Toro, i giorni della svolta-Giampaolo: prima la rescissione col Milan, poi i dettagli da limare

Toro, i giorni della svolta-Giampaolo: prima la rescissione col Milan, poi i dettagli da limare

La situazione / Il tecnico è ancora legato al Milan fino al 30 giugno 2021: una volta liberatosi potrà definire i dettagli del suo passaggio in granata

di Alberto Giulini, @albigiulini

Sono i giorni decisivi per l’approdo di Marco Giampaolo sulla panchina del Torino. L’ex tecnico di Milan e Sampdoria è la prima scelta individuata per aprire un nuovo ciclo dalla società granata che ora, archiviato definitivamente il campionato, si metterà al lavoro per definire nei dettagli il passaggio al Toro dell’allenatore e, se tutto andrà nel verso giusto, annunciarlo nei tempi più brevi possibili.

LEGGI ANCHE: Giampaolo in pole position assoluta per la panchina del Torino

LA RESCISSIONE – Prima di tutto, Giampaolo dovrà rescindere il contratto che ancora lo lega al Milan fino al 30 giugno 2021. Fortemente voluto in rossonero da Paolo Maldini, il tecnico di Bellinzona nell’estate 2019 ha infatti firmato un biennale a due milioni netti a stagione con la società di via Aldo Rossi. Difficilmente il Milan opporrà grandi resistenze di fronte all’opportunità di risparmiare un anno di stipendio, ma la rescissione del contratto rimane comunque un primo e fondamentale passo per definire l’approdo in granata. “Servono tempi tecnici, ma noi siamo tranquilli e fiduciosi”, ha detto Davide Vagnati nelle scorse ore e probabilmente si riferiva proprio a questo passaggio da espletare.

CON IL TORO – Una volta liberatosi dal club rossonero, Giampaolo dovrà quindi trovare l’accordo definitivo con il Toro. Una prima intesa di massima non manca, sulla base di un contratto biennale, ma andranno limati gli ultimi dettagli. Se tutto dovesse andare per il verso giusto, arriverebbe nel giro di poche ore l’annuncio ufficiale. Sono dunque questi i giorni della svolta del Torino: tutte le attenzioni di Cairo e Vagnati sono rivolte alla questione allenatore, poi ci si getterà a capofitto sul mercato per accontentare il nuovo tecnico.

95 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dattero - 2 mesi fa

    leggo di commenti,vari,ognuno con la propria idea,convinzione.
    Ormai spesse volte lego di gente che si chiede come mai la proprieta non fa questo,non fa quest’altro,ma perchè il proprietaerio non capisce che facendo cosi ottimizza ecc..
    Ormai,ne son convinto il proprietario fa cosi perchè GLI CONVIENE COSI,il calcio è solo merce di scambio per favori atti ad ottenere pubblicita’ visibilita’,profitti,convenienze alleanze.
    Dalle picole cose vedi le grandi,es i ragazzi delle giovanili che non hanno gagliardetti da scambiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alelux77 - 2 mesi fa

    Vedo che si sta già perdendo tempo.. La stagione non capito bene quando riparte ma credo metà settembre, e non abbiamo ancora un mister su cui costruire la squadra..
    Con tutti gli errori fatti negli ultimi anni si è capito che è necessario dare la rosa definitiva al mister per l inizio del ritiro. Se non sarà così saremo già alle solite balle fin da subito.
    Che si muova Giampaolo a concordare la buonuscita se vuole allenare il Toro altrimenti si faccia il suo anno sabbatico da stipendiato Milan e ci faccia iniziare da subito la stagione l annuncio del mister per la prossima stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BarberaPa - 2 mesi fa

    Non mi fa impazzire Giampaolo, mi sembra uno molle senza carattere. Al Milan l’anno scorso un disastro. Mi sarebbe piaciuto molto vedere Spalletti, ma il problema oltre all’ingaggio qui è il carattere, non è uno yes-man e con Cairo avrebbe vita breva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pik67 - 2 mesi fa

    Ognuno di noi esprime il proprio pensiero rispetto a tutto ciò che gira attorno al Toro e quindi,tutte le opinioni vanno rispettate.La sfera di cristallo,non ce l’abbiamo e possiamo solo valutare la persona per ciò che ha fatto in passato.Giampaolo personalmente non mi piace,ma non perchè creda che non sia un tecnico capace,semplicemente non lo vedo bene al Toro,ma questo è il mio pensiero che non conta nulla o poco….L’allenatore bravo è colui che ha una visione di gioco a 360 gradi che ha esperienza e che non si fa condizionare.Quanti allenatori la stessa stampa li ha definiti dei Top,solo perchè tra le mani avevano una squadra di campioni…Provate a mettere Hamilton su una McLaren,ottimizzerà tutto e otterrà il massimo come prestazione,ma di li a piazzarsi o a vincere,adìos…..Mi piacerebbe vedere al Toro gente che ha voglia di spaccare tutto e giocatori che hanno qualità,ma questo non avverrà mai!Io sono consapevole che Cairo ha tirato fuori il Toro dalla merda,se qualcuno voleva farlo,poteva farsi avanti,se avevano i soldi,questi fantomatici imprenditori nel tempo che sui media facevano i gradassi,potevano farlo invece di fare figure del cazzo!Dopodichè,Cairo non capisce che se investisse di più sul Toro,avrebbe un ritorno anche dal calcio invece di bivaccare ogni anno e rischiare come quest’anno di finire in serie B…Io spero che un giorno,si svegli da questo letargo e che investa quattro soldi per fare una squadra competitiva che possa andare in Europa!Chiediamo tanto???????????????????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. christian85 - 2 mesi fa

    Si Marione, non puoi paragonare Ibra con nessun altro. Nemmeno con Belotti che è il nostro idolo.

    Ibra è l’ultimo superstite del calcio con la C maiuscola.. appartiene a quel calcio fatto di grandi campioni alla Del Piero, Totti, Zola, Ronaldo quello vero, Baggio, Di Natale e cosi via.

    Ibra è Ibra e averlo in rosa è come avere un elisir che ti fà sentire immortale.

    Ripeto, Ibra và lasciato stare e non và nominato perchè non c’entra nulla con questo calcio, ma visto che lo hai tirato fuori.. mi sembra doveroso risponderti cosi.

    E poi scusa, si stava parlando di allenatori.
    E’ chiaro che Pioli è doppiamente aiutato dal fatto che Ibra è anche un allenatore leader in campo e questo lo agevola parecchio, ma abbiamo anche visto che in alcune partite senza Ibra, il Milan ha fatto grandissime partite.

    Questo per dire che Pioli, che era malvisto all’inizio dal popolo rossonero, ha fatto ricredere tutti persino grandi esperti di calcio che lo davano come traghettatore poichè il Milan a libropaga aveva appunto anche Giampaolo.. Invece no, è stato scelto da chi ne sà, e posso confermare che se il Milan avesse permesso a Giampaolo di fare almeno altre 5 partite, sarebbero venuti fuori lo stesso i risultati.. ma dopo 5 partite.. hanno deciso cosi, nonostante l’esonero fu maturato dopo una vittoria.

    E poi, concludo, Pioli o non Pioli, deve saper tenere testa a un gruppo dove c’è un certo Ibra e non il primo ragazzino che passa.. ce ne vuole di fegato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. subcomandante - 2 mesi fa

    Personalmente non mi entusiasma . A partire dalla grinta facciale. Tanto stratega poi (Se non ricordo male) nell’anno di miha prese due o tre pappine subendo tutta la partita da uno che stratega lo è un po’ più di me. Mai avuto continuità in una squadra ( un po’ samp e basta).Detto questo ..forza Giampa..speriamo come prima cosa di divertirci un po’..perché di maroni frantumati guardando le partire negli ultimi decenni (tranne qualche raro caso) siamo sazi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. subcomandante - 2 mesi fa

      ….a ..poi sappi che se fallisci la colpa non è tua ma del solito noto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 mesi fa

        Caspita Sub non ti riconosco più…il tuo post sembra scritto da me. Un più per te…Bravo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Kieft - 2 mesi fa

    Non mi piace…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pupi - 2 mesi fa

    A Siena fu esonerato il secondo anno, il primo fece un’ottima salvezza al 14° posto, ad Empoli dopo Sarri un ottimo 10° posto e non è che si licenziò, fu chiamato dal Samp e per 3 anni 2 volte al 10° posto e l’ultimo al 9°. Alla Samp tante vittorie (43) e tante sconfitte (44), pochi i pareggi (27). In linea con i risultati massimi conseguiti dai predecessori e quindi presumo che pretenderà poco, servirà un DS capace di trovare un Torreira, un Zapata o un Quagliarella che con lui fece capocannoniere e che qualche coglione svendette.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bergen - 2 mesi fa

    Unai Emery dovrebbe essere libero.

    Ecco se qualcuno volesse sotterrare Cairo con un progetto di spicco un allenatore importante sarebbe un bell’inizio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roland78 - 2 mesi fa

      Credo sia stato ingaggiato dal Villareal.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Rimbaud - 2 mesi fa

    Tra l’altro sono da andare a leggere le dichiarazioni di Paolillo su tuttosport riguardo Millico e Longo, gli allenatori vengono lasciati soli in balia degli squali, questa è la realtà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. FVCG-70 - 2 mesi fa

    Personalmente non sono convinto al 100% di Gianpaolo (De Zerbi mi sarebbe davvero piaciuto) ma:

    – ricordo che la sua Doria giocava bene senza fenomeni
    – mi auguro finalmente di divertirmi un po’ allo stadio (anche lo scorso anno con WM era uno strazio).

    Lasciamolo lavorare, non partiamo già con mille pregiudizi…
    Ho voglia di aria nuova dopo un anno da incubo come questo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 2 mesi fa

      Beh, Torreira non era male, Schick neppure oltre al capocannoniere Quagliarella che noi furbastri gli abbiam regalato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Bischero - 2 mesi fa

    Abbiamo una marea di bravi allenatori in Italia. Ci si fossilizza troppo sui nomi. I curriculum di ogni allenatore é fatta di successi esoneri valorizzazione di giocatori o rese al di sotto del potenziale. Dipende tutto dalla sinergia e libertà d azione che si crea fra mister, Ds e proprietà. Faccio un esempio stupido. Se giochiamo con il fantasista e Giampaolo chiede pastore ma la proprietà ti dice prova a far giocare verdi li non andiamo da nessuna parte. Perché verdi non é un fantasista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Luigi-TR - 2 mesi fa

    se dovesse venire Giampaolo starà a lui convincere gli scettici…me compreso
    io speravo in un altro allenatore ma a quanto pare invano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. LeoJunior - 2 mesi fa

    Purtroppo il sito si sta dividendi in due tronconi e dobbiamo fare slalom tra i commenti di chi argomenta le proprie tesi e chi invece, essendo contro Cairo, anche se pubblicassero le previsioni del tempo si scaglierebbe contro il Presidente. Cerco quindi di parlare a quella parte di tifosi che usano questo spazio per argomentare. Mi piace quello che dice Bischero ed è un po’ la critica che faccio alla scelta. Credo che Gianpaolo, per quanto non mi convinca caratterialmente, se lasciato lavorare potrebbe fare bene. Soprattutto con i giovani. Ma la squadra che si trova è totalmente diversa dal suo credo. Ricostruire sarà difficile in un mercato fermo come sarà il prossimo. Tempo ce ne sarà pochissimo per inculcare le idee. Si rischia una partenza falsa che, con il polso che sentiamo qui, si trasformerà nell’ennesima guerra a Cairo e quindi contestazione alla squadra.
    Molto rischioso.
    Da tifoso del Toro spero di essere smentito e godermi una bella squadra che farà gioco e vittorie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 2 mesi fa

      A me Giampaolo non piace per nulla ma i motivi che elenchi, riguardo ad una rosa completamente inadatta al suo credo calcistico e i tempi risicati per l’eventuale (ripeto eventuale) calciomercato, determinano che sia una scelta molto discutibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 2 mesi fa

      Esatto. Ma la domanda che ci dobbiamo fare é:chi ha scelto Giampaolo? Perché per un po’ si é parlato di semplici. Poi é spuntato Giampaolo. Ti chiedo,visto quello che hai scritto,un uomo di calcio come vagnati sceglierebbe di stravolgere completamente un idea di gioco quindi la rosa con 45 giorni di mercato compresa la preparazione? O é l ennesimo spot pubblicitario con un “nome” da dare alla piazza per far sembrare quello che sta per succedere un progetto sportivo? Ieri sera a sky bergomi marchegiani dicanio caressa hanno detto all unanimità:”questa rosa non ha nulla da spartire con il credo calcistico di Giampaolo”. Riflettiamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 2 mesi fa

        Vabbè ma che ne capiscono loro? Noi abbiamo Vagnati, Comi, Cairo, tutta gente che mastica calcio e dai grandi risultati sportivi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 2 mesi fa

          Vagnati io li toglierei dall elenco che hai fatto. È sicuramente, calcisticamente parlando, un po’ più preparato degli altri 2.e te lo dico senza conoscerlo. Ma ci va anche poco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. avvopal_14171626 - 2 mesi fa

        beh…lo diciamo tutti credo….e infatti tutti ci aspettiamo una rivoluzione nella rosa……

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 2 mesi fa

          Vedremo se sarà rivoluzionata. Perché a parole il presidente é sempre ricco di soluzioni denari e idee. Poi non ne becca una. Il passaggio dal 3/4/3 con cui é stata costruita la squadra di quest anno al 4/3/1/2 é totale. È come passare da un fuori strada ad una ferrari in 2 giorni e senza soldi. Entrando nel pratico c’è scarsità sia di 10 che di registi bassi. I pochi che ci sono costano. In sud America se ne trovano. Ma c’é l ambientamento, la lingua e i ritmi da assimilare. Tutto é fattibile. Ma ci va una società forte alle spalle. Oggi il Cagliari ha annunciato difrancesco. Non perdono tempo. Qua stiamo ancora aspettando la risoluzione del contratto di Giampaolo…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. LeoJunior - 2 mesi fa

        ma nel contempo hanno anche tessuto le sue lodi. Come sempre non potremo giudicare se non fra qualche mese. Credo siamo tutti concordi sul fatto che sia una scelta rischiosa, sia tecnicamente che ambientale.
        Sulla scelta come “spot pubblicitario”, credo possa essere una delle variabili possibili che aumentano i dubbi. Però mi chiedo: pubblicitaria per chi? Non è che Gianpaolo sia questo spot e dal sondaggio in tempo reale che stiamo riscontrando, nemmeno uno che piace alla piazza.
        Io temo più nella solita soluzione pensata da Cairo che vuole fare l’esperto ma che si rivelano poco azzeccate sul piano sportivo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 2 mesi fa

          Leo io ho mica detto che é una chiavica. Ho detto che non lo avrei preso per una serie di motivi che ho elencato. È un buon allenatore come altri. Agli occhi Dell opinione pubblica é meglio prendere un allenatore esonerato dalla Spal o uno esonerato dal Milan?la risposta é scontata. L unica volta che un allenatore è stato portato da un Ds sotto l era Cairo abbiamo avuto un vero progetto tecnico. Il resto sono scelte strampalate di un presidente che pensa di essere un tuttologo solo perché Nell ambito imprenditoriale sa il fatto suo. Peccato che il calcio non funzioni come un impresa del secondario.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. LeoJunior - 2 mesi fa

            Sostanzialmente siamo d’accordo. Allenatore potenzialmente buono ma con caratteristiche di rischio. Scelta che sicuramente piace ai media, come dici tu. A questo punto non ci resta che farlo lavorare e sperare per il meglio.

            Mi piace Non mi piace
  15. gelofsgranat - 2 mesi fa

    MILAN: 4 sconfitte su 5 partite. Alla 6^ viene esonerato.

    Ciao marione, secondo me è venuto alla cairese proprio per battere il suo record: qui ne avrà tutte le opportunità e il mandrogno lo agevolerà al massimo.

    Gasperini il mandrogno non l’ha voluto perchè la tifoseria non lo voleva, visti i suoi trascorsi da gobbo.

    Giampaolo invece lo vuole, anche se la piazza non lo vuole, ed è pure un ex ciclista.

    E vai di presa per i fondelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 2 mesi fa

      4 sconfitte e 3 vittorie in 7 partite, poi esonerato. Nelle successive 10 partite Pioli ha una media punti inferiore a Giampaolo. Poi è arrivato Ibra e il lockdown. Questo non per giustificare Giampaolo che lo ritengo inadatto, ma tanto per non sparare così a caso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gelofsgranat - 2 mesi fa

        Pioli è Pioli, Giampaolo e Giampaolo.

        A me i paragoni non interessano e nemmeno i raffronti.

        Quando visiono un CV non faccio paragoni con la concorrenza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. pupi - 2 mesi fa

          Il curriculum è il termine di paragone per eccellenza, sennò a che servirebbe?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. gianTORO - 2 mesi fa

    …piano piano mi fanno passare la voglia e la passione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. collotaurino - 2 mesi fa

    Giampaolo benvenuto! Bisognerà avere pazienza, di solito parte male per poi risollevarsi. Anche Gasperini è così, però non c’è paragone tra le loro carriere. Non ho mai visto particolari acuti nella carriera di Giampaolo, è arrivato max 54 punti con la Samp. Anche ventura prima di arrivare da noi aveva ottenuto max 52 punti con il Bari però aveva ottenuto fior di promozioni e bei campionati un po’ ovunque

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13958142 - 2 mesi fa

    Benissimo, un professionista umile serio e competente, non serviva sbizzarrirsi e prendere chissa chi, l’importante era fare chiarezza alla squadra e iniziare un nuovo progetto al più presto, ora al lavoro per rinforzare la rosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

      Se verrà al Toro tiferò anche per Gianpaolo, ma definirlo “umile” mi pare troppo.
      Si autodefinì “maestro di calcio “….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Dr Bobetti - 2 mesi fa

    Siamo senza alcun appeal. Quindi ben venga Giampaolo e si lavori per avere subito i giocatori che servono; il tempo è poco e comunque non sarebbero più permessi a Cairo attese per prendere i giocatori all’ultimo minuto come fatto negli anni scorsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. marione - 2 mesi fa

    Riporto qui la sfolgorante carriera di Gianpaolo, l’uomo che bisogna sostenere perchè altrimenti non si è del Toro. Invito la redazione a toglierlo subito, ancora qualcuno si faccia un’idea sua. Non è farina del mio sacco, ma presa da altro sito, dall’utente 1906, anno di nascita di una società di calcio che non ha nulla a che vedere con la cairese.
    Orbene:

    CAGLIARI: esonerato
    SIENA: esonerato
    CATANIA: esonerato
    CESENA: esonerato
    BRESCIA: dopo 4 partite, si offende perché i tifosi invocano l’ex-allenatore e non si presenta più in panchina
    CREMONESE: 8^ posto il Lega Pro, rescinde il contratto
    EMPOLI: si licenzia a fine stagione
    SAMPDORIA: il 9^ posto è il suo miglior piazzamento. Rescissione consensuale
    MILAN: 4 sconfitte su 5 partite. Alla 6^ viene esonerato

    Se con tutte le panchine saltate all’inizio della stagione in Italia e all’estero, questo signore, libero da ottobre, non se lo è cagato nessuno, un motivo ci sarà?

    Aggiungo i mille e più giorni senza vincere una partita. Lui si è giustificato dicendo che in quel periodo non allenava… chissà come mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gelofsgranat - 2 mesi fa

      Il CV idela perla cairese, per il mandrogno e per il suo progetto “orizzonte libero da ogni Granata”-

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gelofsgranat - 2 mesi fa

        “ideale”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LeoJunior - 2 mesi fa

      Ma tu chi avresti voluto? Tanto per essere anche un po’ propositivi e non solo criticare. Anche a me non piace Gianpaolo ma ti aspettavi un big con CV che riportasse qualche CL vinta? Dammi le alternative papabili e vediamo i CV di questi. In Italia nessuno vince nulla da anni se non quelli che passano per gli strisciati. Maran ha vinto CL? Di Francesco la coppa del Mondo? Andiamo avanti fino a quando non trovi uno che ci va bene?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gelofsgranat - 2 mesi fa

        Guidolin, di corsa.

        Ma, per convicerlo, ci vuole un progetto serio e non uno da mandrogno della cairese.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. marione - 2 mesi fa

        Allora siccome nessuno ha vinto alleno anche io, o tu. Che discorsi sono? La cairese mertitava la B e tu mi parli di CL? E siccome nessuno vince in Italia compriamo Fares e Schelotto. Allora chiuda sta società e guardiamo le partite in tv di chi gioca a pallone. Ma contenti voi… io lo champagne lo ho sempre in frigo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LeoJunior - 2 mesi fa

          guarda che sei tu che hai spiattellato il CV di Gianpaolo per darne un giudizio. Quindi presuppongo che ti sarebbe andato bene qualche allenatore con CV. Ma mi sai indicare un allenatore che ha vinto e che è alla nostra portata?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Mestregranata - 2 mesi fa

    Io non so quale poteva essere l alternativa il Toro di adesso non ha nessun appeal juric ha preferito un verona che sarà rivoluzionato. Pioli giustamente il milan. A Sassuolo e Parma hanno rinnovato. Restava di Francesco e maran. Abbiamo scelto gianpaolo ma prevedo non essere l unico per la prossima stagione. Vedremo un nuovo esonero perché la squadra non sarà certamente migliorata ma mescolata con nomi diversi e bravure attuali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 2 mesi fa

      juric lascialo li dov’è… per cortesia….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 2 mesi fa

      maran mi sembrava una buon alternativa , è uno che ha dimostrato di fare legna con quello che ha..ed è purtroppo quello che serve al toro di cairo. Guidolin non allena da un paio di anni, ma quante volte ha portato l’udinese in champions con squadre rivoluzionate ogni anno, fragile psicologicamente, ma se sostenuto poteva essere un ottimo allenatore per noi. Di Francesco valido, ma anche lui come giampaolo ha bisogno di tempo, come dimostrano le imbarcate prese a roma.
      Io avrei anche richiamato Ventura, so che è impopolare, ma quando mangi merda anche le minestre riscaldate fidatevi che sono buone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Marco Toro - 2 mesi fa

    Arrivassero davvero i vari Schick, Andersen, Linetty, Krunic, Sarr sarebbe un buon inizio.. I nomi che circolano da qualche giorno sono di quelli buoni.. Vedremo ma quello che mi spaventa di più continua a essere il mercato più di Giampaolo che io cmq stimo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. palmiro - 2 mesi fa

    Ci siamo almeno risparmiati un paio di settimane di finto tira e molla.
    La scusa che sono partiti in ritardo se la sono giocata.
    Buon lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. maxx72 - 2 mesi fa

    Infatti è dal mercato di gennaio che non vedo l’ora che Cairo levi le tende. E poi lo scopo della mia vita è lavorare onestamente e voler bene alla mia famiglia poi viene tutto il resto. Tu continua pure così a insultare chi non conosci minimamente che vai forte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 2 mesi fa

      In risposta a un messaggio bannato a marione. Non so perché sia finito qui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 2 mesi fa

        Ah ma sei uno molto sveglio. E’ ben dal mercato di gennaio che sei contro Cairo. Direi uno precoce, dopo solo 14 anni e mezzo sei contro Cairo. Immagino a scuola a 3 anni e all’università a 10, sei uno che le cose le percepisce ancora prima che accadano

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 2 mesi fa

          Adesso hai rotto le palle. Ho di meglio da fare come lavorare. Passo e chiudo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. marione - 2 mesi fa

            Purtroppo per te, io lavoro al pc. Se la giornata fosse frenetica (ne dubito) detto i messaggi e li faccio postare. Buon lavoro

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 2 mesi fa

            Bene Marione anche io lavoro al PC, quindi dato che io non porto mai rancore auguro buon lavoro a un “collega”.

            Mi piace Non mi piace
      2. palmiro - 2 mesi fa

        E la stratosferica tecnologia labcoop…stanno elaborando anche il teletrasporto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Bischero - 2 mesi fa

    Non sono un fan di Giampaolo e non lo avrei prenso per più motivi. Ma francamente non é un cretino. Peró dobbiamo parlare di calcio. Centrali di difesa con fisico importante e concentrati. Terzini bravi nelle 2 fasi e dinamici. Un regista basso che fa girare la squadra. Una mezzala di contenimento. Una mezzala offensiva che appoggia la fase offensiva con caratteristiche quasi da 10.un fantasista che illumini il gioco nel rombo. 2 punte tecniche anche non fisicamente prestanti che giochino in verticale dialogando fra loro e la squadra. Bene… Quanti ne abbiamo con queste caratteristiche che potrebbero rimanere? Io dico lyanko con un po’ di fantasia lukic rincon. Verdi come punta. Se vogliamo ci aggiungiamo ansaldi e sìngo e bremer fra le riserve. Secondo voi. Il Torino di Cairo é in grado di comprare e vendere 23 giocatori in un mese per accontentare l allenatore?non era meglio ascoltare il Ds e prendere semplici. Più adatto come credo calcistico a gran parte della rosa? CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 mesi fa

      Secondo me sì, Semplici era la scelta più logica, per continuità di modulo e sinergie già funzionanti tra allenatore e ds. Al Torino FC però di scelte logiche da qualche anno ne vediamo davvero poche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 2 mesi fa

      Tra l’altro sarebbe un peccato relegare Bremer a riserva

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 2 mesi fa

        Secondo me lavorandoci bremer può fare il centrale a 4.ma bisogna lavorarci. Soprattutto su concentrazione e posizione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. iugen - 2 mesi fa

    Non mi piace, non mi entusiasma, ma ovviamente spero che mi smentisca.

    Resto però dell’idea che non mangerà il panettone con noi (a meno della tirchieria di Cairo che non vorrà pagare qualcun altro già dopo pochi mesi)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Bastone e Carota - 2 mesi fa

    Sinisa si trovò ad allenare la squadra voluta da Ventura.
    Mazzarri si trovò ad allenare la squadra voluta da Sinisa.
    Longo si è trovato ad allenare il poco lasciato da Mazzarri.

    Spero che Giampaolo, o chi per lui, possa allenare una squadra a sua immagine. Solo questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 mesi fa

      Post da incorniciare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 2 mesi fa

        Grandissima cavolata invece, con Miha sono arriva Ljajic e Falque per il suo 433, oltre che De Silvestri. E l’anno dopo ha iniziato lo spolpamento del centrocampo grazie al suo mitico 4231, cedendo Benassi e prendendo il suo pupillo Niang.
        Longo e Mazzarri sono subentrati a stagione in corso, è ovvio che la squadra non fosse quella voluta dall’allenatore.
        E Mazzarri ha fatto andare via Ljajic, perché non adatto al suo calcio, per una mezzala più dinamica come Soriano (su Verdi e Zaza non saprei, ancora non ho capito fossero desideri di Walter o di Urbano).
        Un po’ di onestà intellettuale servirebbe nei commenti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 2 mesi fa

          A Sinisa gli fecero la squadra che voleva lui non diciamo inesattezze.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Rimbaud - 2 mesi fa

            con ajeti castan e rossettini in difesa?

            Mi piace Non mi piace
          2. iugen - 2 mesi fa

            Il secondo anno Miha aveva già Nkoulou, non diciamo fesserie

            Mi piace Non mi piace
          3. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

            @Rimbaud
            e Hart dove lo metti? 🙂

            Mi piace Non mi piace
  28. Gattojoyce - 2 mesi fa

    Che culo, non vedo l’ora…se arriva a mangiare il panettone è giusto perché lo terrà fino alla chiusura del mercato di gennaio, onde evitare di fare mercato all’allenatore che subentrerà…

    …mercato che ovviamente farà merdoso anche adesso…

    Tipica mossa di facciata dello sceicco mamdrogno, che evita di fare interventi su struttura societaria e sul mercato per colmare le grosse e perpetue pecche della squadra…ma dà una nuova mano di vernice al rottame di macchina che abbiamo, che andrebbe bene per lo sfasciacarrozze, questa volta con una vernice scadente, ma alla quale fanno tanta pubblicità…

    Giampaolo dovrà convincermi.

    E dubito che riuscirà, per carenze sue e per il solito modus operandi dello sceicco mamdrogno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. maxx72 - 2 mesi fa

    Mi raccomando signori adesso tutti a insultarlo. Tanto qualunque persona fosse venuta al toro, anche Klopp o Guardiola, sarebbe stato insultato. Anche a me non fa impazzire ma dato che sarà l’allenatore della mia squadra non posso non fargli gli auguri di buon lavoro. Poi fate voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 2 mesi fa

      Marione,meno male che hai i capelli bianchi. Rileggi il mio post e trovami dove l’ho osannato. Forse hai sbagliato persona, però se non sbaglio tu definivi Gasperini “gaspagobbo”. Non aggiungo altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 2 mesi fa

      Ma come? Il mandrogno non ha preso Gasperini perchè i tifosi non lo volevano, questo se i tifosi non lo vogliono lo prende? Ah già ma questo è un fallito ci sta bene alla Cairese. Un presiniente contaballe per dei tifosi contaballe

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Roland78 - 2 mesi fa

    Speriamo che apra un ciclo, anche se temo sia più probabile che ci faccia venire il ciclo…
    Per carisma, atteggiamento, grinta e curriculum, mi sembra quanto di più lontano esista dal nostro modo di essere, ma se sarà lui l’allenatore, da oggi tiferò per lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

    Pronti? Via! e adesso tutti a scannarsi sull’allenatore, tra un insulto, una battuta, spunti di fisiognomica e appunti di tattica presi chissà dove. Come se l’allenatore fosse il problema dei fallimenti ripetutti e annunciati del Torino FC. Siamo come i proverbiali capponi di Renzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. christian85 - 2 mesi fa

    Comunque, chiunque verrà ad allenare il Toro, non sarà mai un allenatore vincente e non sarà mai una squadra vincente.
    Questo dovrebbe già bastare per stare tranquilli in partenza.

    E comunque, pure Pioli che non era nessuno, arrivò al Milan con grande scetticismo visto che gli anni prima non aveva poi cosi convinto.. eppure adesso tutti lo amano ed è addirittura considerato il miglior allenatore del Milan dopo Ancelotti. Fate voi.

    E sta macinando risultati, dimostrandoli anche quando Ibra non giocava.

    Certe volte,basta amalgamare piccole cose che a volte si danno per scontate ed invece poi sono quelle che faranno fare grandi differenze.

    Inoltre, per come la vedo io, Giampaolo non farà impazzire ( non fà impazzire nemmeno a me ), ma quantomeno ora come ora è il profilo più giusto che mai.
    Serve uno che arrivi con grande senso di rivalsa, esattamente come noi che dobbiamo archiviare questo anno decisamente fallimentare.

    Se tecnico e squadra trovano gli stessi stimoli, è già un punto di partenza molto importante, inoltre ancora Giampaolo non è uno che ama parlare troppo..

    Sia mai, ma potrebbe essere davvero il profilo giusto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 2 mesi fa

      Mi piace il tuo post Christian, bravo ti quoto.
      Bisogna guardare in faccia la realtà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 2 mesi fa

        eh si fratello maxx.
        La realtà è questa purtroppo e dobbiamo immedesimarci in questa.
        Sarebbe più semplice per noi tifosi iniziare a non aspettarci più nulla ( 15 anni sono troppi non credi ? ), cosi almeno non si rimane delusi ogni anno…

        E poi appunto Giampaolo o Guardiola, non vinceremo nemmeno una Coppa Italia, speriamo a questo punto che si possa aprire un ciclo almeno divertente, un Toro che sappia far divertire e che possa rimanere sempre nella parte sinistra della classifica.

        E’ l’aspettativa e la nostalgia che frega il tifoso legato ai ricordi… bisogna saper voltare pagina ed essere realista se si vuole veramente fare il tifoso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 2 mesi fa

      E il nostro Ibra chi sarebbe? Strefezza? Fares’ Comi? Qualla è una società, questa un’accolita di scarsoni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 2 mesi fa

        Marione,
        non puoi fare certi paragoni.. scusami. Ma Ibra è Ibra.
        Ultimo superstite dei grandi campioni del calibro Totti, Del Piero, Kakà, Ronaldo quello vero e cosi via.
        Ibra non ha rivali perch nemmeno un ragazzino di 22 anni potrà mai essere come lui.

        Avere Ibra, figlio dell’ultimo calcio vero e puro, è come avere un elisir magico per quel poco che ancora rimane.
        Nessun’altra squadra potrà avere un leader come Ibra in campo e fuori.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. christian85 - 2 mesi fa

        Si Marione, non puoi paragonare Ibra con nessun altro. Nemmeno con Belotti.

        Ibra è l’ultimo superstite del calcio con la C maiuscola.. appartiene a quel calcio fatto di grandi campioni alla Del Piero, Totti, Zola, Ronaldo quello vero, Baggio, Di Natale e cosi via.

        Ibra è Ibra e averlo in rosa è come avere un elisir che ti fà sentire immortale.

        Ripeto, Ibra và lasciato stare e non và nominato perchè non c’entra nulla con questo calcio, ma visto che lo hai tirato fuori.. doveroso risponderti cosi.

        E poi scusa, si stava parlando di allenatori.
        E’ chiaro che Pioli è doppiamente aiutato dal fatto che Ibra è anche un allenatore leader in campo e questo lo agevola parecchio, ma abbiamo anche visto che in alcune partite senza Ibra, il Milan ha fatto grandissime partite.

        Questo per dire che Pioli, che era malvisto all’inizio dal popolo rossonero, ha fatto ricredere tutti persino grandi esperti di calcio che lo davano come traghettatore poichè il Milan a libropaga aveva appunto anche Giampaolo.. Invece no, è stato scelto da chi ne sà, e posso confermare che se il Milan avesse permesso a Giampaolo di fare almeno altre 5 partite, sarebbero venuti fuori lo stesso i risultati.. ma dopo 5 partite.. hanno deciso cosi, nonostante l’esonero fu maturato dopo una vittoria.

        E poi, concludo, Pioli o non Pioli, deve saper tenere testa a un gruppo dove c’è un certo Ibra e non il primo ragazzino che passa.. ce ne vuole di fegato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Steu68 - 2 mesi fa

    Prenditi i 2 milioni ancora un anno dal Milan senza fare nulla, coda vuoi di più dalla vita, e non venire a rompere i coglioni con la tua ingiustificata spocchia qui da noi. Se ancora non l’hai capito, NON SEI BENVENUTO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Bastone e Carota - 2 mesi fa

    Con quella faccia un po’ così,
    quell’espressione un po’ così,
    che abbiamo noi che abbiamo visto Genova…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Il Giaguaro - 2 mesi fa

    Non sarebbe la mia personale prima scelta. Capisco la rabbia per una stagione fallimentare, ma se cominciamo a definire il nostro nuovo potenziale allenatore con certi epiteti, davvero siamo noi i tifosi più squallidi, autolesionisti, stupidi d’Italia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG80 - 2 mesi fa

      Ma per favore, è chiaramente la scelta peggiore che si potesse fare, ma a questo punto credo che non sia un caso. Per noi solo il peggio dal mandrogno, e via con un progetto biennale tutta fuffa e aria fritta, cambiare tutto perché nulla cambi. Ripeto: Giampaolo fa cagare ed è un perdente, lo dicono i numeri. L’ideale per questa società di cioccolatai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 2 mesi fa

      Bravo Giaguaro hai perfettamente ragione. Adesso tutti a rimpiangere Sinisa,tanto per fare un esempio, invece quando ci allenava era per tutti il “mandriano” e altri epiteti razzisti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. palmiro - 2 mesi fa

        Gli inginocchiati di oggi allora gli davano dello zingaro…tanto per ricordare…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Marco Toro - 2 mesi fa

      Sagge parole.. Per fortuna il 90% dei tifosi di calcio non capiscono nulla se no ci sarebbe davvero da preoccuparsi!! A me cmq Giampaolo è sempre piaciuto è un tattico innovatore.. Fa del pressing a tutto campo una delle sue armi, già questo é un miglioramento rispetto al passato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. FVCG80 - 2 mesi fa

      Comunque sugli autolesionisti sono d’accordo, se dopo 15 anni non abbiamo ancora capito il giochetto.. Che dire, ci sentiamo fra quanto, un anno e mezzo circa? Discuteremo del nuovo progetto di, che so, Jan Carlos Fulgencio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. FVCG80 - 2 mesi fa

    Giampaolo fa cagare, la peggior scelta possibile. #acapofitto
    #afereiculo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 2 mesi fa

      mi piacciono i commenti motivati ed argomentati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FVCG80 - 2 mesi fa

        Stiamo parlando di uno finito su chi l’ha visto. Cosa c’è ancora da spiegare?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. FVCG80 - 2 mesi fa

        L’ennesimo agnello sacrificale di un progetto programmaticamente fallimentare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Pompato dalla stampa, antipatico, sopravvalutato.
    Quanto spero di sbagliarmi !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Granata - 2 mesi fa

    Ovviamente per il bene del Toro, mi auguro di sbagliare ma questo è un fallito!!! Il peggio del peggio del peggio che allena in Italia. Peggio di Souness, peggio di Lerda che almeno al Toro ci tiene. Qualcuno mi deve spiegare, sportivamente cosa ha fatto di buono in carriera. Io non sono riuscito a trovare cosa ha fatto per meritarsi la panchina di Giagnoni, Radice, Rabitti, Giacomini, Bersellini, Mondonico , Fascetti. Questa è l’ennesima scelta di mer.da di Cairo. Per me non è benvenuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gelofsgranat - 2 mesi fa

      Approvo.

      Le scelte del mandrogno, dovresti saperlo, sono a favore di aziendalisti falliti yesmen e lacchè, che non facciano ombra agli zebrati, che prendano ordini senza discutere, che si facciano andar bene bolliti, scarti, parametri zero, stranieri di belle speranze e che rovinino giocatori e vivaio.

      cairese is cairese, of course.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LeoJunior - 2 mesi fa

      Anche a me Gianpaolo non piace. Ma se tiri fuori paroloni come “fallito” e insulti solo perché non ha un passato vincente, ti prego di farci sapere gli allenatori che hai citato e preso come esempio cosa avevano vinto prima di venire al Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy