Under 16, Torino-Carpi 1-1: i granata giocano solo la ripresa, Bongiovanni li salva

Under 16, Torino-Carpi 1-1: i granata giocano solo la ripresa, Bongiovanni li salva

Giovanili / Come accaduto contro il Pisa, ragazzi di Nordi fiacchi nella prima frazione, chiusa avanti dal Carpi grazie ad Alves. Poi il riscatto

Finisce 1-1 il terzo e ultimo incontro della giornata al comunale di Grugliasco, dopo la vittoria dell’Under 15 (QUI i dettagli) e la sconfitta dell’Under 17 (leggi QUI). Protagonista l’Under 16 di Nordi, che dopo la vittoria nell’infrasettimanale contro il Pisa regala un tempo al Carpi, non riuscendo a rimontare, stavolta, nella ripresa, nonostante Bongiovanni piazzi la zampata a cui ormai ha abituato.

Partita che regala subito al centinaio di spettatori presenti un buon ritmo e una buona intensità. Nonostante sia il Toro a fare la partita, è il Carpi ad avere le prime due occasioni del match, nel giro di un minuto, ma Macrì da fuori area prima manca il bersaglio e poi conclude troppo debolmente. Al 14′, l’arbitro sanziona un rigore contro il Torino per braccio largo di capitan Leggero in area, ma Fontana si supera prima sulla massima punizione di Del Bianco – calciata male – e poi sulla ribattuta di Lombardo. Paradossalmente, l’occasione persa sembra scuotere più il Carpi dei granata, che pressa alto i ragazzi di Nordi e impedisce la circolazione di palla che era loro riuscita nel primo quarto d’ora. Alla fine, al 28′ gli emiliani passano: Callegher sottovaluta un lancio dalle retrovie e si da sorprendere da Alves Da Silva, che controlla e fredda Fontana.

Nella ripresa, Nordi corre ai ripari con gli ingressi di Famà, Moreo e Spaneshi per Callegher, Righetti e Montenegro: il Toro si riposiziona con la difesa a quattro, cercando di dare maggiori garanzie sull’uscita palla dalla difesa, vera croce della prima frazione. Questo, insieme all’ingresso di Cobucci sembra dare maggior linfa ai granata, schierati ora 4-2-3-1. La prima vera occasione arriva, ed è subito decisiva: su corner di Cuoco dalla destra, il solito Bongiovanni si avvita e disegna una parabola imprendibile che si spegne a fianco del secondo palo. Ora il Toro si accende davvero, costringendo peraltro il Carpi a spendere un paio di ammonizioni pesanti in difesa: al 27′ un’altra chance, con Famà dalla difesa lancia Moreo che in area incrocia di prima e sfiora il palo. La partita sembra avviarsi verso il pareggio, ma in pieno recupero arriva ancora l’ultimo sussulto: Moreo pesca prova a pescare il jolly su un’altra palla ferma, ma è la traversa a fermarlo a Pizzonia battuto. Finisce così 1-1, e ai granata rimane il rammarico di aver giocato all’altezza soltanto una frazione; tanto è bastato, ad ogni modo, a portare a casa il terzo risultato utile consecutivo.

TORINO-CARPI 1-1

Marcatori: 28′ Alves Da Silva (C), 14′ st Bongiovanni (T)

Torino (3-4-3): Fontana; Callegher (dal 1′ st Famà), Leggero, Ottone; Ricossa, Rotella, Cuoco, Righetti (dal 1′ st Moreo); D’Ambrosio (dal 7′ st Cobucci), Bongiovanni, Montenegro (dal 1′ st Spaneshi). A disposizione: Montanaro, Paraluppi, Ponzio, Marino, Fiorio. Allenatore: Omar Nordi

Carpi (4-5-1): Pizzonia, Flisi, Saezza, Ferrari, Nocerino; Alves Da Silva (dal 29′ st Cinelli), Lombardo, Vagnarelli, Macrì (dal 32′ st Mazza), Sing (dal 24′ st Ciciriello); Del Bianco. A disposizione: Muratori, Ferrari, Pepe, Ronzoni, Caramaschi, Barbari. Allenatore: Gianni Casarim.

Arbitro: Antonio di Novara. Assistenti: Cufari di Torino, Cusumano di Collegno

Ammoniti: 37′ Saezza (C), 15′ st Flisi (C), 19′ st Vagnarelli (C)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy