Calciomercato Torino, il casting a sinistra: seguito Gibbs, ma non è prima scelta

Calciomercato Torino, il casting a sinistra: seguito Gibbs, ma non è prima scelta

In entrata / Non solo l’ex Arsenal, tra i seguiti ci sono anche Bruno Martella, Ricca e Junior Firpo

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Procede il casting del Torino per il rinforzo sulla fascia sinistra che Mazzarri ha richiesto. Salutati Barreca e Molinaro, Ansaldi è attualmente titolare sull’out mancino ma necessita di un’alternativa, con Berenguer che in quel ruolo certo non dispiace ma paga qualcosina a livello fisico. Il club granata sta quindi portando avanti diversi tavoli: tanti nomi proposti, diversi quelli seguiti. Il nome è da scegliere con cura: meglio ancora se fosse un profilo in grado di giocare su entrambe le fasce come sarebbe stato Bruno Peres, che il Torino avrebbe preso se non avesse scelto di rimanere in Brasile per motivi familiari. Ci si può aspettare comunque un innesto del livello del brasiliano se non superiore.

Tra i nomi seguiti c’è Kieran Gibbs (leggi qui), terzino sinistro inglese ex Arsenal oggi al West Bromwich. Il suo cartellino ha un costo accessibile (intorno ai 7/8 milioni di euro) ed è in uscita dal suo club, retrocesso in seconda divisione. Un profilo da tenere sott’occhio, come raccontato ieri, ma che ad oggi non è tra le prime scelte. Un altro nome sul taccuino di Petrachi è quello di Bruno Martella (leggi qui), che costituisce un’opportunità low-cost di affidamento (servono 3 milioni per strapparlo al Crotone). Il club granata continua a lavorare, sul mercato italiano ma anche internazionale: è possibile anche l’innesto di un extra-comunitario che abbia almeno cinque presenze in nazionale. Lo slot è ancora disponibile.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIRILLO - 5 mesi fa

    Rai sport, semifinale Italia Francia europei under 19 diretta. C’è qualcuno dei nostri ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13721612 - 5 mesi fa

    una salvezza tranquilla con Cairo inutile menarla chi viene e chi parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mav - 5 mesi fa

    Bolingoli-Mbombo ……sticazzi….che giocatore ah ah ah ah ah !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mav - 5 mesi fa

    Bolingoli-Mbombo……..sti caxxi. Li troviamo tutti noi ah ah ah ah !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BIRILLO - 5 mesi fa

    Tra l’altro sarebbe “carino” che i completamenti arrivassero a WM in tempo utile x illustrare schemi e strategie e plasmare la squadra al meglio, non all’ultimo minuto dell’ultimo gg di mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13946570 - 5 mesi fa

    Valdifiori andrà via come probabilmente acquah e njang.. (spero che ljalic lo teniamo).. E il tesoretto c’è.. Laxalt e un difensore “normale” li puoi portare a casa.. E cercare di convincere badelj non sarebbe male

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BIRILLO - 5 mesi fa

    Ho l’impressione che x Niang ce ne daranno max 13. Vasquez me lo ricordo bene… Oggi costerebbe 70 mln e sarebbe a sud di Firenze o in Premier. Sarebbe però un bel risultato completare la rosa con Laxalt o PARIFORZA (e non ripiego) e mediano forte. Il vice-Belotti spacca un pò il giochino, se entrassero 17/20 mln tra Niang Acquah e Valdifiori (Obi lo terrei in panchina), se ne andrebbero quasi tutti x la fascia sx.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. SemperFidelis - 5 mesi fa

    L’ultimo campione visto al Toro è stato Martin Vasquez che poi mi ha fatto godere per una decina di partite poi giocatori di medio livello se non meno, ma insieme erano il Toro.
    Laxalt buon giocatore ma il Genoa vuole 20 M, a questo prezzo scommetto su Martella o sd un emerito sconosciuto come era Peres.
    Non è detto perché uno ha 300 euro nel portafoglio debba pagare 30 euro una michetta di pane.
    Sicuramente secondo me c’è da vendere Valdifiori, Niang e uno tra Hacqua e Obi, comprare un esterno basso un centrocampista e un vice Belotti quanto spende non mi interessa ma che siano rinforzi e non pippe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      In quel Toro dove vedevi Martin Vasquez gli altri non erano tutti di medio livello …
      Lentini era il più forte giocatore d’Italia e d’Europa nel suo ruolo.
      Fusi era una calamita in difesa di assoluto pregio.
      Policano all’epoca era un giocatore moderno, correva sempre, si inseriva senza palla e aveva un fulmine al posto del piede.
      Cravero aveva classe.
      Scifo oggi sarebbe manna caduta dal cielo..
      E poi c’erano gli altri ..,Bruno Annoni, Marchegiani, Mussi, Casagrande, Venturin. Gente di medio livello, ma con due palle grandi così.
      Che ricordi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cairese - 5 mesi fa

        Era uno squadrone..poki caxxi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sg - 5 mesi fa

      Era uno squadrone che se non fosse stato smembrato negli anni successivi avrebbe sicuramente vinto lo scudetto. Lazio e Napoli hanno vinto lo scudetto con questi giocatori. Ricordo anche che molti giocatori del Milan di Sacchi (scudetti e coppe dei campioni) dicevano che l’unica squadra italiana che temevano era quel Torino perchè, con i giocatori che aveva, se fossero stati in giornata, sarebbe stata durissima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13946570 - 5 mesi fa

    Vendi njang a 15.. Ci aggiungi 5 e arrivi a 20..e te lo porti a casa

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13946570 - 5 mesi fa

    Io non mi stancherò mai di ripeterlo.. Laxalt e basta.. Se vuoi fare un bel salto di qualità sulla fascia..

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 5 mesi fa

      Sono stradaccordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BIRILLO - 5 mesi fa

        Il problema è che il Patron, quando gli dicono che deve spendere in doppia cifra, diventa anche un pò ipoudente e gli si intrecciano gli occhi nel vuoto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. BIRILLO - 5 mesi fa

    Se il Nizza chiudesse per Niang, alibi non ce ne sarebbero più. Da li bisogna capire se WM accetterebbe un Badelj per il centrocampo che sarebbe solo un costo stipendiale per dirottare le disponibilità sul terzino sx o viceversa.. Boh. Poi c’è Cairo che come Paperone, tutte le volte che gli apri il deposito…piagnucola… ahhhh.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13950452 - 5 mesi fa

    Se si prende Martella si fa un’operazione di pura cassa: vendi Barreca a 10 e prendi Martella a 3 con attivo di 7. Se invece si vuole fare il salto di qualità prendi (o almeno cerchi di prendere ) Laxalt ad altre cifre. Vedremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrimo - 5 mesi fa

      l’operazione Barreca però comprende anche il cartellino di Meitè no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. BIRILLO - 5 mesi fa

    Continuo a sperare in Laxalt, questi ultimi profili li conosco poco e mi sanno di ripiego, mi sbaglierò. Invece leggo che Perotti della Roma non è incedibile e verrà offerto in contropartita più danè per Suso del Milan, a me piace moolto. Walter che ne pensi ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrimo - 5 mesi fa

      Ah beh… Laxalt in primis anche per me ovviamente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. andrimo - 5 mesi fa

    Io tra tutti questi prenderei Martella…già pronto per il campionato italiano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy