Calciomercato Torino, Kone: pronto il rinnovo fino al 2022

Calciomercato Torino, Kone: pronto il rinnovo fino al 2022

Giovanili / Il promettente ragazzo della Primavera è pronto per il rinnovo contrattuale: a giorni arriverà la firma

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino sta lavorando duramente per continuare a tenersi stretto i talenti migliori tra i giocatori delle giovanili: dopo aver blindato Vincenzo Millico, sicuramente giocatore di punta della Primavera di Federico Coppitelli, con un contratto fino al 2023, la società granata comincia a pensare anche agli altri giocatori che stanno facendo volare la squadra giovanile del Torino, come Ben Kone, giocatore arrivato in granata nel luglio del 2017, strappato alla concorrenza della Lazio quando giocava alla Vigor Perconti, e che si è preso le chiavi della trequarti, grazie alle sue ottime prestazioni.

Torino, è UFFICIALE: confermato il rinnovo di Millico fino al 2023

PRIMAVERA – Arrivati al giro di boa, il Torino si trova al secondo posto nella classifica della Primavera 1, e Kone è riuscito a segnare già tre gol, mettendo a segno anche quattro assist nelle sue tredici presenze. In più, ha dimostrato di essere un giocatore di sostanza, ma anche con piedi alquanto educati, con una visione di gioco molto buona: non è un caso, infatti, che Coppitelli non abbia mai rinunciato al giocatore classe 2000 in nessuna partita del campionato, e anche di Coppa Primavera.

primavera, torino-roma kone

RINNOVO – Anche per Kone, quindi, arriva il meritato rinnovo contrattuale, che dovrebbe essere chiuso nei prossimi giorni: per l’ivoriano è pronto un prolungamento fino al 2022, con il quale il Torino continuerebbe ad avere il controllo sul cartellino del giocatore.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. anpav - 5 mesi fa

    Kone è un giovane interessante, tecnicamente dotato. Ma l’alta serie A è cosa diversa dal campionato di Primavera. Un gradino alla volta. Magari anche due. Ma non si esageri con il bruciare il ragazzo. Che poi si sa, chi lo vorrebbe subito in prima squadra, sarebbe poi il primo a fischiarlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Carlin - 5 mesi fa

    Cara Madama,se critichi Mazzarri,ti becchi tanti N M P,pero’ hai ragione Penso che Kone avrebbe giocato molto meglio di Soriano,anche se da disciplinare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 5 mesi fa

    Purché poi Mazzarri non lo spedisca altrove a cercar fortuna perché gli preferisce il “Soriano” di turno (vedere Bonifazi, ora Edera, forse Parigini e Bremer).
    Se sono bravi, e crescono con noi, per me dovrebbero in seguito trovare una collocazione in squadra A, almeno come “riserve”.
    Non mi piacciono i “prestiti”, che considero poco utili alla crescita dei ragazzi (tante panchine e pochi buoni maestri).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 5 mesi fa

      Ciao Madama, sempre bello leggerti, buon anno, un abbraccio ed evviva i giovani (come noi).
      Resistiamo che se Granata non ci fulmina immediatamente per il suo spirito giustamente protettivo, credo che questi virgulti, Millico, Kone, Edera, Parigini, Rauti..li vedremo fruttare nel breve termine.
      Colpevole di granatismo emozionale ? Sì. 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 5 mesi fa

        Buongiorno Birillo, non fulmino nessuno, per carità, anche se sono fermamente convinto che ci sia un salto troppo ampio fra la primavera ed una panchina di serie A. Troppo. I frutti si raccolgono maturi, no? Per questo ci vuole tempo. Con calma si faranno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BIRILLO - 5 mesi fa

          Ci sei cascato… era per farti apparire e salutare anche te :))))

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. BIRILLO - 5 mesi fa

          Ebbe, se lo dici tu che fai il fruttaio…Vedi di coglierli bene che siamo impazienti… Ciao !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Granata - 5 mesi fa

          Birillo Birillo….I ragazzi hanno esigenze diverse, non tutti devono seguire lo stesso identico percorso. Kone, per esempio, credo debba lavorare moltissimo a livello caratteriale. Deve contenere la sua rabbia, il suo agonismo, ma l’elemento è molto valido. Come lui altri centrocampisti messi in “ombra” da Millico e giornalisti…. saluti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BIRILLO - 5 mesi fa

            Grazie !

            Mi piace Non mi piace
  4. BIRILLO - 5 mesi fa

    Ben Kone, il tuo futuro è qui, lavora bene e avrai cori ed abbracci. Complimenti !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy