Calciomercato Torino, l’ag. di Parigini conferma: “Tante su di lui, andrà in Serie A”

Calciomercato Torino, l’ag. di Parigini conferma: “Tante su di lui, andrà in Serie A”

Esclusiva TN / Giorgio Parretti: “Torino molto competitivo, deve giocare con continuità”

8 commenti

Dopo un precampionato difficile e fuori posizione, per Vittorio Parigini si potrebbero aprire le porte del calciomercato (QUI le ultime). Su di lui ci sono, dalla Serie A, Pescara, Cagliari, Sassuolo e Crotone: il talento cristallino del classe ’96 fa gola a tanti. Per chiarire la situazione, abbiamo sentito Giorgio Parretti, agente del giocatore.

Come sta Parigini e com’è stata la sua preparazione?

“Adesso il giocatore è in Under 21, dopo un precampionato in cui, a parte un paio di giorni per un problema fisico, si è sempre allento bene, divertendosi: questo è l’importante. Il Torino quest’anno ha una dimensione significativa, per questo per i giovani – e per Vittorio nella fattispecie – farebbero fatica ad inserirsi tra giocatori come Ljajic, Iago Falque, Martinez, Boyé.  Il mister deve fare le sue scelte e deve fare in modo che la squadra possa essere pronta per le gare ufficiali. Ora stiamo cercando soluzioni che permettano al giocatore di potersi giocare le proprie carte e giocare con continuità, perché non possiamo correre il rischia che veda poco il campo nei prossimi 9 mesi, per la sua maturazione”.

A proposito, su di lui sono girati i nomi di Pescara, Crotone, Sassuolo, Cagliari e Bari. Ce ne sono degli altri?

“Eccome: per Vittorio c’è la fila. Tutte le squadre – tutte – al top di Serie B lo vogliono, così come ben cinque di Serie A. Abbiamo anche avuto contatti con due inglesi, che ovviamente però non sono interessate al prestito, ma soltanto all’acquisto del cartellino del giocatore. Situazione simile per alcuni club del nostro campionato, ma su questo Cairo è categorico: Parigini è incedibile per il Torino. Perciò il giocatore rimarrà in Serie A, ma i granata non vogliono assolutamente perderne il controllo”.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. digeppe - 6 mesi fa

    Se Cairo e Petrachi vendono Parigini vuol dire che si sono bevuti il cervello!!! Inutile andare a prendere i fenomeni stranieri che poi fanno la fine di Sanchez Mino, i buoni giocatori li abbiamo in casa, teniamoceli e facciamoli crescere. Ho letto che il nostro allenatore è bravo a valorizzare i giovani, allora perché cederlo, invece di farlo giocare con continuità, forse perché il cognome non ha un suono slavo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rossogranata - 6 mesi fa

    Una cosa è chiara, Parigini non è mai stato messo in squadra in queste partite precampionato. Per paura che facesse vedere a tutti le sue capacità?…di poter essere un punto di riferimento alla nuova versione di un Toro-giovane tanto declamato? Si dice tanto di Mihajlovic come allenatore che predilige elementi giovani da lanciare e poi vengono fuori prudenze e attenzioni per paura che il ragazzo si “bruci” . La cosa è molto, molto ambigua!
    Se si parla di valutazioni da 5 milioni nelle offerte come Sassuolo e Pescara, allora altro che prestito…
    Molti tifosi, da quello che leggo e letto precedentemente su queste pagine, non sono assolutamente d’accordo su questi giochetti della coppia Cairo-Petrachi.
    Quindi per favore un pochino di serietà e niente prese per i fondelli !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rossogranata - 6 mesi fa

    Una cosa è chiara, Parigini non è mai stato messo in squadra in queste partite precampionato. Per paura che facesse vedere a tutti le sue capacità?…di poter essere un punto di riferimento alla nuova versione di un Toro-giovane tanto declamato? Si dice tanto di Mihajlovic come allenatore che predilige elementi giovani da lanciare e poi vengono fuori prudenze e attenzioni per paura che il ragazzo si “bruci” . La cosa è molto, molto ambigua!
    Se si parla di valutazioni da 5 milioni nelle offerte come Sassuolo e Pescara, allora altro che prestito…
    Molti tifosi, da quello che leggo e letto precedentemente su queste pagine, non sono assolutamente d’accordo su questi giochetti della coppia Cairo-Petrachi.
    Quindi per favore un pochino di serietà e niente prese per i fondelli !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nicola - 6 mesi fa

    Appurato che per quest’anno andrà così (prestito), spero anch’io che lo diamo ad una squadra tipo Pescara o Crotone dove possano “garantirgli” un minimo di impiego magari anche con l’aiuto di un “premio di valorizzazione”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alberto Fava - 6 mesi fa

    Se proprio dovesse andare, spero vada a Cagliari, credo troverebbe l’ambiente più adatto per poi tornare “svezzato”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tenente Sheridan - 6 mesi fa

    Cairo, Petrachi, sarà meglio per Voi che resti incedibile (come afferma il suo agente) e che, giustamente, vada in prestito ad una squadra di serie A al fine di giocare con continuità e maturare per poi far ritorno alla base.

    Non ci provate nemmeno a cederlo a titolo definitivo…non ci provate..!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gibogrepp_16 - 6 mesi fa

      Spero che tu abbia ragione. Io l’ho visto abbastanza, dal vivo in allenamento e nelle partite in serie B. E non sono così fiducioso che possa diventare un giocatore di alto livello. Spero proprio di sbagliarmi! Aramu invece lo vedo meglio come regista. Bisognerebbe darlo in prestito in qualche squadra che lo faccia giocare in mezzo,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tenente Sheridan - 6 mesi fa

        Ti capisco perfettamente gibo.

        In ogni caso devono dargli il tempo necessario per giocare con continuità in serie A, maturare e poi metterlo alla prova.
        Per quest’anno, visto l’infortunio e le poche presenze, non si poteva certo pretendere il “salto di qualità”.

        E se dovesse essere anche per Aramu vale lo stesso discorso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy