Calciomercato Toro, sfuma Cerci: andrà al Verona

Calciomercato Toro, sfuma Cerci: andrà al Verona

Trattative / I tentennamenti granata spingono l’esterno in Veneto: dubbi sulla compatibilità tecnica e tattica

16 commenti

È durata meno di una settimana la scossa nell’ambiente granata per un ipotetico ritorno di Alessio Cerci, ma ormai pare appartenere al passato: il giocatore, dopo aver rescisso il contratto con l’Atletico Madrid, si accaserà con ogni probabilità all’Hellas Verona, che ha deciso di puntare sull’ex Fiorentina per la propria campagna di rafforzamento in vista della nuova stagione. Tra l’esterno e la squadra l’accordo c’è, si va verso la firma in settimana.

Calciomercato, il tabellone del Toro…

…e quello della Serie A

E dire che il Torino aveva di gran lunga la preferenza del giocatore, che sperava di poter tornare in un ambiente – il solo – che l’aveva amato e coccolato fino al tumultuoso addio. La piazza granata sarebbe potuta essere decisiva nel concludersi della sua trattativa. A frenare la pista, però, sono stati i tentennamenti della società e soprattutto di Sinisa Mihajlovic, a causa della compatibilità tutta da dimostrarsi tra l’esterno di Valmontone ed elementi come Ljajic e Falque, punti fermi allo stato delle cose nel Toro.

TURIN, ITALY - DECEMBER 22:  Ciro Immobile (R) of Torino FC celebrates his goal with team-mates Alessio Cerci during the Serie A match between Torino FC and AC Chievo Verona at Stadio Olimpico di Torino on December 22, 2013 in Turin, Italy.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – DECEMBER 22: Ciro Immobile (R) of Torino FC celebrates his goal with team-mates Alessio Cerci during the Serie A match between Torino FC and AC Chievo Verona at Stadio Olimpico di Torino on December 22, 2013 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il Torino dunque non ha potuto dare una risposta immediata e concreta, e così l’inserimento dell’Hellas è stato vincente e consentirà a Pecchia un elemento che conosce bene la categoria e, se stimolato, sa davvero tirare fuori colpi da campioni. Colpi che in casa granata qualcuno aveva già sperato di assaporare di nuovo, dopo quella bellissima parentesi dal 2012 al 2014 che nel giro di due anni restituì l’Europa al Torino. Ma la storia racconterà un finale diverso: Cerci rientra in Italia, ma all’Hellas. Arriverà al Grande Torino solo da avversario.

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. torinodasognare - 3 mesi fa

    Ah! Ma dbGranata, non lo sai che quei non mi piace vengono quasi sempre messi a casaccio dal sistema (o da qualche povero stronzo pagato per farlo)? Non hai notato che vengono messi anche per innocue frasi? È un vecchio modo, tanto in voga su Toro.it, per far scannare tra di loro i tifosi. Lì ci riescono sempre, qui i frequentatori sono più moderati e non ci cascano.
    Non farci caso, è come parlare con un muro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dbGranata - 3 mesi fa

    Ma tutti quelli che fustigano i commenti di “Non mi piace”, si esprimono anche? Sarebbe bello capire come per voi sarebbe un acquisto decente.
    Non sputo sull’annata da Europa con Immobile, erano una meraviglia quei due. Ma ha 29 anni, è FERMO da anni, al Milan ha fatto pena già 2 anni fa proprio con Sinisa e non ha MAI fatto un’annata buona se non con Ventura (Pisa e Toro). Mi spiace, i numeri dicono che non è mai stato in carriera un professionista, e non ha capito che la sua fortuna eravamo noi con Ventura, non il contrario…

    Mi farebbe piacere sentire i vostri pareri, se avete voglia. Più dei non mi piace comunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Baveno granata - 3 mesi fa

    Vai nel calcio che conta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dbGranata - 3 mesi fa

    Non scherziamo, per favore. Cerci ha una tecnica buona, ma non è Messi. Il suo punto di forza è la strapotenza fisica, anzi, era.
    Ora ha 29 anni, dietro soltanto anni di panchina (la panchina che conta), un fisico che deve rientrare completamente a regime, un feeling col campo che deve rinascere da zero, e soprattutto pochi anni di brillantezza fisica da sfruttare di fronte a sè.

    Buon miracolo al Verona, a noi non serve, non sarebbe mai titolare e da riserva sarebbe assolutamente inutile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Baveno granata - 3 mesi fa

    Addio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Jerry - 3 mesi fa

    La ragione ha prevalso il sentimento…. sarebbe stato un doppione di giocatori che in rosa abbiamo già… Non avrebbe giocato con continuità e non avrebbe accettato la situazione di precario. Quindi giusto così è senza rimpianti… Buona fortuna per la sua nuova avventura……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 3 mesi fa

      Che lui non sia il profilo adatto potrebbe anche essere giusto,che sia un doppione di chi abbiamo già non capisco a chi ti riferisci,forse a Falque,ma vista la altalenante scorsa stagione dove faceva buoni (pochi) primi tempi di alto livello per poi scomparire per il resto della gara,urge acquistare almeno un altro esterno destro,almeno che Miha non abbia intenzione di cambiare modulo e usarlo in modo diverso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Jerry - 3 mesi fa

        Mi riferivo sia a Falque( per ruolo) sia sopratutto a Liaijc ( per stile di gioco)… avere due giocatori che amano avere la palla tra i piedi, e allo stesso tempo amano puntare per poi concretizzare, e che sono poco propensi al sacrificio, avrebbero creato uno squilibrio di squadra, ancora più evidente dello scorso campionato. Siccome presumo che si base il mister partira’ con un 4-3-1-2 se lo ingaggiavi dove lo avresti messo, se come trequartista hai già Liajc?insomma è un doppione di Liajic. È Liajic è un punto fermo del Toro di Miha. Quindi sarebbe venuto a Torino solo per giocare alcuni spezzoni e niente più, con il probabile rischio di non trovare la condizione, visto che è due anni che gioca pochissimo….. è la scelta di Verona è la conferma che anche lo stesso Cerci ha capito che per tornare a certi livelli ha bisogno della certezza si giocare, non a spezzoni, ma continuamente…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. torinodasognare - 3 mesi fa

    Io non ho sentito una sola dichiarazione su Cerci da parte di miha, Cairo, Petrachi, giocatori, staff medico, dirigenti, magazzinieri e raccattapalle.
    Su che base si scrivono certi articoli e si diffondono certe notizie?
    Capisco peraltro che, data la preoccupante penuria di acquisti, qualcosa si debba pur raccontare.
    Balle, per l’appunto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 3 mesi fa

      Infatti….!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. masterfabio - 3 mesi fa

    Speriamo di non pentircene…capisco la scelta della società e di Miha, ma un pò mi dispiace…giusto un pò

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 3 mesi fa

      Emotivamente anche a me sai? Però in fondo mi spiace per il ricordo che ho di lui, di quell’annata fantastica. E’ triste, ma Cerci non è più quel giocatore lì. Forse meglio ricordarselo per il gol al Genoa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. rocket man - 3 mesi fa

    Hanno la faccia come il culo: prima Giaccherini, poi Cerci. Non mi stupirei che si proponesse anche Maksimovic…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Senzadimora - 3 mesi fa

      No Maksimovic si trova benissimo… è quasi titolare… eheheh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Gireggio - 3 mesi fa

    Finalmente nel calcio che conta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fila70 - 3 mesi fa

    Dopo lo splendido gol Genoa poteva diventare un simbolo del Toro….Non ci ha voluto….ora va bene così….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy