Torino-Fiorentina 1-1, la moviola: Biraghi-Belotti, il contatto è dubbio

Torino-Fiorentina 1-1, la moviola: Biraghi-Belotti, il contatto è dubbio

Moviola / Passiamo in rassegna gli episodi dubbi dell’incontro di ieri sera

di Redazione Toro News

Non mancano le polemiche dopo la gara di ieri sera in cui un buon Toro non è riuscito ad andare oltre il pareggio contro la Fiorentina. Al termine dell’incontro Walter Mazzarri, allontanato nel primo tempo per proteste, si è detto stufato dell’arroganza degli arbitri ed ha ancora una volta sottolineato come si tenda spesso a non rivedere le azioni dubbie con il VAR. Ma procediamo con ordine, andando ad analizzare caso per caso gli episodi dubbi dell’incontro.

GIALLO MANCATO – A scatenare l’ira di Mazzarri è la mancata ammonizione per Vitor Hugo, che al 30′ ferma irregolarmente Iago Falque con un intervento da dietro. La decisione più corretta sarebbe stata quella si sanzionare con il giallo l’intervento del difensore viola, che oltre ad entrare in modo deciso impedisce ai granata di ripartire. Ha dunque ragione il tecnico toscano, che esagera però con le proteste e viene allontanato dal direttore di gara.

Le pagelle di Torino-Fiorentina 1-1: Aina sontuoso, Belotti manca ancora

CONTATTO DUBBIO – A fare arrabbiare Mazzarri è anche il contatto avvenuto in area di rigore tra Belotti e Biraghi al 94′. Come ha spiegato il tecnico nel post partita, il terzino viola si disinteressa del pallone e va a sbilanciare il Gallo mentre il pallone è ancora in gioco. Si tratta di un episodio al limite, in quanto il contatto effettivamente c’è, anche se non così netto da indurre Fabbri a fischiare il calcio di rigore. Quello che lascia perplesso il tecnico è soprattutto la decisione di non andare a rivedere il VAR, ormai una costante in questo avvio di campionato. Un atteggiamento da parte degli arbitri che non sta andando giù nemmeno al presidente Cairo, che al termine dell’incontro ha ribadito come la squadra sia stata penalizzata già troppe volte (Qui le parole del presidente)

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 3 settimane fa

    L’uso del VAR non è sistematico come al recente Mondiale ma legato troppo alla discrezionalità e agli umori dell’arbitro di turno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bischero - 3 settimane fa

    Bacigalupo quando parlo di ljaijc non mi riferisco soltanto al giocatore adem ljaijc ma sopratutto alla tipologia di giocatore. Cioé un 10 che sappia farsi dare la palla, abbia un po’ di visione di gioco e dribbling e un po’ di ultimo passaggio. Tolto Iago nebbia fitta. Siamo molto schematici e poco imprevedibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      In teoria sarebbe Soriano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro71 - 3 settimane fa

    Non c’è nessuno che tira in porta e ci attacchiamo sempre all’operato dell’arbitro. Abbiamo una mentalità da provinciale e pareggiamo più di qualsiasi altra squadra in Europa, ormai da 3 anni a questa parte fin dai tempi di Mihailovic. A quanto pare non è cambiato proprio niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13964306 - 3 settimane fa

    ma avete visto il rigore dato ai gobbi ha fatto fallo il bambino sul giocatore dell’empoli e gli hanno dato il rigore a favore ma per piacere e’ uno schifo a vedere queste cose

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 settimane fa

      Chissenefotte delle merde!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 3 settimane fa

    Cmq per me la rosa é stata assemblata non proprio bene ed ha perso con ljaijc un ingranaggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      Ljajc neppure convocato nell’ultima partita di Europa League. Sarà l’ennesimo allenatore che non capisce l’utilità del giocatore?
      Solo Sinisa lo capisce ed infatti come allenatore non sa quale big team scegliere tra Real Madrid, Barcellona, Manchester United Manchester City, Paris SG, Liverpool, nazionale spagnola, tedesca, francese, etc etc.
      Non rimpiangiamo chi adesso prende 3 milioni di € e che in nessuna squadra italiana ha mai convinto.
      Sosteniamo gente come Meite’ Ola Aina, Baselli, Sirigu, N’Kolou, Belotti,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 settimane fa

        Sai se per caso era infortunato o se è stato per scelta tecnica?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Joker - 3 settimane fa

      E basta con ljaijc ormai non gioca più con noi e ora di farsene una ragione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 3 settimane fa

    Ottima Analisi granata. Se soriano fosse al 100% credo che avremmo un incisività offensiva diversa grazie alla sua prestanza fisica. Credo che ljaijc si stia mangiando i pugni visto che gioca poco anche la e da cosa si dice forse prende anche i soldi con il contagocce. Qua forse avrebbe giocato più di quanto pensava. Cmq Belotti e I cardi per me sono diversi. Belotti deve guardare la porta sfruttando la corsa. Non può giocare fermo. I cardi come dzeko invece sono l opposto. Giocano spalle alla porta per far salire la squadra giocando di sponda dentro l area.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. marione2 - 3 settimane fa

    Gli erorri arbitrali li abbiamo avuti l’anno dei 50 punti, l’anno del gol non dato a Genova, quelli hanno inciso. Questi ti spostano da farti arrivare 8 o 10. Solo che q

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      Comunque spostano che ti piaccia o meno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bischero - 3 settimane fa

    Bilancio. Loro sono n’drangheta. Poi ci sono le altre 19 squadre.non guardo nemmeno cosa fanno e cosa gli capita tolto le 2 o 4 gare contro di noi. Vincere come loro non fa onore e mi farebbe schifo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      D accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata - 3 settimane fa

    Per fortuna che c’ è ancora qualcuno che ragiona pacatamente e non accecato dal proprio tifo. IL rigore mancato è “dubbio”, molto dubbio. Dico solo che se ce lo avessero fischiato contro ci saremmo imbufaliti. Mazzarri ha ragione di protestare per il mancato giallo, ma lo fa in modo esagerato, quasi a voler cercare l’ espulsione a tutti i costi per appuntarsi sul petto la medaglia della vittima delle ingiustizie arbitrali. E’ troppo nervoso, forse cerca alibi, ma alla fine il risultato è che, per un episodio non così determinante, ha lasciato la squadra senza nocchiere. Non è un comportamento da professionista. Se pensa in questo modo di salvarsi la panchina, sbaglia. Il Toro gli ha dato delle risposte dal punto di vista dell’ intensità del gioco, ma manca la lucidità e la potenza offensiva negli ultimi 20 metri, come ha sottolineato bene ieri sera Camoranesi su Dazn. Il fatto che spesso Baselli si trovasse nell’ insolita posizione di centrale offensivo con Belotti decentrato sulla fascia (anomalia sottolineata fra l’ altro da Cravero che ha commentato la diretta tv) dimostra che Mazzarri non crede in un Toro a due punte “vere” e, soprattutto, nei due giocatori che avrebbero dovuto dare valore aggiunto a questa squadra, Zaza e Soriano. Quante occasioni da goal limpide, in area, abbiamo creato? Non è un caso che, nonostante il gran correre, la rete l’ abbiamo segnata per una bella (e un po’ fortunata) conclusione da fuori area di Ole Aina. Belotti non è in gran forma, ma corre come un matto, è sempre molto lontano dall’ area e così si spompa. Vorrei vedere quante reti segnerebbe Incardi se giocasse allo stesso modo. Belotti e Zaza devono giocare con continutà insieme per trovare quell’ affiatamento che non può venire da pochi spezzoni di partita. Soriano va provato e riprovato, prima di essere bocciato. Ma dov’ era Mazzarri quanto la società li ha acquistati? Forse si era distratto? E perchè ha lasciato andare via senza colpo ferire un giocatore di classe e tecnica come Ljajic, senza chiedere un sostituto di analoghe caratteristiche? C’ è uno scollamento fra tecnico e società cui va posto rimedio, altrimenti saremo sempre qui a morderci le mani per obiettivi che ci sfuggono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      Ciao Granata.
      Come sempre sottoscrivo parola per parola.
      Il mio e’ un discorso generale sugli arbitri, sull Aia e sui media che ha radici molto profonde (dura oramai da piu di 40 anni – non mi soffermavo sul contatto o non contatto su Belotti, assolutamente).
      D accordissimo sulla posizione di Belotti, su Ljacic che ce lo avevamo gia e non serviva un sostituto, su Zaza e Soriano.
      Chiudo dicendo: il piu grande acquisto che potrebbe fare in futuro la societa, sara Gasperini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 3 settimane fa

      100% d’accordo.
      Aggiungo solo che fino a quando il Gallo era prima punta la sua prestazione era assolutamente insufficiente ma nel momento in cui è entrato Zaza si è trovato a fare il rifinitore ed ha messo in mezzo all’area 3 palle che meritavano miglior sorte

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bischero - 3 settimane fa

    Se ci davano un rigore contro così gridavamo allo scandalo per 6mesi.per cortesia non facciamoci ridere dietro. Quello non é rigore e non sta scritto da nessuna parte che l arbitro debba andare a vederlo. Lo vedono i suoi collaboratori che usano il cosiddetto var silente. Stessa cosa che hanno fatto con la viola per il fallo di mano di djidji. Si fa per velocizzare il gioco. Mazzarri sta esagerando e si sta coprendo di ridicolo. La squadra sta raccogliendo meno di cosa merita. Ma non esasperiamo la cosa e pensi a correggere gli aspetti negativi dei suoi ragazzi e dei suoi collaboratori. Ora capisco perché lo chiamano piangina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 3 settimane fa

      E’ un discorso in generale, Bischero. Se allo strunz stadium, al 94 un avversario scoreggia, quelli del var silente vengono ad annusare…da qui il calcio di rigore diventa netto con tanto di giustificazione da sky, rai ecc…
      Spero di averti spiegato con un esempio il concetto: grandi con i piccoli e piccoli con i grandi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bilancio - 3 settimane fa

    Per quanto uno faccia autocritica, per quanta autocritica uno faccia…
    Resta il fatto che…
    Questi piccoli uomini, grandi con i piccoli ed insignificanti con i grandi (ed e’ per questo che li definisco piccoli)..
    Non vogliono farci mettere la testa fuori dall acqua…
    Punto.
    Non e’ un commento. E’ una verita scientifica…che ti piaccia o no..(e se non ti piace, fattela piacere)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione2 - 3 settimane fa

      Si, perchè la squadra è temutissima e hanno paura che dominiamo il campionato. All’estero poi sono spaventati perchè una cairese così vincerebbe Champions a ripetizione. Ora lo sparare cazzate è diventato verità scientifica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 3 settimane fa

        Ripeto Marione, se non ti piace …devi fartela piacere. A piccole dosi…ma vedrai che ce la fai…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. marione2 - 3 settimane fa

          Io guardo con distacco e godo per i mancati incassi di Belotti e i piagnistei dei suoi servi. Con questo straccione di presidente non vincerete mai una cippa. Organizzate un bel viaggio al Muro del pianto che è la vostra meta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bilancio - 3 settimane fa

            Capisco Marione. Per fortuna non esiste solo il calcio.

            Mi piace Non mi piace
      2. IlDadoDelToro - 3 settimane fa

        Marione gobbo coglione, ti faccio godere io, tranquillo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy