualche scarto, ma sicuramente li avrà scelti Nicola per sputt.re l’ennesimo allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Granatanero59 - 1 mese fa

    Mi associo a quanto già detto da altri fratelli granata a proposito del fatto che Daniele Baselli svolga in lavoro “oscuro” nel senso che non si mette in mostra ma è fondamentale a far girare la squadra . Non è un caso che la sta assenza sia coinciso con il periodo squallido del Toro. Purtroppo il tempo non è dalla sua e nostra parte . Forza Danieke, Forza Nicola e sempre e solo FIRZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sandro - 1 mese fa

    Ragazzi poche balle: è uno silenzioso che sembra senza grinta ma in realtà ogni pallone passa da lui pre non parlare dei recuperi che fa. Da quando è mancato lui è iniziato il disastro…..sarà un caso però penso che sia un leader silenzioso e che a noi manchi come il pane. Tanto di fenomeni da noi non ne arrivano e quelli che vengono diventano brocchi. Forza Daniele e Forza TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fandangogranata - 1 mese fa

      Pienamente d’accordo, è mancato molto a questa squadra. Non ho capito Giampaolo che non ha favorito il ritorno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. masterfabio - 1 mese fa

    A prescindere dalla battute, potrà essere davvero un “nuovo acquisto” per il nostro arido centrocampo. Come ha fatto notare @Panthers, da quando si è infortunato abbiamo avuto un crollo. Certo, non è la soluzione a tutti i mali, e probabilmente il crollo ci sarebbe stato lo stesso (neanche Maradona riusciva a vincere i campionati da solo, ma qualche partita sì e Danielino è un buon centrocampista non un fenomeno, ma per noi è importante). Speriamo che la “dirigenza” non lo usi come scusa per non acquistare qualcuno, almeno decente, a centrocampo, ci serve come il pane. Bentornato Daniele.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Panthers - 1 mese fa

    Uscito lui di scena a febbraio, guarda caso si è spenta la luce….rientra a Benevento e la
    Luce si riaccende….un caso? Non credo

    Forza Daniele per noi sei indispensabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Messere Granata - 1 mese fa

    Con l’avvento dei 5 cambi, il ritorno di Baselli sarà veramente prezioso. L’unico suo limite è sempre stata la tenuta atletica. Schierato dall’inizio, arrivava intorno al sessantesimo in debito di ossigeno e di forza, perdendo in lucidità. Daniele ha tempi e visione di gioco notevoli, ed è maturato, facendo esperienza. Bentornato “Basellino”, gestito bene e inserito nei momenti giusti, anche dall’inizio, sarai per noi un intelligente Jolly al nostro fianco. Auguri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Garnet Bull - 1 mese fa

    Magari ci si aspettava di più da lui, sembrava avere grandi potenzialità, ma da quando è al toro è sempre il miglior centrocampista in praticamente ogni fondamentale e quando manca andiamo in sofferenza… Sorvoliamo sugli insulti che si è sempre preso ingiustamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

    “Punto molto su di lui”

    Te credo: VISTI GLI ALTRI !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

    “Punto molto su di lui”

    Te credo:

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. vertigo.19777 - 1 mese fa

    Questo è il nostro unico acquisto di Gennaio…il resto solo solita fuffa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Benzorogranata - 1 mese fa

    Bravo mister fallo giocare che è il migliore che avremo li nel mezzo …. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. luizmuller - 1 mese fa

    Molto bene il ritorno di Baselli, e bravo Nicola a metterlo in una partita così difficile, anche dura. Peraltro, la sua assenza è sembrata molto più lunga a causa della lunghissima sospensione del campionato, dato che si infortunò il 29 maggio, meno di un mese prima della ripresa. Acqua passata ormai, ma sono convinto che con lui in squadra Longo avrebbe avuto meno problemi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. mirafiori64 - 1 mese fa

    Ci siamo accorti della sua utilità nel momento che ci ha lasciati, non è un caso che dalla sua assenza la squadra a centrocampo è regredita paurosamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Grizzly - 1 mese fa

    Non sarà Modric, ma per noi con la rosa attuale è fondamentale, in passato molti lo hanno criticato non rendendosi conto di quanto lavoro facesse a centrocampo e degli equilibri che riusciva a dare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. lake - 1 mese fa

    Temo che chi arriverà(se arriverà, a questo punto) difficilmente sarà meglio di Daniele.Spero recuperi in fretta e del tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy