Cairo: ”D’Ambrosio ci dia una risposta a breve”

Cairo: ”D’Ambrosio ci dia una risposta a breve”

 

 

 

Il patron granata sul mercato: ”Immobile e Cerci non si muoveranno da qui”

di Redazione Toro News

Il presidente del Toro Urbano Cairo ha rilasciato delle importanti dichiarazioni attraverso il sito ufficiale della società di via Arcivescovado. Il patron ha fatto il punto del mercato chiarendo i tre casi più chiacchierati del momento. E se Cerci ed Immobile certamente continueranno a vestire la maglia granata sino a giugno, lo stesso non si può dire di D’Ambrosio. Il club, infatti, si attende una risposta a breve, dopo aver proposto al giocatore un pluriennale da top player.

”Se ripenso alle ultime uscite, posso dire che ci vorrebbe forse un briciolo di cattiveria in più. Dobbiamo fare il salto di qualità: giocare bene, applicare sistemi diversi, crescere come sta facendo la squadra, e in in più riuscire anche a capitalizzare maggiormente – apre così il presidente -. Al mercato non ci stiamo ancora pensando, vogliamo concentrarci sulle prossime tre importanti sfide, quelle contro Lazio, Udinese e Chievo”.

Il patron, come detto in apertura, si è soffermato a descrivere le situazioni mercatali legate a Cerci, Immobile e D’Ambrosio: ”Non abbiamo alcuna intenzione di cedere Cerci ed Immobile, a gennaio vogliamo rinforzare la rosa e non indebolirla. Per D’Ambrosio il discorso è leggermente diverso, noi parliamo del rinnovo da gennaio 2013, a settembre abbiamo riparlato con il ragazzo, il quale ha palesato un’apertura. Parlando quindi con Pisacane (uno dei suoi agenti assieme a Luca Dell’Amico, ndr) prima a Napoli in occasione del match, poi ancora a Milano abbiamo fatto un’offerta da top player su base quadriennale (quei circa 750mila euro a stagione più bonus di cui vi abbiamo prontamente informato sulle nostre pagine) Aspettiamo una risposta da lui entro breve” 

Il giocatore, però, potrebbe essere attirato da altri progetti. ”Io questo non lo so – continua Cairo – di fatto quando ci siamo visti l’ultima volta con il suo entourage, mi era stato detto che la proposta era buona e poteva andare bene. Ora tocca solo a lui decidere”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy