Calciomercato, che cosa manca ancora al Toro? Priorità regista, ma non solo…

Calciomercato, che cosa manca ancora al Toro? Priorità regista, ma non solo…

Le entrate / In attacco Vagnati cerca un giocatore tecnico da affiancare a Belotti, movimenti anche in difesa e sulla trequarti

di Alberto Giulini, @albigiulini

A cinque giorni dall’inizio del campionato, la rosa del Toro necessita ancora di diversi aggiustamenti. La priorità, come più volte ribadito anche dal Presidente Cairo, è il regista. Per il gioco di Giampaolo è infatti molto importante disporre di un giocatore molto bravo in entrambe le fasi davanti alla difesa: l’obiettivo numero uno è Lucas Torreira, giocatore che i granata stanno trattando con l’Arsenal.

DIFENSORE CENTRALE – Il mercato in entrata non dovrebbe però ridursi al solo regista. Con le possibili uscite di Izzo, Lyanco e Djidji, si aprirebbero le porte all’arrivo di un nuovo centrale: alle spalle della coppia Nkoulou-Bremer servirebbe infatti un ulteriore elemento su cui fare affidamento per favorire rotazioni e sopperire ad eventuali assenze. Un acquisto, in ogni caso, sarebbe strettamente legato alle cessioni.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, sorpasso Roma: i giallorossi fanno sul serio per Izzo

IN MEZZO AL CAMPO – Discorso simile per la trequarti: con alcune cessioni potrebbe arrivare un ulteriore elemento in grado di agire alle spalle delle punte. I granata seguono con interesse il giovane Marchwinski del Lech Poznan oltre a Gaston Ramirez, profilo noto a Giampaolo ed in uscita dalla Sampdoria (contratto in scadenza nel 2021 e nessun accordo per il rinnovo). Più difficile l’arrivo di un’ulteriore mezzala: al momento il reparto è ben rifornito.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino: accelerata Pescara: Rauti verso la B

SECONDA PUNTA – In attacco manca invece un giocatore e l’obiettivo di Vagnati è andare a reperire una seconda punta tecnica da affiancare a Belotti. Un nome seguito dai granata è Joao Pedro del Cagliari: nei giorni scorsi c’è stato un tentativo del Toro, ma i sardi hanno fatto muro. Da non escludere che i granata ci riprovino nuovamente nelle prossime settimane, l’obiettivo è rinforzare ulteriormente l’attacco con un profilo di giocatore diverso da quelli attualmente in rosa.

89 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 2 settimane fa

    oh bischeri e che un ci credete? Sta a nascere un Toro tutto Novo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

      “Scherza con i fanti e lascia stare i santi”!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

    Sento profumo di Torreira nell’ aria! Vado a preparare la tintura. Come promesso mi faccio rosso Tiziano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 2 settimane fa

    Con Vojvoda che ha problemi al ginocchio, Ansaldi che quando va bene gioca una partita su 4 ed ora Rodriguez infortunato, serve almeno un altro laterale di difesa. Poi, il famoso regista, un suggeritore al posto di Verdi, una punta ed un difensore centrale nel caso partano Izzo, Lyanco e Djidji. Morale: manca quasi mezza squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 settimane fa

      Sempre i solti maicuntent. Basta vedere in modo ottimista: c’è mezza squadra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granatasky - 2 settimane fa

      A me sembra che, invece, sia tutto nella norma: se non si rompono, il mandrogno non li acquista….!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

    Sembra Torreira fatta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

      E si, uomo di mala fese, hai visto? Per una volta facciamo chapeau al monsù, o glissiamo fischiettando?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

        …fede, naturalmente!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatasky - 2 settimane fa

    GENOVA – Lucas Torreira, 24enne centrocampista uruguaiano ancora amatissimo dalla tifoseria blucerchiata con cui è rimasto in ottimi rapporti dopo aver giocato nella Sampdoria dal 2016 al 2018, sta per rientrare in Italia dall’Arsenal.

    Ma Torreirà non tornerà alla Sampdoria, che lo aveva venduto per 30 milioni di euro (di cui 1 al Pescara come percentuale di rivendita) al club londinese. Il centromediano sudamericano ritroverà al Torino il suo maestro dei tempi genovesi Marco Giampaolo. Il presidente granata Urbano Cairo ha infatti offerto all’Arsenal 24 milioni di euro pagabili in due anni e i Gunners sembrano disposti ad accettare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

    Comunque,
    Mi sembra evidente che andrà via Izzo e arriverà torreira.
    In difesa terremo Bremer, Nkolu, didji e lyanco.
    Bisogna vedere poi se arriverà ancora un trequartista e una punta.
    Anche se credo che ci fermeremo con torreira.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Anonimo - 2 settimane fa

    izzo e da tenere, lyanco idem, ma davvero si vuole affrontare un campionato intero con la difesa a 4 e bremer centrale?.. siAMO SERI DAI..DI ANDERSEN SI HANNO NOTIZIE???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

      E se li tieni con cosa paga Torreira?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granatasky - 2 settimane fa

        …vende la gelateria a Masio….!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sigfabry - 2 settimane fa

      Ma non eri della Fiorentina ??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. maxgemelli - 2 settimane fa

    Io dico che se piedone Pecci si mette a dieta e si propone come regista, il nano un pensierino ce lo fa..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

    Gente di poca fede: stasera Torrreira, domani Ramirez, sempre se qualcuno gli compra Izzo, Lyanco, Gigi, Zaza, Verdi e Berlinguer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 settimane fa

      Purtroppo pare che gli inglesi per Torreira chiedano soldi. Gentaglia!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. filippo67 - 2 settimane fa

        Leggevo su calciomercato un’ipotesi di prestito oneroso di 12 milioni con obbligo di riscatto,tutte informazioni da prendere con le molle ovviamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. granatasky - 2 settimane fa

        Che sporchi materialisti attaccati ai quattrini…!!!

        Dovrebbero invece essere onorati di trattare con il mandrogno, anzi dovrebbero essere loro a regalarci Torreira e a conguagliare il regalo con almeno 10 milioni cash.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

        Ma gli date tempo? Il nano sta cambiando tutti gli eurini in sterline.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ardi - 2 settimane fa

    Siamo pure sfigati, rischiamo di rinviare o addirittura perdere la vendita di izzo perché rodriguez è rotto, vojveda singo e ansaldi sono appena guariti dai loro problemi fisici, ma certo non sono in forma. Porxa pupazza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 2 settimane fa

      Rodriguez è un terzino di fascia, gioca a sinistra… non è che abbia molto a che fare con Izzo. Poi non è affatto rotto, mi pare sia una contrattura all adduttore, normale infortunio per chi pratica sport di movimento. Poi non so non hanno più detto nulla circa la diagnosi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 2 settimane fa

        Pare sarà assente 3-4 giornate (mi pare tuttomercatoweb)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. marione - 2 settimane fa

    Direi che siamo a posto così e che sta nascendo proprio un bel Torino. Penso meglio di quello di Novo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatasky - 2 settimane fa

      Secondo il mandrogno la migliore squadra da quando è nato il Torino Calcio…!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

    Ogni settimana la stessa domanda?? Un po di fantasia…manca quello che mancava settimana scorsa…se proprio vogliamo manca un Abramovich che compri i giocatori così come si beve una birra al bar..poi se torniamo sulla terra manca chi fa gioco davanti alla difesa un trequartista e una seconda punta..alla prossima settimana su cosa manca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Ardi - 2 settimane fa

    Extracomunitario, non extraterrestre. Maledetto telefono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ardi - 2 settimane fa

    Sappiamo tutti che le due priorità sono un regista ed un trequartista di qualità, e che per avere una squadra completa mancherebbero pure un seconda punta, sarebbe bello uno scambio verdi joao pedro, una mezzala e un centrale titolare. Sappiamo che per arrivare a questo vanno venduti minimo due difensori, zaza, falque berenguer edera e un extraterrestre almeno all’estero, se no Torreira e altri ce li scordiamo. Sappiamo che è così soprattutto per il cambio di modulo, a parte per quanto riguarda almeno il regista che serve sempre. Sappiamo che vendere bene tutti questi giocatori è un impresa. Allora perché è stato preso Giampaolo? Se sappiamo noi queste cose pensate che cairo le avesse ignorate assumendo Giampaolo ? Va bene non essere un esperto di calcio, ma non è neanche plausibile che il presidente non sapesse. Certo se si riuscisse in questi miracoli di compravendita cairo e Vagnati verrebbero santificati, ma mi sembra un po’ difficile e la realtà è che ad oggi, non abbiamo venduto praticamente nessuno e non c’è nemmeno il regista. A cinque giorni dall’inizio del campionato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Mimmo75 - 2 settimane fa

    Bischero, ti rispondo qui. Ho detto che siamo perfettibili proprio perché, se arriva Torreira, i calciatori per giocare con il modulo di Giampaolo ci sono. Adattare è un termine che va bene se piazzi Rincon play o se tieni Zaza accanto al Gallo o Berenguer 3/4. La difesa è ok, le mezzali non mancano, Verdi il 3/4 lo può fare senza serenamente (li giocò la sua migliore stagione in carriera, a Bologna) e Berenguer, a mio avviso, è un’ottima seconda punta perché sa dribblare, concludere e fornire assist. Vero, mancano le seconde linee in alcuni ruoli (3/4 e seconda punta in primis) a torniamo al discorso di essere perfettibili. Per me, ripeto, se arriva Torreira siamo a un buon punto di partenza dal quale poi completare con seconde linee.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 settimane fa

      Mi spiace Mimmo ma non mi hai convinto proprio per nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granataLondinese - 2 settimane fa

      Berenguer molto scarsino come 3/4 secondo me, verdi per quel che ne sapevo giocava comunque defilato a sinistra. Magari mi sbaglio io.
      Zaza e’ da dar via, ma non lo vuole nessuno col mega contratto che si ritrova.

      Diamo poi troppa importanza a Torreria come se fosse maradona ma playmaker, non sta manco bene al momento, e’ fuori dal progetto arsenal e non credo sia solo perche’ hanno cambiato tecnico.

      Mancano 5 giorni e praticamente dovrebbero comprare e vendere almeno un giocatore al giorno.

      Anche quest’anno cominciamo male

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. OldBull - 2 settimane fa

    Mi sbaglierò (realmente spero proprio di sbagliarmi) ma dopo quindici anni ci cairetto, oramai sappiamo come andrà a finire perchè le persone non cambiano, non cambiano nella loro visione e mentalità, cairo è quello che abbiamo visto in tutti questi anni e non potrà mai essere un altro, non sarà mai diverso sopratutto non saranno gli enormi errori compiuti in passato a fargli cambiare strategia, lui il calcio e la sua presidenza la vede in un modo che chi ha occhi per vedere oramai conosce benissimo, inutile farsi illusioni. Credo che i tre acquisti iniziali non siano mai stati in funzione della squadra ma solo per calmare la contestazione che, in effetti e perchè no? anche giustamente si è placata. Ma ora, raggiunto lo scopo, siamo ritornati ai vecchi tempi, grandi articoli sui giornali, inizio di telenovelas che non finiscono mai, giocatori inseguiti ma mai raggiunti, un acquisto all’ultimo secondo, magari pagato carissimo ma totalmente inutile alla causa, semmai utile solo al presinientissimo per farsi un po’ bello, e la storia finirà come è sempre finita da quindici anni a questa parte. Ripeto, spero per il bene del Toro che non sia così, ma non ci sono elementi che possano far pensare diversamente, hanno ragione gli amici dell’associazione dei Toro Club che dicono: la convivenza con cairo continuerà ancora per qualche anno, sicuramente non porterà a nulla di buono, speriamo solo che non sia troppo insopportabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Claudio - 2 settimane fa

    Rispetto per tutti, ma leggo commenti sensa senso, o, purtroppo, a senso unico a prescindere.
    Questo periodo, molto particolare ci porta verso un campionato strano, nei modi e nei tempi, tutte le societa’ sono un cantiere, solo il milan (e qualcuno dovrebbe spiegarmi come puo spendere cosi tanto, visto che gia anno scorso era ad un passo dal fallimento, dato oggettivo, non hanno fatto l’EL per questo) ha preso tanti giocatori, per il resto siamo uno dei club che si e’ mosso meglio, gli altri sono solo titoloni dei giornali ma poi ad analizzare sono tante trattative basate su “se vende questo arriva, se esce questo entra l’altro, e’ fatta per xxx peor’ prima si deve vendere yyy), ditemi una rosa rinnovata e completa.
    Poi chiaro chi gia’ aveva buone basi parte ameglio, pero’ il mercato si chiude i 5 ottobre, praticamente e’ appena iniziato! Cairo ha tutti i difetti che volete, pero’ e’ un buon imprenditore, e credo che abbia capito che in questo momento il “prodotto Torino FC” deve essere valorizzato, forse pochi hanno colto l’enorme cambiamento che il calcio italiano avra’ con la formazione di Media Company per la gestione dei diritti, sky che e’ la maggior fonte di notizie del calcio non ne dice nulla, non ha interesse, perche’ credo che prorpio sky uscira molto ridimensionata, ma comunque la sostanza e’ che la serie A sara’ gestita per i diritti da un fondo di investimento che garantira’ il doppio dei soldi che ci sono ora, e sono convinto che saranno divisi meglio e piu’ equamente, perche per vendere un prodotto bene, questo deve essere bello e appetibile, ed un campionato dove vince la stessa squadra per 9 anni non e’ bello, credo che questo lo abbia capito anche Agnelli, i gobbi vogliono vincere in europa, e per farlo dovranno perdere un po’ di piu’ in Italia, credo lo abbiano capito, quindi questo e’ il momento per presentare il miglio Toro che sia possibile ad ora, quindi arrivera’ Torriera, e anche un trequartista, e credo anche un difensore appropriato. Poi rientrera’ Baselli, che secondo me, se il ragazzo e’ completamente recuperato, e’ un grande acquisto!
    Poi ci vorrebbe un po’ di ottimismo e di entusiasmo no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 settimane fa

      Ok. Quindi quest anno la scusa é il covid con la conseguente crisi economica. Ne prendo atto. E gli anni passati? Perché si vuole sempre a prescindere creare un alibi? Domanda? Se Cairo é un grande imprenditore(e non lo metto in discussione) e sapeva delle difficoltà economiche perché mai ha scelto un allenatore integralista non adatto alla rosa a disposizione? Forse non sapeva che si doveva rivoluzionare? Se la risposta é si allora sarà un grande imprenditore ma un pessimo presidente di una squadra di calcio. E visto che qui si fa sport di quadra e non di una fabbrica di pannolini il discorso é inutile portarlo avanti. Basta scuse… Basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. OldBull - 2 settimane fa

        Veramente GRANDE! Qui c’è gente che continua a credere agli asini che volano, senza memoria, non si ricordano nemmeno cosa è successo qualche anno fa… e molto probabilmente della storia del Toro (quello vero) non sanno niente, c’è chi vede la Madonna di Medjugorje e chi vede in cairo un presidente…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Luke90 - 2 settimane fa

          Guarda che non vuole farvi cambiare idea.
          Non capisco che male ci sia ad essere un po’ ottimisti o mi vuoi dire che dobbiamo sempre stare a lagnarci tutti i giorni. E non è che l’ottimista sia più sciocco (del lamentoso seriale, come vuoi o volete far credere. Se poi vedi la Storia del Toro, tu che parli di memoria, abbiamo vissuto più periodi grigi o oscuri che altro.
          Se parli di memoria e ti riferisci a Cairo, possiamo dire tante cose e su alcune sicuramente c’hai pure ragione. Ma se parli di memoria del Toro boh!.. tolti gli anni ’40 (mai visti) e gli anni ’70 (di sfuggita) e qualche colpo di coda (preferisco più l’85 al 93) ogni tanto la media va dal 7 al 9 posto forse peggio. E non conto gli anni di B, il fallimento o quando si era vicini a fallire per non parlare dello squallore del quale alcuni proprietari si sono resi protagonisti.
          Cmq non so mai se è meglio cambiare 4,5 presidenti in 10 anni e combinare niente (altro che Filadelfia, Robaldo, coppe varie ecc.) o uno per 15 anni e combinare cmq niente. Per me lui vuole solo vedere il bicchiere mezzo pieno piuttosto che martellarsi e vederlo vuoto..
          Il Toro non è nato con Cairo nè morirà con Cairo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

        Magari avesse avuto una fabbrica di pannolini, con tutte le volte che ci siamo cagati addosso difronte agli avversari sarebbero stati utili….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Luke90 - 2 settimane fa

        Scusami ma perchè non aspettiamo di vedere la rosa completata?
        qui si scriveva che Torreira era della fiorentina c’è chi lo spacciava per sicuro e invece non è vero.
        Poi Cairo sarà un pirla ma anche Giampaolo che ci viene a fare al Toro se non ha garanzie? per essere esonerato dopo due mesi?
        Mi piace pensare che la gente si parli e non penso che chatti su meetic…
        E poi non sopravvalutare la contestazione… il tipo ha visto contestazioni, lasciamelo dire, per cose più importanti eppure ecco ancora lì forse persino più forte di prima.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

      Ti ricordo solo così il dettaglio marginale, il Toro doveva e deve rinnovarsi perché ha fatto il peggior calcio e rischiato la serie b.
      Chi nega questo vuol dire che ha dormito per un anno intero e si è risvegliato oggi.
      Per cui quello che dobbiamo fare noi è diverso da quello che devono fare le altre squadre.

      Su cairo mi sembri un tantino enfatico se no dopo 15 anni non staremmo qua a commentare sempre le stesse cose, le scelte scellerate in termini di costi e resa di tanti giocatori ne sono l’esempio, il numero di allenatori fatti fuori idem.
      Tu come altri parlate tanto di soldi ma mai di come si spendono che fa la differenza tra un imprenditore oculato e con un progetto ed uno che naviga a vista.
      Ce ne possono arrivare a valanga di soldi ma se Cairo continua a fare come ha sempre fatto serviranno a poco.
      Detto questo è certo che la squadra andrà lasciata lavorare ed appoggiata ma tutto sto cambiamento in Cairo proprio non lo vedo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. granatasky - 2 settimane fa

      Viste le risposte al tuo post dei Fratelli Granata, in particolar modo quella di Bischero, direi che non c’è nulla da aggiungere.

      Anzi, no: a prescidere dalla tua posizione/opinione, che rispetto, era meglio che tacessi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

      Il dr.Cairo è il miglior presidente che sia mai passato a Torino. Novo avrebbe tutto da imparare e pure Del Vecchio come imprenditore. Come lui, nessuno. Visione del futuro e spese faraoniche anche in periodo covid. Praticamente Al Kairo sotto mentite spoglie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Numero7 - 2 settimane fa

    Il reparto che andava e va completato, rafforzato in primis è il centrocampo, lì gira tutto il gioco di una squadra sia a protezione della squadra sia in fase di attacco se vuoi competere o lottare per la zona Europa devi investirci fortemente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. sigfabry - 2 settimane fa

    Mancano dei giornalisti sportivi che siano degni di scrivere del e sul
    GRANDE TORINO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. iugen - 2 settimane fa

    Oltre al regista sarebbe da miglioreare l’attacco, un po’ raffazzonato con doppioni e gente fuori ruolo: nessuna seconda punta o trequartisti di ruolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Emilianozapata - 2 settimane fa

    Fate In Fretta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Blasphemous !Sentenza.3! - 2 settimane fa

    Manca una Società. In fondo, però, a chi importa? Con Giampy e Torreira quest’anno si svolta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. fabio00ari - 2 settimane fa

    Mancano 5 giorni alla prima di campionato, e al formazione che affronterà la viola al momento è la seguente: Sirigu Singo (Vojvoda infortunato, Izzo in uscita) Nkolou Bremer XXX (Rodriguez infortunato, Ansaldi in recupero?) Linetty Rincon Meite Berenguer (Verdi in recupero) Zaza Belotti. In pratica un cantiere totalmente aperto. 5 ruoli su 11, (regista, trequartista, 2 terzini ed 1 mezzala) attualmente scoperti, per non parlare della panchina. Sono abbastanza basito..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 2 settimane fa

      Certo… dopodiche le riserve servono per coprire le assenze degli infortunati o squalificati. Se dobbiamo avere anche le riserve delle riserve occorrono 33 giocatori invece di 25! Il mercato finisce alla terza di campionato, anche questo è un controsenso, secondo me…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iugen - 2 settimane fa

      Condivido la preoccupazione per trequartista e regista (io proverei Lukic, piuttosto che Rincon), ma in rosa abbiamo cinque mezz’ali (più Baselli rotto) e quattro terzini, non mi sembra che siamo scoperti in quei ruoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

      Ansaldi e Verdi stanno bene e non mi risulta che Vojvoda sia infortunato. Poi se ci dobbiamo mettere dentro anche il problema del traffico in centro nelle ore di punta e lo smog che soffoca le grandi città, il discorso cambia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio00ari - 2 settimane fa

        😀 ed il covid? “Ansaldi” e “star bene” sono un ossimoro…mi gratto i co.glioni già solo a scriverlo, figuriamoci a pensarlo. Io credo che siamo ancora un cantiere non aperto, ma apertissimo. Doveva essere RIVOLUZIONE, ed invece sabato, per 10/11 siamo gli stessi del 16° imbarazzante posto dello scorso torneo. Bah..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 2 settimane fa

          Dimentichi che dovevamo ancge essere velocissimi…sul mercato. Parole del presidente non nostre

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. filippo67 - 2 settimane fa

            Beh!A parole è velocissimo come sempre.Mi ricorda un film con Drew Barrimore,di quando si svegliava al mattino e non si ricordava piu’ niente di quello che aveva detto e fatto la sera prima.

            Mi piace Non mi piace
  24. Messere Granata - 2 settimane fa

    Mi permetto una riflessione. Come mai tanti giocatori, che fino a circa tre anni fa erano considerati ottimi, ora fanno
    molta più fatica a imporsi nelle “sorti” del gioco? Per esempio Falque e Verdi, per restare da noi, Insigne, Maertens e Callejon nel Napoli e molti altri. Torreira? Come mai non gioca in Inghilterra? Se ci facciamo caso, questi pur bravi giocatori, hanno tutti in comune una fisicità, diciamo, “leggerina”. Gli Arbitri, con le nuove regole, non fischiano più molti contatti di gioco, anche ruvidi, che vedono prevalere così i giocatori più potenti. Il Calcio è cambiato. Tutto invecchia precocemente e anche gli Allenatori passano presto di moda. Velocità, potenza ed anche tecnica. Queste le qualità che fanno la differenza. Oggi si “usa” così. Domani? Vedremo.

    p.s. giusto pensare all’impostazione del gioco e al possesso palla, ma cosa succederà quando la palla l’avranno gli altri? Rimpiangeremo Bruno e Policano? Sostanza e grinta restano di “gran moda” in casa Toro. Non dimentichiamolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 2 settimane fa

      Il Napoli di Sarri è stata una sorta di congiunzione astrale della quale hanno beneficiato sia i giocatori da te nominati che allo stesso Sarri. Insieme si sono valorizzati, separati hanno dimostrato quello che valgono: che non è poco ma nemmeno quello che avevano fatto vedere.
      Torreira ha fatto bene in UK il primo anno e non è che a fisicità scherzano. Tra l’altro se ti vai a vedere i suoi video … è piccoletto ma è un motorino che non si fa impaurire.
      La svalutazione dei giocatori può accadere, proprio per il fatto che a volte vengono esaltati da schemi, ambiente, annata buona, etc. La capacità di un allenatore e di un DS è quella di capire sia nella propria squadra che in altre (dove andare a pescare) chi è forte a prescindere e chi lo è solo per la situazione che vive. Ad es. io non prenderei mai giocatori dall’Atalanta. Bene che ti vada li strapaghi in quanto lì rendono il 30% in più della loro effettiva capacità. Idem era per l’Udinese in qualche annata. Il calcio non è affatto semplice e tutto meno che un’equazione lineare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Messere Granata - 2 settimane fa

        Certamente. Ma il “Sarrismo” è già finito. Spero di assistere all’avvento del “Giampaolismo” e non alla sua fine.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 2 settimane fa

      I giocatori leggeri devono avere nello spunto e nella rapidità di esecuzione il loro pregio. Se il gioco è veloce ne traggono vantaggio, altrimenti o sei messi e ne salti a mazzi di tre alla volta partendo da fermo, oppure ti giri e la passi indietro come abbiamo visto fare a falque diverse volte, ma anche a verdi o a berenguer. Se si verticalizzazioni e si gioca la palla a due tocchi serve gente che corre, ma in attacco serve gente che vola! Te lo vedi falque fare l attaccante?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Bischero - 2 settimane fa

    Fra 5 giorni si ricomincia. Fu un gravissimo errore 12 mesi fa non prendere su una rosa rodata i 4 acquisti chiesti da Mazzarri. È delittuoso mantenere la stessa rosa senza integrarla nei ruoli essenziali nonostante il cambio in panchina e la conseguente rivoluzione tattica. Che società ridicola. Ai posteri l ardua sentenza purtroppo scontata. In bocca al lupo mister Giampaolo. L ennesimo allenatore bruciato dall incompetente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 settimane fa

      D’accordo con te solo se, a questo punto, non arrivasse Torreira. Per il resto secondo me ci siamo abbastanza, perfettibili ma non in alto mare. Il vero problema è non sbagliare il play.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 2 settimane fa

        Mimmo capisco che l accontentarsi sia diventata una prassi nelle stagioni. Ma noi che tifiamo e parliamo di calcio non dobbiamo farlo. Se analizziamo la rosa a disposizione fra titolari e riserve le caselle mancanti ci sono. Non possiamo dire adattiamo quello. Spostiamo quello li. Speriamo che si riprenda quello la. Mancano 5 giorni e non abbiamo le riserve nel pacchetto di difensori centrali e bremer che cmq ha lacune lo abbiamo visto giocare a 3.non abbiamo i registi. Non abbiamo i fantasisti. Ci sono 3 mezze ali di ruolo. Segre arriva dalla b. Lukic alterna alti e bassi. Rincon fuori ruolo. Baselli rotto. Meité va ai 2 all ora per fare le 2 fasi come il ruolo richiede. Le punte? Sono 2 anni che Belotti e Zaza non si passano un pallone fra i piedi quindi dobbiamo sperare che millico o edera che sono esterni si reinventino punte. Con questo quadro mi spiace ma c’é poco da stare allegri. Siamo alle solite. Vediamo…. Speriamo…. Crediamo che…. Di giocatori giusti al posto giusto ci sono il portiere, nkoulou l incognita bremer I due terzini linetty l incognite segre e lukic e Belotti. Se ci vogliamo lanciare verdi punta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Pik67 - 2 settimane fa

    Buongiorno a tutti i tifosi Granata.Nel fare gli auguri al Toro,devo però riscontrare la solita difficoltà a formare un gruppo di livello accettabile per competere con le sei/sette squadre di serie A.Il calcio è diventato allucinante per certi versi,giocatori che finiscono nel mirino di alcune società e che si sentono grandi,altri che sembrerebbero di qualità,ma che di fatto tale caratteristica,non si è ancora vista e altri che danno una garanzia (pochi)per una continuità di gioco.In questi tempi verrebbe da dire che il Covid-19,ha ridotto ed’è vero,tutta l’economia e quindi anche nel Calcio ci sono e ci saranno cambiamenti…Per quanto riguarda il Presidente del Toro,in tanti anni,non ha mai costruito una squadra degna di affrontare non dico alla pari,ma almeno di giocarsi le partite con le squadre di vertice e se guardiamo bene le apparizioni in Europa sono frutto di sbagli di altri e non di merito acquisito sul campo.Penso che avremo una squadra che giocherà l’ennesimo campionato mediocre,come si dice senza infamia ne lode,vivacchiando intorno al decimo posto,se tutto va bene!!!FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 settimane fa

      Le sei o 7 squadre di cui parli tu credo che siano quelle dal settimo posto in giù. Perché le 7 “grandi” le vediamo con il binocolo. Giochiamo un campionato diverso da Juve Napoli Milan Inter Atalanta e le romane. Non é una novità… Ma se prima guardavamo nella loro direzione oggi siamo girati dall altra parte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Il_Principe_della_Zolla - 2 settimane fa

    Che barba, sempre la solita minestra da settimane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. granataLondinese - 2 settimane fa

    Manca un presidente, un tecnico che adatti il gioco ai giocatori che ha.
    Un po’ di fortuna.
    Manca la salute ai terzini di sinistra.
    Mancano i soldi, manca la voglia di rischiare un minimo (tipo comprare prima di vendere)
    Manca anche la voglia di guardare l’ennesimo campionato che parte gia’ come una delusione pazzesca perche’ dopo uno schifo come l’anno scorso si e’ cambiato praticamente solo l’allenatore (peggiorando la situazione, perche’ se teneva longo almeno continuavamo un percorso)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 2 settimane fa

      Manca anche un pò di sano ottimismo!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 2 settimane fa

        Si, è con quello che si vincono le partite. Dopo solo 15 anni di figure di merda, ci vuole l’ottimismo. Che stupidi gli altri che comprano i giocatori. Vero che per comparire in campo e fare plusvalenze i giocatori non servono.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. granatasky - 2 settimane fa

        Quello non manca mai: sono 15 anni che lo prendiamo nel c…. con il sorriso sulle labbra…..!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

        L’ottimismo è il 13 uomo, il 12 è la odierna Maratona. Siccome sono ambedue assenti, figure di lerda sempre.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Dr Bobetti - 2 settimane fa

    Ogni anno siamo sempre nella stessa situazione ed alla conta. Dopo la partenza col botto (piccolo botto) mancano ancora regista, trequartista ed un interno. Forse pure un centrale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcogol - 2 settimane fa

      …E anche 1 attaccante direi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. granataLondinese - 2 settimane fa

    Cinque giorni cinque.
    Se va bene se ne vanno zaza e izzo, basta e avanza per far cassa e prendere torreira (o simile)

    Poi vedremo, per me verdi o millico si possono adattare bene al fianco del gallo.

    Certo ci sono delle zavorre in panchina che non vedranno mai il campo, ma Cairo lo sa, a Gennaio sono tutti piu’ cari per cui si vende li!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Madama_granata - 2 settimane fa

    Io temo che: chi troppo vuole, nulla stringe!
    In difesa ad esempio, come riserve, non abbiamo già Singo e Buongiorno?
    Io credo che a tutti piacerebbe avere uno squadrone, ma occorrono tanti, tanti soldi che il Toro non ha!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 settimane fa

      corretto @Madama

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. filippo67 - 2 settimane fa

      La Lazio e l’Atalanta hanno fatto squadroni con “pochi”soldi,basti pensare che Savic è stato acquistato per poco meno di 10 milioni,L Alberto per 5,idem L.Leiva.Vero,i soldi servono,ma anche tanta,tanta competenza che il Toro non ha!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LeoJunior - 2 settimane fa

        finalmente una risposta! questo è il nocciolo della questione. Avere conoscenze e idee. A noi mancano da tanti anni. E questo ti porta ad atteggiamenti isterici e contradditori. O spendi poco dove serve oppure butti soldi dove non serve. La crescita invece deve essere il frutto di operazioni intelligenti che si susseguono nel tempo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 2 settimane fa

          Per avere conoscenze ed idee comunque bisogna creare una struttura e le persone giuste al posto giusto . E’ anche e di nuovo un problema economico : vanno fatti gli investimenti in questa direzione. Noi non li abbiamo mai fatti .

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. abatta68 - 2 settimane fa

          Conoscenze e idee…da chi? Da Cairo? Da comi?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. granatasky - 2 settimane fa

          Con incapaci e inetti come il mandrogno, Comi, Barile, ecc., quali competenze vai cercando ?

          Se l’organigramma dirigenziale non fosse fatto di lacchè del mandrogno ma da persone competenti e completamtne votate alla causa Granata (vuoi anche degli esempi?), a quest’ora eravamo a braccetto di Percassi e dell’Atalanta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. filippo67 - 2 settimane fa

            E infatti che ho detto io?rileggiti il post”competenze che il Toro non ha!”

            Mi piace Non mi piace
          2. granatasky - 2 settimane fa

            …e che mai avrà sino a che ci sarà il mandrogno come presiniente e proprietario.

            Mi piace Non mi piace
      2. Bischero - 2 settimane fa

        Bravo Filippo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 2 settimane fa

          Anche tu bischero vuoi un po’ troppo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Bacigalupo1967 - 2 settimane fa

        Non volere troppo Filippo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. filippo67 - 2 settimane fa

          Hai ragione:-)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

      Come? Il miglior imprenditore della mandrogna e non cu sono soldi,? Se li mangia tutti,?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Claudio - 2 settimane fa

    Izzo e’ un gran difensore, purtroppo e’ anche lo specchio del orrendo calcio moderno, sa’ di aver potenzialita’, si e’ preso Raiola perche’ sa’ che lo fara’ guadagnare molto piu’ di ora, vero che ricorda il comportamento di Cannavaro per andare a mettersi il pigiama, ma purtroppo non nessuno puo’ farci niente, Raiola e’ professionalmente, una brutta persona, non guarda in faccia a nessuno, ma il suo lo sa fare, quelli che pensano che “non e’ giusto, e se Cairo ha le p…e lo mette in tribuna fino a alla scadenza” vivono sulla luna, un bravo DS capisce la situazione, e anche se probabilmente Izzo e’ uno di quelli che ha pilotato quest’annata orrenda forse solo per non aver problemi di uscita, deve cercare di fare buon viso a cattivo gioco, Izzo e Raiola sono un’opportunita’ per far incassare al Toro molti soldi, perche servono per Torreira, che credo arrivera’ ma se Vagnati riesce a monetizzare bene la situazione Izzo e forse anche qaulcun altro che per ora e’ fuori dai fari dei media (Verdi?) farebbe una cosa fantastica, credo arrivera anche Ramirez, purtroppo penso che Zaza rimane, un po’ per problemi a piazzarlo bene, un po’ perche’ fors GP sta valutando, il rientro di Baselli potrebbe, se il ragazzo fisicamente e mentalmente e’ a posto, essere il miglior acquisto della stagione, xche’ vero lo spogliatoio, gli spaccalegna, Mazzarri etc. etc. ma vero anche che uscito lui e Iago il Toro e’ calato paurosamente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 2 settimane fa

      Analisi impeccabile. Anche a me Verdi continua a non quadrare. Se cerchiamo trequartisti e seconde punte …. in effetti è un oggetto misterioso nel nostro ipotetico schieramento. Io lo vedo più seconda punta anche se non mi convince. Andrebbe bene a Cagliari e quindi uno scambio con JP con conquaglio a nostro favore sarebbe una bella mossa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iugen - 2 settimane fa

      Iago non giocava da un anno praticamente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy