Calciomercato Torino Primavera, Lumezzane e Feralpi Salò su Stanghellini

Calciomercato Torino Primavera, Lumezzane e Feralpi Salò su Stanghellini

In uscita / Il punto sui fuoriquota Primavera: dal terzino ex Chievo a Berardi, passando per Osei e Friedenlieb fino a Benedetti

4 commenti

Si continua a lavorare anche per il settore giovanile nel calciomercato del Torino: al momento, la dirigenza granata sta studiando il futuro di Edoardo Stanghellini, terzino destro arrivato nel 2015 dal Chievo. Sulle tracce del giocatore, al momento, ci sono due club di Lega Pro, il Feralpi Salò e il Lumezzane, interessate al profilo del classe ’97.

E proprio l’anno di nascita rischia di diventare un fattore decisivo per il futuro del giocatore: i ’97 quest’anno sono fuoriquota, e le regole del campionato Primavera parlano chiare: cinque posti disponibili in rosa, solamente tre in distinta per ogni partita. Un vincolo stringente di cui Coppitelli non potrà non tenere conto nel corso dell’anno. E i fuoriquota, al momento, in casa granata sono proprio cinque: Evans Osei (riconfermato dalla Juve Stabia vista l’ottima stagione passata in granata con la formula del prestito con diritto di riscatto), Richard Friedenlieb (attualmente in fase di recupero dopo un’operazione al ginocchio), Boubacar Traore (ripreso dal Tuttocuoio in prestito con diritto di riscatto), Filippo Berardi (attaccante esterno già blindato con un contratto da professionista che potrebbe anche rimanere in granata) e lo stesso Stanghellini. Molto improbabile che restino tutti e cinque – ciò impedirebbe a due alla volta di poter scendere in campo, perdendo grandi opportunità di crescita – e perciò il Torino pensa di piazzare il terzino che ha dimostrato anche di sapersi adattare come centrale.  Da non dimenticare anche Alessio Benedetti, altro difensore classe 1997 di proprietà del Torino e in attesa di trovare una sistemazione.

Quello di Edoardo Stanghellini è comunque un profilo che i granata vogliono far maturare e monitorare, come dimostrano i numerosi allenamenti a cui è stato convocato sino a prima dell’arrivo di De Silvestri (il giocatore è stato anche registrato in lega con il numero di maglia 97, in caso di un esordio in prima squadra). Ora sulle sue tracce ci sono Lumezzane e Feralpi Salò, il Torino studia il da farsi. Il bene del ragazzo e il suo utilizzo continuato sono al primo posto, come quello di tutti gli altri 15 ragazzi usciti del Settore Giovanile che il Torino può vantare di aver piazzato nel calcio professionistico, tra Serie B e Lega Pro: da Edera a Zenuni e Zaccagno, passando per i più “esperti” come Rosso, Graziano e Chiosa. Alla lista si aggiungeranno anche Stanghellini, Benedetti e forse Berardi.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alexrunner - 1 anno fa

    Articolo sulla squadra primavera ,parliamo della squadra primavera…..x me e già sbagliato a priori e per principio che ci possa essere 1 fuoriquota,figuriamoci 3 in campo e addirittura 5 in rosa!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VecchiaQuercia52 - 1 anno fa

    Credo che “si lavori sotto traccia” ed “a fari spenti”. Quello che scrivono i notiziari sono spesso illazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bauo - 1 anno fa

    praticamente un calciomercato ridicolo !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. igor - 1 anno fa

    Praticamente a 7 gg dalla scadenza del mercato oggi abbiamo trattato il terzo portiere del milan e un giovane della primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy