Toro, è emergenza sugli esterni: a disposizione solo Aina, Berenguer e Parigini

Toro, è emergenza sugli esterni: a disposizione solo Aina, Berenguer e Parigini

Verso il match / Con Ansaldi e De Silvestri ai box, si aprono le porte ai giovani

di Alberto Giulini, @albigiulini

Con Ansaldi ai box ancora diverse settimane e De Silvestri che si è sottoposto unicamente a terapie, in casa Toro è emergenza sugli esterni. Contro il Napoli, Mazzarri dovrà molto probabilmente fare a meno di quelli che, sulla carta, sono i due giocatori designati come titolari sulle corsie.

LA PERSONALITÀ DI AINA – Per il tecnico toscano una buona notizia può essere il recupero di Ola Aina (Qui la sue parole di presentazione): nonostante la giovane età e la mancanza d’esperienza nel campionato italiano, l’ex Chelsea ha dimostrato di essere un profilo su cui poter fare affidamento. Nelle gare in cui è stato chiamato in causa, il nigeriano ha mostrato una grandissima personalità abbinata ad ottime doti tecniche: insomma, i presupposti per fare bene ci sono tutti.

LA RABBIA DI BERENGUER – Chi potrebbe avere dunque una nuova opportunità è Alejandro Berenguer. Lo spagnolo è stato protagonista di una buona prova sul campo dell’Udinese, in cui, al di là del gol annullato, è cresciuto molto con il passare dei minuti, divenendo una vera e propria spina nel fianco per la difesa friulana. Come raccontato dal suo agente, l’esterno era molto triste ed arrabbiato per il torto arbitrale e la rabbia accumulata potrebbe essere un’ulteriore spinta a fare molto bene già da domenica.

Toro, le ultime dal Fila: solo terapie per De Silvestri, Soriano e Falque

LA VOGLIA DI PARIGINI – Non bisogna poi dimenticarsi di Vittorio Parigini, che ad Udine ha fatto il suo esordio in una gara ufficiale con il Toro dei grandi. Certo, tra gli esterni è quello dalle doti maggiormente offensive, ma potrebbe rivelarsi un’importante risorsa soprattutto a gara in corso. Già domenica scorsa, nei pochi minuti a disposizione, l’esterno classe ’96 è stato bravo nel creare un’importante occasione nel finale. La sua voglia di fare bene, unita ad un potenziale ancora da esprimere del tutto, potrebbero tornare utili a questo Toro, soprattutto nel cercare eventualmente di colpire il Napoli in contropiede.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 mesi fa

    Gli infortuni sono da mettere in conto nel corso di una stagione; ecco che avere una rosa non molto ampia aumenta le difficoltà. Visto che arriva il Napoli aggiungere Bremer in difesa forse ci coprirebbe di più. Poi, con un po’ più di coraggio durante la partita potrebbe entrare Parigini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. anpav - 2 mesi fa

    4 terzini in rosa; averne di più non ha senso e nessuno li ha, come ha detto bene SSFT. Inutile fare polemiche sterili. Non siamo particolarmente fortunati, ma del resto, quando mai? Ma ricordo male o DjiDji poteva fare anche il terzino? Izzo in caso di emergenza? Bremer invece non ha il passo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. luna - 2 mesi fa

    Forse ho capito male oppure ho voluto dare un senso diverso al testo dell’articolo, ma ho percepito una volta tanto una positiva riflessione, nonostante l’assenza di Ansaldi rimaniamo sufficentemente coperti con Aina etc.
    Aina se non erro doveva essere l’acquisto per la fascia,…è stato già bocciato?
    Certo che si può fare sempre meglio ma quest’anno sono stati fatti buoni investimenti forse l’unico a non avere un sostituto è De Silvestri, per le sue caratteristiche di gioco.
    Vedremo alla prossima partita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Il sostituto naturale di De Silvestri è Ola Aina. Nessun altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Miscoppiailcuoreperte - 2 mesi fa

    Piuttosto che maledire il destino o la campagna acquisti, mi domando se le strategie di prevenzione infortuni, tipo quella piuttosto pubblicizzata della Fiorentina (che l’anno passato sembrerebbe effettivamente aver avuto un numero di infortuni ridotto), sono altrettanto prese in considerazione anche al Toro.
    Avere pochi infortunati è un fattore che può fare ancora di più la differenza che in passato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Calogero - 2 mesi fa

    Che si pretende con 2 terzini titolari over 30, io è da inizio campionato che lo ripeto che Ansaldi e De Silvestri possono essere al massimo due buone riserve, l’accaduto era quanto meno prevedibile, così aumentano le scuse, prima gli arbitri, ora gli infortuni, molto presto sarà la crisi degli attaccanti che avranno reso meno di quello che ci si attendeva, tutte scuse, la verità è che per allestire una squadra di serie A competitiva bisogna spendere di più di quello che abbiamo speso. Sarebbe servito Ljajić, Barreca o simili e almeno un altro titolare di fascia. Prepariamoci alle scuse post Napoli, il cliché è sempre lo stesso, cambia solo l’anno calcistico, ma la fastidiosa sensazione di dejavu è sempre dietro l’angolo, naturalmente sono tutte congetture che non piegano minimamente il credo del VERO tifoso granata, quelli che sono sempre pronti a spiegarti che essere del Toro è speciale e che comunque vada sempre e soltanto FVCG…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 2 mesi fa

      Ah l’infortunio traumatico di ansaldi era prevedibile? Dimmi in base a cosa, dato che il contrasto che ha patito lo poteva subire qualsiasi altro giocatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Calogero - 2 mesi fa

        Se sei un vecchio di oltre 30 anni è più facile farsi male, circa 6 – 7 anni fa probabilmente Ansaldi sarebbe stata una gran prima scelta, oggi può essere soltanto una buona riserva. So che in generale su Toro news non vi piace leggere la verità, preferite che le scelte della società, del pres. dell’allenatore siano condivise in toto senza la minima contestazione, intanto va sempre tutto bene, ma nessuno di voi “sapientoni” spiega come mai negli ultimi 25 anni non c’è praticamente nulla della nostra storia calcistica degno di nota e rilevanza. Qui si vive di ricordi e di nostalgia, il Toro che ricordo io era una squadra mai battuta in partenza e i tifosi che ricordo io erano seri, forti e onesti, oggi ci sono soltanto tifosini, miopi e che traggono le loro uniche soddisfazioni calcistiche dalle disgrazie bianconere. Questo non è il mio Toro, questi non sono i miei fratelli granata, provate a riflettere…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. SSFT - 2 mesi fa

          Anziché farti portatore della verità ultima del tifoso del toro prova a usare il cervello. Il tipo di infortunio di ansaldi nasce dal mal posizionamento del ginocchio durante un contrasto con il terzino avversario, un movimento innaturale che avrebbe causato un infortunio a chiunque in quelle stesse condizioni. Ma secondo il tuo ragionamento probabilmente anche insigne, milik, florenzi sono troppo vecchi, visto che hanno patito infortuni simili, anzi più gravi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. unasolafede - 2 mesi fa

          Pensa a quei coglioni strisciati che hanno comprato un “vecchio” di oltre 30 anni a più di 100 ml.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Calogero - 2 mesi fa

            Si perché paragonare Ronaldo ad Ansaldi è praticamente la stessa cosa no… Poi si dovrebbe saper distinguere, un conto è un calciatore di 30 anni fuoriclasse che ha sempre giocato a un certo livello e alcuni in un medesimo organico, affinando esperienza e affiatamento, un conto e un calciatore trentenne qualunque. Poi ci sono anche le eccezioni ci mancherebbe, ma con Ansaldi e De Silvestri non ci troviamo di fronte a eccezioni state tranquilli. Mancano 2 titolari che vi piaccia o no, possiamo sperare che Aina prenda uno dei 2 posti mancanti, forse anche Berenguer si potrebbe adattare in quel ruolo…I calciatori più giovani poi non è che non si infortunano mai ovviamente, ma recuperano molto prima, corrono di più, hanno margini di miglioramento…

            Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 2 mesi fa

        @Calogero, tu smentisci te stesso. Il fatto che tu scriva qui pensandola in modo contrario ai più è indice di libertà. Quello che ti manca forse è la libertà di insulto? Non so se è questo. Qui in diversi criticano, io sono uno. Ho criticato Cairo per gli investimenti,
        Mazzarri per la panchina corta, i giocatori per la mancanza di precisione, il tutto senza insultare. L’insulto non dovrebbe essere libero eppure su altri siti è molto più presente che qui. Se non ti piace sei libero, non solo di scrivere, ma anche di andartene. Fai tu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Calogero - 2 mesi fa

          A me non pare di aver insultato nessuno, mentre mi sembra che diverse volte hanno insultato me sulle mie prese di posizione dissonanti dal solito coro che osanna il nulla granata, ma ce un distinguo da fare: a me l’andazzo del Toro non piace, lo critico perché non lo reputo idoneo a storia e blasone, non lo sento mio e non lo condividerò mai con rassegnazione come fa il tifoso medio riscontrabile specie in Toro News.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. unasolafede - 2 mesi fa

            @Calogero. Io non ho mai osannato nulla ma so semplicemente vivere nel mondo reale. Lo so anch’io che Ronaldo e Ansaldi non sono paragonabili ma so anche che Ronaldo non ce lo possiamo permettere così come altri giocatori di livello superiore. Se ci fosse un miliardario cinese che compra il Toro ben venga, ma probabilmente avresti da ridire sulla perdita di identità finita in mani straniere. E’ il tuo atteggiamento di superiorità che da fastidio perche’ in questo articolo non ho letto alcun commento servile da “tifoso medio osannante” o da “sapientone” come tu definisci gli altri tifosi. Usa un pò di umiltà. Senza rancore, un saluto.

            Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 2 mesi fa

    C’è poco da ragionare. Domenica giocheranno Berenguer e Ola Aina. È incredibile come gli infortuni si stiano accanendo sui terzini. De Silvestri, Ansaldi, Ola Aina e ancora De Silvestri. Il tutto in un solo mese di campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vanni - 2 mesi fa

    Rosa stretta, striminzita, lo ha voluto lui e alla dirigenza non gli è parso vero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 2 mesi fa

      Ribadisco, ditemi una squadra che con 2 terzini titolari infortunati non si trova in emergenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni - 2 mesi fa

        Si ma a parte Aina che non si sa bene ancora qual’è il suo ruolo, né Berenguer né Parigini sobo degli esterni. Sr teniamo buono Aina, in pratica non abbiamo esterni veri. Ben pensata la campagna con Ansaldi che è un jolly di centrocampo ma più fuori che dentro e Desi che fa ciò che può.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. SSFT - 2 mesi fa

          Con mario rui e ghoulam fuori il napoli, non la pro vercelli, ha dovuto far giocare luperto terzino. Con lietchteiner e de sciglio fuori gli altri hanno dovuto far giocare sturaro terzino.
          Immagino ci sia la fila tra i terzini per essere la quarta scelta del toro, é la società che non li vuole tesserare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13973712 - 2 mesi fa

    come Mihajlovic….. Mazzarri può offrire qualche possibilità ai nostri ragazzi (Parigini e Edera) solo in caso di infortuni di tutti gli altri…..come vorrei Moreno Longo sulla nostra panca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 2 mesi fa

      Per fare cosa, avere 0 punti in classifica però la soddisfazione di veder giocare i Primavera? Per quello basta che segui le partite dei ragazzi al Sabato… Già così, con un allenatore parecchio esperto alla guida, ci sono tanti “maicuntent”: pareggi e dovevi vincere, perdi e dovevi pareggiare, vinci ma dovevi stravincere….Pensa con Longo (che stimo parecchio, ben inteso, ma deve ancora “crescere” di tatticismo…)!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. silviot64 - 2 mesi fa

    Ma dai!!! Imprevedibile vero? Sono mesi che scrivo che per il modulo di WM gli esterni non sono sufficienti. Non capisco se ci prendono in giro o se sono un gruppo di incompetenti. Avendo venduto Barreca e Molinaro occorrevano altri tre (meglio quattro) esterni dato il cambio modulo. Ne hanno preso uno. E un cervello a centrocampo. Hanno preso di tutto, tranne ciò che veramente serviva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 2 mesi fa

      Dimmi una squadra che con 2 terzini infortunati non si trova in emergenza. Quando contro di noi si è fatto male asamoah spalletti ha dovuto mettere dalbert, e avrebbe preferito far tornare in attività zanetti. L’anno scorso allegri ad un certo punto ha dovuto far giocare sturaro terzino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14003131 - 2 mesi fa

    Forza Vittorio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy