Calciomercato Torino: il Chievo supera tutti per il prestito di Parigini

Calciomercato Torino: il Chievo supera tutti per il prestito di Parigini

In uscita / Gialloblù in vantaggio per aggiudicarsi il talento classe 1996: in vista un contatto chiave tra Nember e Petrachi

34 commenti

Il Chievo sorpassa tutti per il prestito di Vittorio Parigini: è quanto emerge dall’ultima giornata di calciomercato, con il talento scuola Toro classe 1996 che – su questo ormai pochi sono i dubbi – è in uscita dal Torino di Mihajlovic. Sono parecchie le offerte pervenute al giocatore e alla società granata, sia dalla Serie A che dalla Serie B, ma è proprio la società del presidente Campedelli ad avere messo la testa avanti, avvicinandosi a un’intesa di massima.

La situazione del giocatore è chiara, come ha spiegato sulle nostre colonne il procuratore del ragazzo, Giorgio Parretti. La partenza è quasi scontata, perchè sarebbe deleterio per un profilo di vent’anni e di tale qualità passare un anno in naftalina, chiuso da giocatori come Ljajic, Falque, Martinez e Boyè. Allo stesso tempo, è chiara l’idea del giocatore e dell’entourage: dopo tre stagioni di Serie B, è giusto provare a misurarsi con la massima serie, anche in una società con minori ambizioni del Torino, secondo la politica dei piccoli passi, che siano però pur sempre in avanti.

Il Torino, però, è determinato a non perdere il controllo sul giocatore. Il presidente Cairo in prima persona si è esposto a più riprese: dopo aver rinnovato il contratto del ragazzo la scorsa estate sino al 2020, il club granata è convinto di avere in casa un giocatore che presto o tardi diventerà importante. Ecco perchè da via Arcivescovado si tratta solo sulla base del prestito. Una soluzione che sembra essere di gradimento del Chievo, più che del Sassuolo che – come raccontato su queste colonne – ha proposto un’offerta milionaria per il cartellino del giocatore. Chievo in pole position per il prestito di Parigini, con in vista un contatto chiave tra i due DS, Nember e Petrachi.

34 commenti

34 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. toiomeroni - 7 mesi fa

    Daccordissimo con la Società, mi fido di loro ed il fatto che Parigini non sia stato venduto al Sassuolo mi rende strafelice!
    E’ giusto che faccia esperienza in serie A e il Chievo mi sembra una buona scelta. Non critichiamo sempre tutto e il contrario di tutto!!!
    …e sempre Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 7 mesi fa

    _Mah… io davvero non vedo dove stia il problema! Se è cosi bravo come si ipotizza, perchè stiamo parlando di ipotesi visto che lo scorso anno nel Perugia in serie b non ha stravinto la classifica cannonieri, lo si dà in prestito ad una squadra di serie a che lo metterà alla prova facendolo giocare con continuità. Se riesce a fare quello che ha fatto Paloschi vuol dire che per il prossimo campionato abbiamo un giovane su cui contare, se non ci riesce pace e le spese le avrà sostenute il Chievo, non noi. Ma questo vale per qualsiasi giocatore del nostro vivaio, come per quello di altre società. Le squadre più forti non hanno i loro giovani in prima squadra, ma li hanno tutti in prestito in squadre minori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. digeppe - 7 mesi fa

    Scelta eccellente Sig. Petrachi, meglio dare via un nostro calciatore bravo e comprare qualche sconosciuto proveniente dall’estero!!!!
    Ricordo che un certo Vieri fu venduto, perché non fu ritenuto un calciatore idoneo al Toro, ed in cambio comprarono un BIDONE di prima categoria. Quel calciatore “non da Toro” andò a giocare in società serie, vinse e si meritò la Nazionale diventando un punto di riferimento. Cairo, Petrachi, possibile che non riuscite ad imparare dagli errori del passato e a farne una giusta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 7 mesi fa

      Eccolo, altro fenomeno. Se Mihailovic ti dice che Parigini non è pronto, e che non lo farà giocare titolare perchè davanti a lui ci sono giocatori che lui reputa, allo stato attuale, più pronti e più forti di lui, Cairo e Petrachi, COSA DOVREBBERO FARE SECONDO TE ? Cosa può fare Petrachi se non trovargli una sistemazione in A che gli consenta di giocare e crescere ancora ? Il caso Vieri non c’entra niente, lui fu ceduto a titolo definitivo, per Parigini si cerca una soluzione in prestito. Cairo e Petrachi negli ultimi cinque anni hanno dimostrato di aver imparato dagli errori del passato, e non sempre, ma spesso riescono a fare le cose giuste. Loro ci riescono, altri no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 15101967 - 7 mesi fa

        Secondo me dovresti cacciare l’allenatore allora

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 7 mesi fa

          Ma sei serio ? Secondo te a questo punto della preparazione, cacceresti un allenatore perchè decide di non puntare su Parigini ??? XD

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 7 mesi fa

      …ma che stai a di!! ma dove lo hai letto che Parigini è stato venduto? digeppe… ti inventi le cose e ci costruisci su i teoremi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 15101967 - 7 mesi fa

    Io credo che in questa rosa non ci siano giocatori di livello superiore a Vittorio, compreso Ljiajc. Nel recente passato non avevamo un buon settore giovanile (gli ultimi gioielli sono stati i vari Lentini, Fuser….) e ora che dopo anni di investimenti (grazie Cairo) ci capitano buoni giocatori già PRONTI si Perchè sono già PRONTI, noi cosa facciamo ? Li diamo in prestito nella migliore delle ipotesi? Barreca, Aramu, Parigini titolari inamovibili a prescindere. Sempre e comunque. Ci siamo subiti negl’ultimi 20 anni di tutto e di più. Abbiamo visto indegni indossare la nostra maglia e ora non diamo spazio ai nostri “figli” ? Mandandoli in giro e non facendoli maturare e GIOCARE qui tradiamo la nostra storia. Cosa lo ricostruiamo a fare il Fila se i nostri ragazzi sono in giro. Dobbiamo farci giocare sti mercenari ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tenente Sheridan - 7 mesi fa

      Su Barreca e Aramu sono d’accordissimo con te, ma su Parigini, come ho già detto nel mio intervento preecedente, c’è stato quel grave infortunio di gennaio e la panchina con brevi spezzoni di gioco.

      Credimi, darlo in prestito al Chievo che lo faccia giocare con continuità non farà altro che sviluppare le sue enormi potenzialità dandogli l’occasione di maturare completamente e di essere pronto per il salto di qualità.

      …e il prossimo anno rientrerà alla base e sarà titolare fisso e inamovibile, te lo garantisco…!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alberto Fava - 7 mesi fa

      I toni sono forti, ma il contenuto è assolutamente condivisibile, almeno per me.
      Sogno una prima squadra fatta per 11/11 da nostri ex Primavera, magari i tempi non sono ancora maturi ma sembra che con tanto sbocciar di talenti siamo sulla buona strada.
      Forza sempre e solo Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Djordy64 - 7 mesi fa

    @rossogranata : Inffatti Barreca è oggi del Cagliari vero? Parigini è stato venduto al Sassuolo vero? Gomis e Aramu non sono oggi nella Rosa granata vero? Il Toro non ha giovani di prosepttiva e proprietà vero ? Infatti abbiamo solo : Baselli, Zapacosta, Maksimovic, Jannsson, Gustafsson, Silva, Barreca, Ajeti, Acquah, Lukic, Martinez, Boyè, Aramu, Obi, Ichazo, Gomis, Liaic, Belotti, Benassi e appunto Parigini che resta nostro. E non cito i vari 25-26enni come Taxi, Peres, Falque, Avelar. E non cito i vari giovnassimi Friedenlieb, Edera, Segre, Procopio, Candellone e Zaccagno oppure gli altri prestiti come Chiosa o Zenuni.
    Essi hai ragione, una politica non improntata sui giovani….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 15101967 - 7 mesi fa

      A cosa servono tutti sti nomi che elenchi se poi non li fai giocare ? Pensi davvero che sti pseudo titolari siano meglio dei nostri. Quanti minuti ha fatto Parigini o Aramu in serie A con la nostra maglia e quanti ne ha fatti quel Venezuelano? Solo un esempio… mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 7 mesi fa

        Martinez in questo precampionato ha dimostrato di essere più pronto di Parigini. Se hai visto le partite. E questi giovani chi li deve far giocare, Cairo ? Petrachi ? Quì si parla di società, alla quale va riconosciuto il fatto di voler crescere e prendere giovani potenzialmente forti, se poi i nostri primavera non sono ritenuti pronti dal tecnico, prenditela con Mihailovic. Ma negli ultimi venti o venticinque anni, la nostra primavera quanto ha vinto ? Abbiamo tutti gli ex U21 presi lo scorso anni, adesso abbiamo altri due o tre U21, più altri stranieri, come il nuovo arrivato. Negli ultimi 5 anni abbiamo mandato in nazionale maggiore altri nostri giocatori, da quanto tempo non accadeva ? Abbiamo preso il miglior allenatore sul mercato per la primavera, questo non significa credere nel settore giovanile ? Solo due anni fa vedevo Ljajic giocare nella roma e sbavavo per lui e pjanic. Se mi avessero detto che dopo due anni me lo sarei ritrovato al Toro, mi sarei messo a ridere. E invece è arrivato. Stiamo crescendo, nonostante i pessimisti cronici che ci sono in giro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. silvano.lisson_971 - 7 mesi fa

      Sono d’accordo con te Djordy Parigini deve andare a giocare in una squadra di serie a come il chievo dove potrà maturare esperienza x tornare poi da noi il prox anno più forte di prima,da noi sarebbe chiuso da gente obiettivamente piu’esperti e attualmente più forti,piuttosto che con la società prendiamocela con i nostri due fenomeni che vogliono andare via, senza un minimo di riconoscenza per chi li ha valorizzati. Secondo me conviene venderli per acquistare le pedine che ci mancano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. rossogranata - 7 mesi fa

      Non mi sono spiegato bene. Intendevo puntualizzare la situazione di Parigini, un elemento tanto atteso quest’anno da tantissimi tifosi come lei, in quanto trovavo assurdo non farlo giocare nelle partite precampionato ma preventivamente SCARTARLO A PRIORI senza farcelo vedere in uno “stinco” di partita, come è successo regolarmente con tutti gli altri giovani che lei ha elencato inutilmente.
      Quello di Mihajlovic è stato un caso molto ma molto strano, quasi si fosse preventivamente d’accordo con i dirigenti nel non farlo giocare quest’anno nel Toro ma darlo subito in prestito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Djordy64 - 7 mesi fa

    Scusate gli errori ma la tastiera oggi mi fa incazzare piu dei commenti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Djordy64 - 7 mesi fa

    Poi mi chiedo: cosa caco avreste scritto voi se non fossero stati presi Liaic e Falque per puntare su Parigini e Aramu , ancora non aturi per prendersi una sqra di A che punta l’Europa sulle spalle? Cosa avrebbe detto Sinisa a Cairo? Prima di scrivere certe cose per favore provate a ragionre. Poi in particolare a Oaldo: arrivano inmassa giovani stranieri da valorizzare. Ma in ch anno vivi? Non siamo begli anni settanta , ormai tutte le società i medio livello fanno cosi. Cazzo 6 anni fa tutti si lamenavano che ni non eravamo in grado di fare come Udinese,Palermo, Genoa , Catania ovvero scoprire giovani talenti e lanciarli poi in Serie A guadagnanci sul pianosportivo prima e econocmico poi . Adesso finalmente che lo facciamo non va piu bene??? Capire gente cosi faccio fatica. Io tifo Toro non Cairo ma se si agisce per il bene del Toro non vedo perchè bisogna essere contro a tutti i costi SOLO PERCHE’ FA FIGO ESSERLO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. osvaldo - 7 mesi fa

      Caro Djordy64,io vivo questa realtà di oggi,con l’esperinza delle realtà passate(ho 71 anni e tifo TORO dalla nascita!).Senza voler fare nessuna graduatoria di quale sia la migliore e la peggiore,ti dico solo che non capisco questa politica della società, non per i giovani nè tantomeno per gli stranieri,bensì per il fatto che pur con la consapevolezza, anche del Mister, che non sono pronti,vengono testati e date più oppurtunità, mentre i nostri giovani che sono stati all’apice dei meriti sportivi delle varie categorie negli ultimi 5 anni,che sono cresciuti a pane e Toro,cioè sono figli NOSTRI!!!, che si sono fatti 2-3 anni di culo in giro per lo stivale,non li proviamo nemmeno e se li proviamo solo per alcuni minuti,FUORI RUOLO!
      Ti sembra normale tutto ciò.
      Io penso che sia giusto e logico,aspettare gennaio,in modo che nei prossimi 4 mesi possano mettersi in discussione e poi tirare le dovute somme.
      Ecco, credo di averti spiegato in che anno vivo.
      Sempre forza TORO
      Osvaldo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tenente Sheridan - 7 mesi fa

    Con tutto il rispetto per i vari pareri che sono stati espressi, alcuni dei quali condivido in toto, altri in parte, questa volta devo “spezzare una lancia” a favore di Cairo/Petrachi (incredibile per me, quasi sicuramente nevicherà a ferragosto..!!! :-))

    Il Nostro Ragazzo ha avuto una stagione abbastanza disgraziata con il Perugia, essendo stato funestato a gennaio scorso da un brutto infortunio, che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per circa tre mesi e quando è rientrato ha fatto praticamente solo panchina, giocando pochi spezzoni.

    Ben venga dunque un PRESTITO (e solo quello, s’intende) che gli consenta di giocare con continuità e di esprimersi al meglio nel palcoscenico della SERIE A.

    Credo che questa scelta non possa che giovare al Nostro Ragazzo e alla Società, allorwuando tornerà alla base pronto per il salto di qualità.

    E FORZA VECCHIO CUORE GRANATA (e FORZA ANCHE PRO VERCELLI)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Djordy64 - 7 mesi fa

    Forse ad alcuni il concetto non è chiaro o fanno finta di non capire. Il livello medio della Rosa granata è salito ; tralasciando lo sfigato anno scorso andato male per tanti motivi, tra infortuni ed errori , il Toro sta gradualmente salendo i gradini. Quindi per i giovani dal vivaio diventa piu difficile imporsi. Poi Parigini non sembra adatto al 100% al modulo di Sinisa. Chia cazzo lasciamo in panchina , Boyè oppure Falque? o Liaic? Visto che Parigini HA BISOGNO DI GIOCARE E NON PUO MARCIRE IN PANCA O GIOCARE SOLO 5 PARTITE si sta trvoando una piazza in Serie A che lo faccia giocare. Se ricordo bene Parigini è più un esterno o trequartista. Forse piu adatto al 424 ma in ogni caso nel 433 era chiuso. Liaic, Falque, Msrtinez e Boye sono comunque un patrimonio del Toro anche loro e sono piu maturi e pronti. Se il Toro avesse vluto speculare sui giovani LO AVREBBE CEDUTO AL SASSUOLO PER 5 MILIONI. IN QUEL CASO MI SAREI INCAZZATO ANCH’IO. Ma visto che si parla di prestito ad una società di A e spero si concluda in questo modo, la politica è l’unica possibile. Spero invece che Gomis ( esempio di come si rischia di bruciare un ragazzo) Barreca e Aramu possano restare quest’anno trovando un po di spazio. Poi ciascuno puo pensarla come vuole ma troppa gente troppi tifosi qui sono prevenuti e stop.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. rossogranata - 7 mesi fa

    Ho capito che “aria tira in Redazione….BASTA COSI’!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. osvaldo - 7 mesi fa

    Arrivanoin massa al Toro giovani stranieri da valorizzare, mentre i nostri giovani della cantera per “crescere” devono essere spediti in giro per l’Italia,dopo che si sono già fatti 2-3 ottimi anni in prestito in giro lungo lo stivale.
    C’è qualcosa che non quadra e che rende difficile capire questa politica societaria.
    Se i nostri giovani non sono pronti nonostante negli ultimi 5 anni sono stati ai massimissimi livelli nei vari campionati di categoria, mi chiedo, a che gioco stiamo giocando?
    Lasciate i notri giovani fino a gennaio a disposizione dell’allenatore in modo da dargli il tempo giusto per poter giudicare se sono pronti o meno e, mandassero in giro quelli appena acquistati o quelli che già da anni sono in organico e si sono rivelati solo un peso(vedi Martinez !).
    Amici granata,stiamo uniti e blocchiamo queste operazioni incomprensibili. I ragazzi della cantera hanno il diritto di giocarsi le loro carte,perchè sono cresciuti a pane e TORO e noi gli vogliamo bene perchè sono stati l’unico nostro orgoglio da tanti anni a questa parte!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 7 mesi fa

      Premetto che anche a me dispiace che Parigini vada ancora un anno in prestito, ma se tenerlo contro la volontà di Mihailovic significa fargli fare panchina fino a gennaio, con il rischio di deprimerlo o farlo incazzare, allora ben venga il prestito. E basta scaricare tutte le colpe sulla società, cerchiamo di smetterla con questa disonestà intellettuale. La società ha tenuto tutto i giovani, dandoli in prestito e lasciandoli crescere, poi li ha riportati a casa, tutti i più bravi e li ha messi a disposizione dell’allenatore, se poi questo li boccia, che cosa ci può farle ? Tenerli contro la volontà del tecnico ? E quindi farli marcire in panchina ? È ovvio che a questo punto venga cercata la soluzione migliore per farli continuare a crescere ma altrove, e sempre in prestito perchè evidentemente la società crede in loro e quindi li vuole di nuovo al Toro il prossimo anno. Quindi se devi prendertela con qualcuno, prenditale con l’unico responsabile della bocciatura di Parigini, ovvero Mihailovic. Che poi, per dirla tutta, potrebbe anche avere ragione lui, e magari effettivamente Parigini non è ancora pronto per il Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. echoes - 7 mesi fa

        Sicuramente ha ragione il mister! Ricordiamoci che, fino a prova contraria, l’allenatore è l’esperto di calcio mentre i tifosi sono solo tifosi, i quali quasi sempre “giocano” a fare gli allenatori… ma siate seri per favore!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rossogranata - 7 mesi fa

    Dopo aver atteso tutta l’estate , i pazienti tifosi del Toro, adesso a pochi giorni della chiusura di mercato, Parigini viene considerato cedibile, con la solita formula di prestito con opzione di riscatto! QUESTO E’ IL PROGETTO DI VALORIZZARE I NOSTRI GIOVANI ? Meno male che MihaJlovic era un allenatore adatto a questo progetto.
    CAIRO grande staratega…aveva avvisato di non “esporre” il calciatore durante le partite precampionato… che è tutto dire!!!
    Non gli bastano i soldi che arriveranno con le vendite di Maximovich Zappacosta e Peres????????????????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 7 mesi fa

      …. E come lo valorizzi? Facendolo stare in panchina fino a maggio per poi giocare le ultime di campionato? Il Chievo è la piazza ideale, lo spazio per giocare lo trova, la piazza praticamente non esiste quindi pressioni zero, se fanno 40 o 50 punti è uguale, non è una società forte economicamente, quindi te lo riporti a casa quando vuoi…. Farei la stessa cosa anche per martinez

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 7 mesi fa

      Guarda che darlo in prestito non significa guadagnarci, anzi … molto probabilmente per far sì che il Chievo lo faccia giocare regolarmente, bisognerà smenarci una certa cifra per il controriscatto, che sarebbe poi un premio per la valorizzazione, come fatto per Barreca con il Cagliari. Ripeto anche a te, cosa c’entrano Cairo e Petrachi con tutto questo ? Cosa potevano fare di diverso ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rossogranata - 7 mesi fa

        Ho dei forti sospetti su questi punteggi che schizzano di 20 e 30 punti nel giro di un minuto…A questo punto consiglierei di non partire leggendo prima il punteggio e dopo il testo.
        Capisco che la “pagnotta” per un giornalista è sempre stata un problema…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 7 mesi fa

    Cedere Parigini ( con diritto di riscatto al Chievo) secondo me sarà la scelta peggiore di questo calciomercato del Toro.
    Non era meglio investire su di liui anziche puntare ancora su Martinez?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 7 mesi fa

      Io sono d’accordo con te, ma sta di fatto che Sinisa l’ha testato e non l’ha trovato pronto. E’ uno che al milan aveva buttato sedicenni e diciottenni in campo, quindi è folle pensare che ci sia “malafede”. Noi tifosi del Toro dobbiamo farcene una ragione: sono forti, ma se gli preferiscono altri è perché non sono ancora pronti. E infatti non li si sta vendendo al Sassuolo, si cerca un prestito che permetta un certo tipo di impiego in serie A. E’ una soluzione ragionevole per averli pronti l’anno prossimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Veyser - 7 mesi fa

      Scusa Daniele ma hai delle informazioni che noi non abbiamo o ti sbagliato? Nell’articolo non si nessun accenno a diritto di riscatto da parte del Chievo, anzi si sottolinea come non lo si vende proprio per mantenerne il “controllo”… Mi sbaglio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rossogranata - 7 mesi fa

        Sinisa lo ha testato negli allenamenti? Senza fargli fare una patita precampionato?
        Mha, mi sembra una maniera piuttosto originale. Mica siamo al mercato delle mucche.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Catlina - 7 mesi fa

    Non l’ho mai visto giocare. È veramente così forte ? Che tipo di giocatore è. .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 7 mesi fa

      Lo diamo al Chievo apposta, per fartelo vedere! Secondo me è una mossa azzeccata e il Chievo non è certo una società pericolosa capace di portartelo via, ma una squadra che lo metterà in campo spesso e lo farà maturare il giusto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy