Bacca-Immobile, sfida a distanza dal retrogusto spagnolo

Bacca-Immobile, sfida a distanza dal retrogusto spagnolo

Testa a testa / Entrambi vantano un passato tra le fila del Siviglia: ora sono i trascinatori di Milan e Torino

Immobile, Toro

Milan-Torino, questa la sfida in programma stasera alla Scala del calcio: match che si prospetta interessante e che può rivelarsi una tappa fondamentale nel percorso stagionale di entrambe le formazioni. Come detto, per la gioia degli spettatori sarà una sfida ricca di testa a testa significativi e combattuti sotto tutti gli aspetti, sia sul rettangolo di gioco (leggi qui Baselli-Bertolacci) che al di fuori di esso (leggi qui Ventura-Mihajlovic) Uno degli scontri a distanza più interessanti della serata non può ovviamente che ricadere sulle teste di Carlos Bacca da una parte e Ciro Immobile dall’altra. Un testa a testa dal sapore… spagnolo.

Immobile, Rassegna stampa
Ciro Immobile in azione con la maglia del Siviglia

Entrambi i bomber infatti hanno vestito in passato la maglia del Siviglia anche se con esiti diversi: il colombiano è rimasto in Spagna per due stagioni durante le quali ha trovato la consacrazione calcistica mettendo a segno 34 reti in 72 presenze totali e trascinando la formazione a successi importanti (come l’Europa League vinta per due anni consecutivi) Per l’attaccante granata invece solamente sei mesi alla corte di Unai Emery durante i quali non ha trovato molto spazio a causa di alcuni problemi di ambientamento: nonostante questo la punta napoletana ha messo a segno due reti nelle otto presenze totali con la maglia del Siviglia.

AC Milan v Empoli FC  - Serie A
Carlos Bacca, trascinatore del Milan

L’approdo di Bacca in rossonero ha rappresentato forse il principale colpo di calciomercato estivo da parte del Milan, così come il ritorno di Immobile all’ombra della Mole ad un anno e mezzo dal presunto addio ha portato nuovo entusiasmo alla piazza granata nel corso della sessione invernale. Da quando veste la maglia rossonera il colombiano ha una media di esattamente un gol ogni due partite (26 le presenze, 13 le reti messe a segno) ed è il giocatore a disposizione di Mihajlovic che più frequentemente ha cercato la conclusione verso la porta avversaria: ben 39 volte. In sole otto presenze invece sono tre i sigilli di Immobile nella sua seconda avventura al Torino, ma il bomber è un vero leader dei granata e la maggior parte delle azioni pericolose e delle occasioni create dalla squadra passano dai suoi piedi. Sarà dunque una sfida interessante tra i veri e propri trascinatori delle due formazioni, con un passato “in comune” che regala al testa a testa un retrogusto spagnolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy